Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

CERTIFICAZIONE GLOBAL-GAP: MARTEDì IL CONVEGNO

globalgap1

style="text-align: justify;">Riceviamo e pubblichiamo:

CONVEGNO PROMOSSO DALLA PROVINCIA DI BARI

Certificazione GLOBAL-GAP

PROGETTO: “INCENTIVAZIONE ALL'ADOZIONE DI PROTOCOLLI DI CERTIFICAZIONE VOLONTARIA DI PRODOTTO DA PARTE DI AZIENDE AGRICOLE”

Martedì 23 Febbraio alle ore 18 – Sala Consiliare

Su iniziativa dell'Assessorato all'Agricoltura della Provincia di Bari, in collaborazione con il Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura “Basile Caramia” di Locorotondo, il Centro Ricerche “Bonomo” di Andria e l'Assessorato all'Agricoltura del Comune di Rutigliano, è in programma un convegno sul tema “Certificazione GLOBAL-GAP – Progetto:  Incentivazione all'adozione di protocolli di certificazione volontaria di prodotto da parte di aziende agricole”.

L'incontro si svolgerà Martedì 23 Febbraio alle ore 18 nella Sala Consiliare; interverranno il presidente della Provincia Francesco Schitulli, l'assessore provinciale all'Agricoltura Francesco Caputo, il sindaco di Rutigliano Roberto Romagno, l'assessore comunale all'Agricoltura Pasquale Redavid, gli esperti A. Dipierro (Dirigente Assessorato all'Agricoltura della Provincia di Bari), F. Faretra (Direttore dipartimento di Protezione delle piante e microbiologia applicata dell'università di Bari), D. Traversi (Centro Ricerche “Bonomo” di Andria), C. Dongiovanni (Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura “Basile Caramia” di Locorotondo), A. Gasparre e V. Gerri (borsisti del progetto).

Infotel: 080.4763711.

Commenti  

 
#3 Teta 2010-02-23 00:52
Si Dolores hai ragione il costo di una certificazione è un po' alto.
Qualche anno fa ci fu il boom perchè c'erano dei finanziamenti della Regione a cui molti hanno attinto, da quando i soldini sono finiti molti non si sono più certificati. Sono comunque numerose le aziende agricole che continuano a perseguirla. L'incontro di domani serve ad informare le piccole aziende di 4 / 5 ettari che non si certificherebbero mai che ci sarebbero delle agevolazioni economiche per incentivare l'adozione.
Comunque meglio iniziare quanto prima la disciplina delle Buone Pratiche Agricole visto che dal 2014 diventerà obbligatoria la certificazione e visto poi gli scempi ambietali a cui stiamo purtroppo assistendo da parte di alcuni agricoltori senza scrupoli.
 
 
#2 dolores 2010-02-23 00:16
.......molte aziende agricole qualche anno fa (c'è stato il boom) si sono certificate con il vecchio standard "Eurep Gap" ora "Global Gap" la cosidetta certificazione dell'adozione delle buone pratiche agricole....ma è anche vero che molte aziende agricole non sono più riuscite a mantenere e a rinnovare il ceritficato Global Gap e non solo (ormai sono inondati di certificati) perchè i costi sono un tantino elevati.... giustamente l'agricoltore ormai è stanco perchè nonostante la voglia e l'impegno ad adeguarsi a questi standard non vede valorizzato il suo prodotto.....concordo con "orgoglioso di essere italiano"....lodevole come iniziativa nulla da ridire ma se portassero un piccolo "tornaconto" sarebbero più apprezzate e si crederebbe di più .....
 
 
#1 orgoglioso di essere italiano 2010-02-22 13:42
io sono del mestiere queste certificazioni non servono a nulla anzi aiutano solo alcuni dottori.......
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI