Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

OFFICINE UFO, SI PARTE CON I LABORATORI

8075d8f94527d80eed8d34d7c9cdeb36462b7579_320x150_Q75

Un taglio del nastro che apre le porte a un nuovo centro per la musica ma anche a tante speranze. E' stato inaugurato sabato scorso, a Rutigliano e a Casamassima, al primo piano del palazzo dell'ex pretura, in via Amendola  il laboratorio urbano delle "Officine ufo", lo spazio all'interno del quale i giovani potranno suonare e comporre musica, grazie a un progetto pensato e poi realizzato dalla Regione Puglia e dai comuni di Casamassima e Rutigliano.

In virtù di questo programma, che rientra nella più ampia iniziativa denominata "Telesuono", laddove una volta c'erano uffici e scrivanie adesso trovano spazio una sala d'incisione, una cabina di regia dotata di moderne attrezzature, uno spazio per le prove e le registrazioni musicali e un ampio auditorium in grado di ospitare 90 persone.

Coloro che per suonare desiderano usufruire stabilmente della struttura, all'interno della quale sono presenti e utilizzabili gratuitamente anche un pianoforte, una tastiera, due chitarre elettriche e una acustica, possono farlo partecipando all'apposito bando, in scadenza il 29 marzo prossimo, consultabile all'indirizzo www.officineufo.it. Ma siccome la struttura è aperta a tutti, anche coloro che non dovessero aggiudicarsi il bando potranno comunque servirsi degli spazi dell'ex pretura, ovviamente nel rispetto di criteri e modalità ben precise.

A gestire il nuovo centro musicale - alla cui inaugurazioneINAUGURAZIONE_1 hanno partecipato l'assessore regionale alle politiche giovanili Guglielmo Minervini, i sindaci di Casamassima e Rutigliano Domenico Vito De Tommaso e Roberto Romagno, gli assessori alle politiche giovanili degli stessi comuni, Antonio Manzari e Pasquale Redavid, e rappresentanti delle istituzioni locali - sarà un consorzio formato dalle associazioni e cooperative "Baobab", "Phoenix", "Occhi Verdi", "Alice" e "Il Sorriso".
Gli spazi musicali inoltre, la cui apertura è prevista già questa settimana, funzioneranno a pieno regime a partire dal mese prossimo, subito dopo Pasqua.

"Sono molto emozionato - ha spiegato l'assessore di Casamassima, Antonio Manzari, nel corso dell'inaugurazione del centro di via Amendola - perché l'apertura di questi spazi arriva al termine di un progetto che io ho seguito sin dalla sua gestazione, prima in veste di consigliere e adesso in quella di assessore. Mi aspetto molto dalla nuova realtà, e mi auguro che i giovani locali sappiano sfruttarla al meglio per dare spazio alla loro creatività".
Sulla stessa lunghezza d'onda si sono espresse anche le altre autorità intervenute all'inaugurazione, mentre l'assessore alle politiche giovanili di Rutigliano, Pasquale Redavid, ha anche fatto un'altra considerazione: "Sono felice che questa iniziativa abbia portato un centro per la musica a Casamassima e uno spazio dedicato a cinema e immagini a Rutigliano .
Non vedevo l'ora che arrivasse il giorno di questa inaugurazione,  ma devo dire che finora i giovani sono stati stranamente poco attratti da questi bandi e da queste iniziative.
Adesso dobbiamo lavorare assieme ai nostri colleghi per promuovere maggiormente queste strutture, in modo da coinvolgere da subito di più i ragazzi in questi progetti".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI