Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

COSA SUCCEDE INTORNO ALLE ANTENNE A RUTIGLIANO?

Ciminiera_antenna


Il comune circa tre anni fa ha stipulato una convezione con un laboratorio elettromagnetico denominato Polab, società che ha sede a Pisa.

I tecnici del Polab affiancano le amministrazioni comunali, con la loro consulenza, nella pianificazione delle installazione di stazioni radio base che i gestori telefonici ogni anno hanno la facoltà di richiedere. Non solo.
Da un paio d’anni il Polab monitora i campi elettromagnetici a Rutigliano con due centraline di rilevamento in continuo che sono periodicamente spostate e messe di fronte alle varie antenne.

Qual è la situazione a Rutigliano riguardo l’inquinamento elettromagnetico, altrimenti detto “elettrosmog”, potrete ascoltarlo direttamente dal direttore del Polab, il fisico dott. Alfio Turco.
Due settimane fa il dott. Turco è venuto a Rutigliano con un altro tecnico per ritarare le due centraline che abbiamo a disposizione e che saranno poi utilizzate per monitorare altri siti. Ho approfittato della sua presenza qui da noi per intervistarlo (la video intervista è qui sotto pubblicata).

Non vi anticipo nulla. Vi dico solo quali sono i valori di esposizione ai campi elettromagnetici che in Italia la legge prevede.

Il valore di attenzione che non deve mai essere superato in ambienti in cui si staziona per più di quattro ore di seguito (case, scuole, luoghi di lavoro...) è di 6 V/m (volt per metro, unità di misura del campo elettrico).
Poi c’è il valore massimo di esposizione per gli altri ambienti (esposizioni occasionali e di tipo professionale) che non può superare i 20 V/m.

Pubblico qui alcuni dati del monitoraggio -elaborati dal Polab- che indicano una situazione abbastanza sotto controllo. Il dato più alto è quello di via Conversano sotto Radio canale 103, dove si hanno valori di picco e medi quasi uguali e comunque appena sotto 1 V/m.

Chi volesse approfondire e vedere tutti i dati può farlo all’indirizzo web del Polab:  http://polab.it/srl/

Centralina Rutigliano Scuola Elementare Via Pascoli
Marzo 2010
data             Valore Massimo (V/m)      Valore Medio 6 min (V/m)
01/03/2010              0.82                               0.57
02/03/2010              0.80                               0.63

Centralina Rutigliano Scuola Materna Via Pitagora
Marzo 2010
data             Valore Massimo (V/m)    Valore Medio 6 min (V/m)
01/03/2010              0.92                               0.61
02/03/2010              0.90                               0.64

Centralina Rutigliano Via Conversano
Agosto 2009
data             Valore Massimo (V/m)    Valore Medio 6 min (V/m)
01/08/2009              0.97                               0.96
02/08/2009              0.99                               0.96
03/08/2009              0.99                               0.96
04/08/2009              0.99                               0.96
05/08/2009              0.99                               0.96
06/08/2008              0.99                               0.96


Buona visione

 

Commenti  

 
#6 sophie 2010-03-16 19:41
speriamo che la situazione non degeneri...
e comunque mi ha sempre fatto un grande effetto vedere l'antenna di via filippo giampaolo ricoperta di piante e fiori. un po' di verde in mezzo a tante radiazioni è un po' come disinfettare la siringa e l'ovatta prima di una iniezione mortale.
a che serve??
 
 
#5 Gianni Nicastro 2010-03-16 18:12
Quella ciminiera non è in muratura. E' rivestita con pannelli di lamierino sottile che non ostacola il segnale (se guardi bene il video noti che uno di questi panneli si è aperto). Per l'antenna è come se quel rivestimento non ci fosse.
 
 
#4 Teta 2010-03-16 17:30
Capisco Sig. Nicastro...
ma un gestore monta un'antenna e poi acconsente ai proprietari (o a loro stessi) di murare il lavoro per camuffare e quindi rendere vano l'uso della stessa? Si sono accontenati di aver un segnale più basso quindi...
 
 
#3 Gianni Nicastro 2010-03-16 17:17
No. I gestori hanno, anzi, il problema contrario: evitare qualsiasi ostacolo, o schermatura, per uuna migliore propagazione delle onde elettromagntiche.

Spesso le società telefoniche camuffano le antenne per una questione di "ordine pubblico": nessuno si accorge dell'impianto, nessuno protesta. Per la Tim in via dalmazia il camuffamento ha funzionato: montata nel '03 nessuno ha protestato.

Nel '04 all'H3G gli è andata decisamente male, proprio a una ventina di metri dalla Tim di via Dalmazia. La "3" cercò di instalare una traliccio per un'altra antenna, le putrelle di acciaio si vedevano dalla strada e dai terrazzi vicini, l'intero quartiere Fragasso protestò con una manifestazione che bloccò i lavori. Intervennero i carabinieri e il sindaco, poco dopo, fece un'ordinanza di sospensione dei lavori a quella società. L'antenne lì, cioè in via Lorenzo Cardassi, non è stata mai messa.
 
 
#2 idrossidodisodio 2010-03-16 17:08
Cioè secondo te il gestore mette un'antenna in paese per coprire l'area più vasta possibile, e allo stesso tempo cerca di attenuare la potenza irradiata?
 
 
#1 Teta 2010-03-16 15:12
Perchè camuffare un'antenna che è autorizzata dal comune?
Forse quella specie di muratura è usata per "attenuare" i valori dei campi elettromagnetici?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI