Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

PRESENTIAMO GIUDICE DI PACE DI RUTIGLIANO

gi2
Inchiesta sulla Giustizia Minore a Rutigliano. Vi proponiamo l'intervista fatta al Giudice di Pace avv. Angela Cinque.

Carenza degli organici (mancano due Giudici di Pace su quattro previsti e manca fin dal 2002 anche  il funzionario di cancelleria). Allargamento delle competenze civili e penali con l’introduzione del reato di immigrazione clandestina e il raddoppio delle competenze per valore. Mancanza di una riforma organica della materia.

Dei problemi della Giustizia Minore a Rutigliano e di quelli in generale relativi alla figura del Giudice di Pace, parliamo con il giovane avvocato Angela Cinque, Giudice di Pace dal 2000 e dal 2005 coordinatrice dell’Ufficio del G.d.P di Rutigliano, primo giudice nominato in Italia di età inferiore a 40 anni. La dottoressa Cinque ricopre anche il ruolo di Presidente regionale dell'associazione di categoria "Unagipa" (Unione nazionale Giudici di Pace).

D. Qual è il carico di lavoro del Vs. Ufficio in materia civile e penale? Quante cause nel 2009 sono state definite, quante pervenute  e quante risultano pendenti?
R. «Il lavoro in Ufficio è tanto. I dati parlano chiaro. Nel 2009, in base ai dati forniti dal cancelliere Filippo Di Pinto, 140 sono nell’ambito penale i procedimenti pendenti, 76 i definiti (circa il 50%) mentre in campo civile 2.705 i pendenti e 2.104 i definiti ( circa il 90 % ). Ciò non è sufficiente a soddisfare l’esigenza di “Giustizia Minore”. Bisogna precisare che in realtà l’attuale sistema legislativo non incentiva il lavoro dei giudici in quanto, con la previsione di un tetto massimo reddituale, una definizione oltre quella realizzata nel 2009 comporterebbe un lavoro svolto in maniera completamente gratuita e senza alcuna copertura previdenziale ed assistenziale».
Cosa pensa di fare, Giudice, per eliminare l’arretrato?
«Fermo restante l’attuale organico e l’attuale sistema legislativo è impossibile eliminare l’arretrato. L’unico modo al momento sarebbe una maggiore collaborazione degli avvocati per il raggiungimento di un maggior numero di definizioni transattive».

Il personale amministrativo è sufficiente per gestire i servizi di cancelleria?

«Assolutamente insufficiente soprattutto in considerazione del fatto che dall’anno 2002 manca il cancelliere C.2  ( Funzionario di cancelleria ). Ciò comporta un notevole aggravio di lavoro per i cancellieri B3  e per il Giudice coordinatore,  costretti a svolgere mansioni che a loro non competono».

Il numero dei Giudici di Pace dell’Ufficio di Rutigliano è sufficiente o insufficiente?
«E’ assolutamente insufficiente. In data 17 marzo 2008 il G.d.P. coordinatore ha chiesto un aumento dell’organico che ad oggi non è stato ancora previsto dal Ministero».

Secondo Lei è giusto che le competenze ormai rilevanti attribuite al Giudice di Pace in materia civile e penale siano svolte da giudici onorari svincolate da un rapporto di lavoro subordinato del Ministero della Giustizia? Ovvero se non vi siano i presupposti per rivendicare una sorta di riconoscimento della qualifica del  cosiddetto giudice complementare?
«Il sistema legislativo è inadeguato per il carico attuale degli uffici. A fronte di un continuo e costante aumento delle competenze (penale, amministrativo, lavoro, immigrazione clandestina….) non vi è stato alcun intervento dello Stato diretto a garantire una maggiore professionalità dei Giudici di Pace con un riconoscimento dei diritti minimi costituzionali: Previdenza, continuità e assistenza. Inoltre sarebbe auspicabile una attuazione dell’art. 116 Cost. che prevede la possibilità di devolvere alla Regione le competenze relative all’amministrazione degli uffici del Giudice di Pace».

Cosa ne pensa del nuovo Istituto della mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali che è entrato in vigore il 20 marzo scorso?
«Sarebbe attivo laddove fosse organizzato in modo da poter funzionare con personale qualificato».

Ritiene che la nuova disciplina della mediazione possa essere uno strumento rapido, economico ed efficace per diminuire il carico delle controversie pendenti?
«A mio avviso no».

Si è mai occupata di casi singolari che sono diventati oggetto di attenzione in tutti i successivi giudizi intrapresi davanti ad altri Giudici di Pace?
«E’ stato il primo Ufficio di G.d.P. della provincia che ha ritenuto non necessaria la taratura dell’apparecchio photored  F 17 A.  Abbiamo annullato numerose multe in tema di Photored  perché la documentazione fotografica non era idonea».

Con l’ampliamento, a partire da luglio scorso, delle competenze del Giudice di Pace in materia di immigrazione clandestina e non solo (raddoppio della competenza generale per valore, aumento delle competenze sui sinistri stradali…) e con la conseguente necessità di una riforma urgente , è scattato  in molte parti d’Italia l’allarme dei  Giudici di Pace.
Da maggio prossimo  le espulsioni previste dal ddl sicurezza per il reato di clandestinità potrebbero non essere più applicate per mancanza di giudice. Siamo ad un passo dal collasso?
«In realtà c’è una disinformazione, spesso una strumentalizzazione del G.d.P. E’ vero che occorre al più presto una riforma, in quanto dalla data istitutiva dell’ufficio ad oggi si è del tutto modificata la figura del G.d.P. con un notevole aumento delle competenze. Tuttavia, più che esasperare il tema, ritengo che poche opportune modifiche  individuate  nella previsione  1)  continuità dell’incarico;2) il riconoscimento dei diritti previdenziali ed assistenziali; 3) la devoluzione dell’organizzazione amministrativa degli  Uffici dei G.d.P.. alla Regione- attuazione dell’art.116 Cost-, realizzerebbe un buon funzionamento degli uffici del G.d.P, con la previsione di una più equa distribuzione del carico di lavoro tra i giudici attualmente in servizio».


gi3

gi5

gi6

gi1

Commenti  

 
#14 Miriam 2011-01-17 10:47
possibile che è una settimana che chiamo al numero telefonico e nessuno risponde???? provo a chiamare almeno 10 volte al giorno ed il telefono risulta come staccato!
ho fatto un ricorso e mi è arrivata una comunicazione per fare un pagamento di 33,00 euro... ma non mi dicono COME FARLO!
 
 
#13 Sora 2010-11-20 12:18
Desidero sapere se il giudice di pace di Rutigliano si occupa anche di questioni da risolvere in altri paesi circostanti, per esempio Mola di Bari, Turi o Noicattaro.
Grazie
Sora
 
 
#12 avvocato 2010-09-23 23:11
donna o uomo, credo sia assolutamente irrilevante...ciò che conta è l'essere e per esperienza confermo che l'Avv. Cinque è una persona splendida, competente, professionale e seria; a mio giudizio, questo è quello che conta!
 
 
#11 Lafefera Nostaniste 2010-04-30 01:58
nella vita si commettono tanti errori, si sbaglia e si paga sulla propria pelle, ma non sempre gli sbagli sono fatti con cattiveria, alle volte da uno sbaglio si costruiscono grandi cose.......
se la Giustizia è amministrata da persone come l'avv. Cinque, siamo in ottime mani....meirterebbe da parte di tutti maggiore rispetto e considerazione.....poche donne sono come lei....e perderla sarebbe una grave perdita......
 
 
#10 Teta 2010-04-24 23:44
Ne sono convinta. Grazie per avermi finalmente aperto gli orizzonti...
 
 
#9 dolores 2010-04-24 09:53
.....cara teta non va affatto bene non era mia intenzione crearti questo disagio.... parto dal fatto che non sopporto il "vittimismo" ho semplicemente risposto ad un tuo commento che per me è risultato poco chiaro può succedere o no? ora se ti senti al "centro" di un complotto da parte di noi utenti per il sol gusto di controbatterti e attaccarti o trovare un neo inutilmente in tutto quello che scrivi, mi dispiace per te ma non siamo così superficiali..... se poi il tuo è un atteggiamento per attirare l"attenzione" fai pure..... ti reputo una persona intelligente capace di leggere tra le "righe" .... buona giornata
 
 
#8 Teta 2010-04-23 21:50
Pure in una semplice considerazione come quella lasciata da me a margine dell'articolo, si vuole cercare a tutti i costi un neo, una pecca pur di controbattare...
Ok, va bene.
 
 
#7 dolores 2010-04-23 20:28
teta in cosa differisce il mio pensiero dal tuo?
......forse nell'esposizione poco chiara di esprimere il "tuo" di pensiero..... ;-) cari saluti
 
 
#6 Teta 2010-04-23 19:33
Dolores,
in cosa differisce il mio pensiero dal tuo?
Sono consapevole che nel 21° secolo le donne ricoprono con vera professionalità ruoli importanti e di comando.
 
 
#5 nicoletta dantuono 2010-04-23 16:55
credo sia riduttivo parlare di professionalità in termini femminili o maschili. il ruolo è rivestito da un professionista!!!!!!!!!
 
 
#4 Associazione Avvocati Rutigliano 2010-04-23 11:46
Innanzi tutto dobbiamo ringraziare il Giudice Cinque per il lavoro che svolge, nonostante mille difficoltà e carenze.
Purtroppo la giustizia c.d. "minore" dai legislatori non viene presa mai in seria considerazione.
Come associazione abbiamo accolto l'invito del Giudice ad una maggiore collaborazione, ma tranne pochissimi colleghi, nessuno ha raccolto il nostro invito.
Per quel che ci riguarda continueremo a collaborare con i magistrati, minori o maggiori che siano, per rendere il servizio giustizia più funzionale e, ad onore del vero, nel Giudice Cinque abbiamo trovato un valido e attento interlocutore.
Va anche detto che l'Ufficio del Giudice di Pace di Rutigliano, nonostante tutto, funziona benissimo....l'arretrato?? Beh crediamo che anche i Giudici siano esseri umani e meritano più collaborazione quando loro la cercano negli avvocati.
Buon lavoro....
 
 
#3 forza rutigliano 2010-04-23 11:36
la maggior parte dei ruoli che vengono affidati alla donna vengono da parte degli uomini. io avrei preferito anche un sindaco donna.
 
 
#2 dolores 2010-04-23 10:49
teta alle donne non viene assegnato il sol lavoro relativo allo spazio domestico .....oltre ad essere la "regina della casa" la donna è perfetta competente ed efficiente anche in altri ambienti e ruoli che gli vengono affidati. anche a me fa enormemente piacere che a Rutigliano il ruolo del giuduce di pace sia svolto da una donna i miei complimenti....saluti
 
 
#1 Teta 2010-04-23 08:56
Mi fa piacere che questo ruolo sia svolto da una donna!
Buon Lavoro.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI