Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

RACE FOR THE CURE, WEEK END DI SALUTE

race

UN WEEK END DI SALUTE, SPORT E BENESSERE A BARI - Molte le novità, all’insegna dello sport e del benessere, che accompagnano l’edizione 2010 della Race for the Cure barese: il week end si apre venerdì 21 maggio con il Villaggio Race – musica, sport e intrattenimento per bambini e adulti - e si chiude domenica 23 con la mini maratona. Conferenza stampa di annuncio venerdì 21 maggio, ore 12.00.

Fitness e Fit-check in piazza Prefettura a Bari, per aprire il Villaggio Race a partire da venerdì 21 maggio (ore 15.00): un week end all’insegna della salute, dello sport e del benessere fa da cornice quest’anno alla Race for the Cure di corsa contro i tumori del seno, la tradizionale mini-maratona promossa dalla Susan G. Komen Italia e organizzata a Bari per il quarto anno consecutivo dal Comitato Regionale Puglia, presieduto dal Prof. Vincenzo Lattanzio , direttore del SARIS, Servizio Autonomo di Radiologia ad Indirizzo Senologico del Policlinico di Bari.

“Promuovere la salute attraverso una prevenzione costante” è il messaggio rilanciato ogni volta con il Villaggio della Prevenzione e che ben si accorda con l’idea di “promuovere il benessere attraverso un’attività fisica consapevole”, cui si ispira il ricco programma di attività sportive in scaletta quest’anno per animare il Villaggio.

race for the cure-2È questa la novità della quarta edizione barese della Race for the Cure, per la quale sono scesi in campo operatori ed istruttori del centro Njlaya e di Villa Camilla, che effettueranno gratuitamente test per valutare il livello di fitness e svolgereanno un fitto programma di attività sul palco con il coinvolgimento del pubblico (mini masterclass di walking, fitboxe e zumba).

Punto di riferimento resta Piazza Prefettura, che domenica 23 maggio alle ore 9.30 sarà anche punto di partenza per la mini-maratona di 5 km e per la passeggiata di 2 km , alla quale ci si può iscrivere con un contributo minimo di 8 euro, che dà diritto alla maglietta ufficiale della manifestazione e alla borsa gara con gli omaggi degli sponsor. Previsti anche premi ad estrazione tra tutti i partecipanti alla gara, tra cui 2 biglietti aerei per gli Stati Uniti offerti da American Airlines, una crociera MSC e un weekend benessere presso le Terme di Margherita di Savoia.

In prima fila, con maglietta e cappellino rosa, ci saranno come ogni anno, le “Donne in rosa”, a portare la testimonianza di come si possa combattere la malattia e confrontarsi con essa in modo aperto e sereno. Lo scorso anno furono in 500 su oltre 8000 partecipanti: un record che si spera di superare nell’edizione 2010.

Esprimere solidarietà a tutte le donne che affrontano il tumore del seno, raccogliere fondi e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione: questi gli obiettivi per cui è nata la Race for the Cure. Sono infatti più di 37.000 le donne che ogni anno scoprono di avere questa malattia e più di 11.000 quelle che non ce la fanno a superarla, anche a causa del senso di smarrimento successivo alla diagnosi.


Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI