Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

CERCASI UNO SPAZIO PER GIOCARE... GRATIS

14

Riceviamo e pubblichiamo

«Carissima Redazione,

le foto che vi propongo sono state scattate pochi giorni fa. Non hanno bisogno di commenti, come si suol dire...parlano da sole.

Forse qualcuno ricorderà che in questo posto una volta sorgevano i campi da Tennis Comunali...poi dopo il loro abbattimento...Il Nulla.

Probabilmente esistono dei Progetti di risistemazione..!? Ma nel frattempo un Gruppo di Adolescenti ha vissuto il posto e lo ha fatto proprio...
Si proprio cosi..non si possono pagare dai 5 ai 7 Euro  per godersi una meritata orettta di svago con una salutare partitella... e visto che c'e questo posto abbandonato
proprio vicino alle nostre case, ci andiamo, lo sistemiamo a mo' di campo di calcetto, costruiamo delle porte di fortuna e ci giochiamo finchè siamo stremati e contenti!

Oggi però questi ragazzi,  che nel frattempo sono anche cresciuti, chiedono a gran voce che il Campetto venga pulito dall'erbaccia,  molto pericolosa con l'avvicinarsi del caldo;
Chiedono che l'immondizia che qualche incivile invece di depositare nel cassonetto, lancia dai finestrini delle auto, venga rimossa...

Non stanno chiedendo la Luna!! Vogliono solo un posto e la libertà di poter giocare Gratis!!!

Rivolgiamo un appello ai nostri Amministratori...consapevoli che domani quel loco potrà essere adibito ad altro, ma nel mentre perchè non rendere felici i nostri ragazzi?!

Un Cittadino»


12

13

11


 


Commenti  

 
#15 sveglia 2010-06-07 01:30
carissimo lettore rutiglianononcambieràmai sei uno dei tanti che subisce le malefatte di quella che considero la vera *****
Sogno il paese senza politica xchè sinceramente parlando mi sono rotto il **** di essere preso in giro
 
 
#14 Rutiglianononcambieràmai 2010-06-04 17:31
Sono uno dei proprietari del suolo confinante con gli ex campi da tennis, volevo dire qualcosa in merito a tali terreni.
Ho ereditato quel suolo dai miei nonni che l'acquistarono nel lontano 1950 come suolo edificatorio, dagli anni '80 in poi abbiamo presentato più volte dei proggetti per poter costruire delle abitazioni in forma privata, ma tutte le volte i proggetti di edilizia privata da noi presentanti sono stati sempre respinti, dalle varie amministrazioni comunali che si sono susseguite nel tempo. In questi anni nel frattempo ho ricevuto tantissime richieste dai vari costrittori locali per permutare tale terreno in cambio di qualche locale di appena 50mq.
Con questo cosa voglio dire, che se devo costruire io in forma privata, mi bocciano il proggetto, se lo permuto con un costruttore, dopo una settimana, su quel suolo vedrete sorgere degli appartamenti a vendere.
Le cose in questo paese funzionano così, sia con amministrazioni di destra che di sinistra.
A voi le conclusioni.
 
 
#13 liberonelpaese 2010-06-02 20:51
A proposito di palazzetto dello sport. Alcuni di quelli che chiedono a gran voce un palazzetto dello sport rivestivano cariche pubbliche nell'amministrazione Limitone quando decise, dopo aver abbattuto i campi da tennis di via S.Chiara, di realizzare la zona sportiva di via Adelfia, che prevede un campo di calcio con uno spogliatoio baby, una tensostruttura che solo ora ha delle attrezzature ma che è comunque priva di spoogliatoi, parcheggi e impianto di riscaldamento, due campi da tennis mai utilizzati perchè un obbrobrio e perchè privi anch'essi di spogliatoi. Inoltre mancava l'illuminazione e il gas metano (portati dopo). Come mai non hanno pensato loro a realizzare il palazzetto dello sport? Sempre più comodo guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro....
 
 
#12 mazzinga 2010-06-02 20:27
se ci metti un altro po' di fantasia finisce che quel parco è meglio di eurodisney, ma va va...

ieri quel parco era il suolo per il palazzetto dello sport, oggi è uno scempio, domani chissà. punto.
 
 
#11 liberonelpaese 2010-06-02 20:07
Quell'ultima area verde che è stata fatta a Rutigliano dietro la Scuola Elementare Aldo Moro (che Futuromigliore chiama "scempio") e dove ora "c'è solo della ghiaia ammassata" ha una estensione maggiore della attuale villa comunale che, presumibilmente, quando fu realizzata più di cinquant'anni fa doveva anch'essa sembrare uno "scempio", ma che ora è piena di vegetazione ed è un grande polmone di verde. Quando il progetto del parco di via Aldo Moro sarà completato e le piante saranno cresciute, non avrà nulla da invidiare al parco di Noicattaro o di altri comuni vicini. Prima di criticare bisognerebbe contare fino a dieci e mettere un po' più in moto il cervello.
 
 
#10 liberonelpaese 2010-06-02 19:40
Nessuno poteva dare rimedio allo scempio compiuto dall'amministrazione Limitone quando decise di abbattere i campi da tennis e approvare una lottizzazione, perchè da allora quei terreni sono stati destinati ad ospitare edifici per civili abitazioni. Piuttosto avrebbero dovuto aspettare, prima di abbatterli, che si potesse effettivamente attuare la lottizzazione, cosa che ancora non avviene per colpa dei privati proprietari dei suoli. Così, per questa scelta scellerata, dal 1998 i Rutiglianesi se vogliono preaticare il tennis devono andare in altri comuni vicini.
 
 
#9 forza rutigliano 2010-06-01 17:21
*****.è da un secolo che la gente che risiede in via montevergine chiede, attraverso i commenti, di mettere delle griglie per l'acqua piovana. voi li avete visti? IO FRANCAMENTE NO e continuo a "concolarmi" di acqua ogni volta che devo uscire di casa dato che l'acqua sale sul marciapiede. al posto delle scarpe ci vogliono gli stivali che si usano per andare a fare i polipi dalla riva. o come la strada di via due pozzi che è stretta e che quando stanno parcheggiate le macchine o passa un camion non si riesce a passare, o come quei poveracci che si fanno gli aerosol di fitofarmaci irrorati dai coltivatori di uva da tavola o come tutti gli altri problemi quotidiani del paese. con questo cosa voglio dire? se il caro e affezionato roberto romagno, ***** , non si sforza nemmeno di risolvere i problemi quotidiani delle persone come si può pretendere di aggiustare l'ex campetto da tennis per far giocare i bambini?
 
 
#8 futuromigliore 2010-06-01 02:06
Che tristezza leggere questi commenti!!Ma scusate l' ultima area verde che è stata fatta a Rutigliano, è quello scempio dietro la Scuola Elementare Aldo Moro!Lì ci doveva essere il "parco "di Rutigliano, e invece c'è solo della ghiaia ammassata.
La tipica mossa pre-elettorale del centro destra, alle scorse elezioni, e poi??
Invece quei soldi potevano essere benissimo spesi per ristrutturare questi campetti da tennis comunali(distrutti dal centro sinsitra, ma se il centro destra è più bravo avrebbe dovuto sistemarli prima?), oppure quel fantastico campo da calcio in via Dante, a pochi passi da quel "parco fantasma"!!
Allora amministrazione Romagno???Quando ci svegliamo??Basta a perdere tempo dietro ai convegni (le chiacchiere)!Vogliamo i FATTI!! (Ops...dimenticavo, forse il sindaco è cambiato, ma la gente è sempre la stessa!)
 
 
#7 idrossidodisodio 2010-05-31 20:20
Può essere anche che l'amministrazione ***** abbia commesso il grave errore di dismettere quei campi senza pensare ad una loro possibile rilocazione, ma è pur vero che l'amministrazione di gioia-divella ha avuto ben 10 anni per porre rimedio a quello scempio, e non lo ha fatto. Ovviamente da quella romagno non ci si aspetta un'inversione di rotta a tal proposito. Personalmente non mi lamento per il fatto che questo paese non abbia spazi verdi, so che da un'amministrazione all'interno della quale sono rappresentate quasi tutte le maggiori ditte edili del paese, non puoi aspettarti altro. Così come so che poichè la forza elettarale più importante è quella rappresentata dagli agricoltori, questi signori continueranno a fare i loro ... comodi con i loro pesticidi e le loro velenose abitudini, e che grazie a questi signori la gente continuerà ad ammalarsi di cancro. Rutigliano è lo specchio del paese in cui viviamo, in cui chi davvero comanda sono le lobby.
 
 
#6 Am 2010-05-31 19:25
Bravo specialista hai detto la verità!
 
 
#5 Grazie davvero 2010-05-31 18:50
grz amministratori, costruite costruite, noi giovani ora, come i bambini che questa estate usciranno a giocare all'aperto, dove andremo???? oramai in questo paese non c'è più aria di divertimento, in pineta non si puo giocare a calcio visto lo spazio e la presenza di bambini più piccoli, in mezzo alle strade non si puo per le persone e le macchine, ai campi privati?? be se ci date voi un TOT. alla settimana ci possiamo pensare, ma voi a noi non ci pensate proprio, poi non ci lamentiamo se i ragazzi vanno in giro facendo casini, ancora grazie costruite case costruite, noi veniiamo a giocare a casa vostra
 
 
#4 Peter Pan 2010-05-31 18:24
Parte della zona dove sorge il campetto realizzato dai ragazzi, è proprietà privata, quindi sicuramente quel intrattenimento per ragazzi fra un pò di tempo verrà eliminato!

Dall'amministrazione ***** che si cerca di lottizzare quella parte di terreno dove sorgevano i campetti da tennis (sport che a Rutigliano valeva ben poco), e anche altri terreni di proprietà privata che sono avanti e dietro al "campetto di fortuna"!


Sarebbe bello che in quell'area il comune costruisse un Palazzetto dello sport! Purtroppo sarò dispiaciuto per i ragazzi che tra un pò di tempo non avranno più il loro "parco giochi" e vedranno sorgere case case e ancora case!

 
 
#3 libero 2010-05-31 18:09
...Non esiste un problema di sinistra e/o di destra, di fatto sia gli uni che gli altri preferiscono pensare al cemento, sembra che sia più remunerativo (dal punto di vista di consensi elettorali....naturalmente)!!!
La carenza di aree attrezzate o di campi da tennis o calcio (calcetto...) pubblici, dove far giocare i nostri figli e noi stessi, non interessa molto agli Amministratori Pubblici, così si è costretti a migrare anche solo per giocare!!! mi chiedo se non sia più giusto versare le nostre tasse al vicino Comune di Noicattaro, visto che molti di noi vanno li a giocare a correre al mattino.
Più volte e più Amministrazioni, sono state sollecitate anche nel dare in gestione i campi da tennis di Via Adelfia, per ristrutturarli e renderli fruibili, ma non è importato a nessuno! Al contrario, il campo di calcetto di Via F. Giampolo è subito diventato "Proprietà Privata"!!!!
Ma non era del COmune?????
 
 
#2 Cittadino 2010-05-31 16:12
Bisogna fare in modo che il paese sia reso a misura di tutti ed in particolare dei più piccoli. Non esiste un luogo dove i bambini e gli adolescenti possano giocare all' aperto. Ridare la libertà di giocare per strada in spazi comuni sarebbe l'ideale. Condivido che pagare una cifra anche se da alcuni puo' essere giudicata modica, non giova alle casse della famiglia e dei ragazzi! Cosa ci perde il Sindaco a mandare qualcuno a pulire quel campetto?
 
 
#1 lo specialistà 2010-05-31 15:50
chiedete all'aministrazione Limitone perchè ha abbattuto i campi da tennis comunali, forse perche c'era un progetto di lottizzazione di quella fascia di terra da loro proposta per la costruzione di case...
ops.. anche le amministrazione di centrosinistra pensavano solo alle costruzione... scusate per la verità..
se volete portateli a casa della limitone a giocare i bambibni e vedete cosa vi dirà....
io che sono un tennista da allora aspetto con ansia campi da tennis... grazie....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI