Martedì 25 Giugno 2019
   
Text Size

Clandestino albanese arrestato a Rutigliano. Dovrà ritornare in patria

carabinieri-arresto

 

Nell’era della globalizzazione e del “tutto il mondo è paese”, non è raro ritrovare,anche in un piccolo centro abitato come quello di Rutigliano, abitanti non aventi origine italiana. Non dobbiamo però dimenticare che i nostri anni sono figli del fenomeno dello sbarco albanese a Bari nel lontano 1991.

Dopo lo sbarco della nave Vlora, milioni di uomini di etnia albanese si sono dispersi lungo tutta la città, la provincia, la regione, la nazione. La residenza presso il territorio italiano necessità di regolamentazione e di permessi di soggiorno, qualora vengano a mancare gli estremi legali, il soggetto immigrato è da ritenersi un clandestino.

È quello che è successo a Rutigliano negli scorsi giorni. Il corpo dei Carabinieri di Rutigliano hanno individuato un soggetto di etnia albanese, già una volta respinto in quanto sprovvisto di permesso di soggiorno. L’uomo, già espulso dalla nazione circa tre anni fa, è tornato clandestinamente in Italia sperando che nessuno si accorgesse della sua presenza. Così non è stato. L’uomo di nazionalità albanese è stato preso in arresto dalle forze dell’ ordine con decreto d’espulsione.

L’arrestato attende ora un- non previsto- rientro in patria.

Commenti  

 
#2 victor 2014-11-16 11:51
...e ora di censire questi albanesi paese x paese.Spero si prendano seri provvedimenti.
 
 
#1 fritella 2014-11-12 17:57
non ne possiamo + di questa gente che ha invaso il nostro spazio.....la nostra liberta'.....la nostra sicurezza,statevi in albania che ormai vi abbiamo dato la ricchezza che vi mancava!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI