Sabato 21 Settembre 2019
   
Text Size

Il nuovo volto di via Berlinguer

Rutigliano- Il nuovo volto di via Berlinguer

 

Più verde è con pista ciclabile

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa 

Amministrazione propositiva. PD-NCD fiduciosi nel dialogo

 

Analizziamo il secondo punto all’Ordine Del Giorno in discussione durante il Consiglio Comunale del 12 ottobre 2015. Modifica al programma triennale delle opere pubbliche 2015/2017 in aggiornamento agosto 2015. Una modifica al piano triennale sulle opere pubbliche in svolgimento fino al 2017 introdotto dal Sindaco Roberto Romagno e sottoposto al voto dei consiglieri. La modifica in oggetto riguarda la modifica dell’assetto urbanistico di via Berlinguer, in prossimità di via Madonna delle Grazie. Secondo questo aggiornamento verranno in seguito realizzate opere di ringiovanimento dell’urbanistica con incremento del verde pubblico e l’installazione di una pista ciclabile. Questa modifica avverrebbe grazie ad un fondo regionale intercettato proprio dal Comune di Rutigliano. La spesa totale della nuova opera pubblica in discussione ammonterebbe a 400mila euro. L’80% dell’importo viene rappresentato appunto dal contributo regionale mentre il rimanente 20% dalla spesa pubblica. In soldoni l’ammontare totale sul bilancio triennale è di soli 80mila euro, contro i 320mila euro forniti dal bando pubblico vinto dal Comune di Rutigliano. Il dibattito inizia con l’opinione del consigliere Antonella Berardi (PD). L’architetto delle file dell’opposizione loda il risultato dell’amministrazione comunale e si complimenta per aver intercettato un fondo sicuramente utile per il paese, cosa che molto spesso non succede per Rutigliano. Segnala inoltre la presenza di altri interessanti bandi a cui Rutigliano potrebbe concorrere come ad esempio il “Piano Nazionale per la riqualificazione sociale culturale delle periferie”, già proposto il 6 ottobre dall’opposizione. La mozione in questione è stata presa recepita dall’amministrazione nella mattina del venerdì 9 ottobre e passata al responsabile in materia. Parere favorevole anche degli altri membri della coalizione PD-NCD, in particolare dei consiglieri Valenzano, Altieri e Valentini. “Nessuno di noi è iscritto al partito del no” interviene Valentini, “Questo è un metodo che funziona: proposta, dialogo con esperti e consiglio comunale più pacato”, riprende Domenico Altieri, “la mozione ha il nostro voto favorevole”-esprime il consigliere Valenzano-“e vuole essere un atto di fede verso un’amministrazione propositiva. Abbiamo fatto pochi consigli comunali nei quali ci è stato chiesto solo di approvare atti dovuti o rincorrere scadenze. Il nostro voto favorevole è un atto di fiducia affinché rappresenti un punto di svolta”. Unico intervento della maggioranza porta la firma di Stephi Simone. Il consigliere bacchetta: “le commissioni funzionano, se non funzionano è per colpa di consiglieri che non vi partecipano”. Il Consigliere Simone si riferisce alla commissione lodata da Altieri nella quale è stato possibile prendere coscienza del lavoro qui discusso e di relativi dati. Durante tale commissione i consiglieri Berardi e Valenzano risultavano assenti per impegni improrogabili, come si giustifica poi la rappresentante PD. Mozione quindi approvata all’unanimità con la speranza di una nuova apertura al dialogo tra le parti che compongono il Consiglio Comunale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI