Sabato 21 Settembre 2019
   
Text Size

Atletico Rutigliano, Tommy De Caro: “Indignato per le querce abbattute, ma siamo pronti a piantare esattamente 19 alberi”

Rutigliano-Zona campestre Rutigliano

Come da noi anticipato su rutiglianoweb.it - clicca qui per rileggere l'articolo – in settimana, lo splendido scenario campestre dell’Annunziata è stato vittima, per l’ennesima volta, di atti vandalici. Non si tratta – come la più facile delle cause potrebbe far pensare – di abbandono di rifiuti o che sia, ma stavolta lo sfregio fatto è stato di entità maggiore. La Guardia Forestale, infatti, ha sorpreso due uomini sulla trentina – entrambi di nazionalità albanese – mentre caricavano legna appena tagliata. Alla vista dei militare, i due hanno abbandonato sul posto una motosega e ben 4 quintali di legname. In sintesi, quello avvenuto nella lama dell’Annunziata è stato un vero e proprio disboscamento. Si sono contati circa 19 alberi ( per esattezza, si tratta di querce ) abbattute dai due criminali per un futile tentativo “fai da te” di procacciarsi legname. Tra i due, uno – reo di aver confessato tutto -  è stato arrestato e collocato ai domiciliari, il suo complice invece è sfuggito alle forze dell’ordine.

E’ rimasto particolarmente scosso dalla vicenda Tommy De Caro, membro del direttivo della società ciclistica dell’Atletico Rutigliano. Come abbiamo più volte documentato, l’impegno dell’appena citata società procede oltre l’ambito meramente sportivo. Più volte, infatti, lo stesso De Caro ha avuto modo di trasmettere tutta la voglia, sua e degli altri iscritti, di tutelare il territorio rutiglianese. A testimonianza di ciò, si può benissimo menzionare il progetto – trattato dalla nostra redazione – risalente a qualche settimana fa : “Ripuliamo l’Annunziata”. Ancor prima, l’Atletico ha addirittura rivisitato il tradizionale rito del “Pass a Pass” in chiave sportiva , con la 1a edizione dell’Annunziata XC. Insomma, questa zona di Rutigliano può essere tranquillamente ribattezzata con l’appellativo di “seconda casa” per i ragazzi di questa società.

Ragion per cui, intercettato da noi, Tommy De Caro ha manifestato la sua totale disponibilità a colmare subito il vuoto lasciato dal grave atto succitato : “Non ci sono parole per quanto accaduto – ha dichiarato – noi, come gruppo , siamo pronti a piantare esattamente 19 alberi, lo stesso numero di quelli che l’Annunziata ha perso. L’idea – ha poi proseguito – è quella anche di inserire una targhetta con il nome dell’iscritto Atletico, a cui si deve la presenza del “nuovo” albero. Su questo aspetto, però, andiamo cauti e valuteremo. L’unica certezza  è che, ben presto, riporteremo quel che spetta ad una zona così preziosa per tutti noi”.

MICHELE RUBINO

Rutigliano-Zona campestre Rutigliano

Commenti  

 
#1 uno di noi 2015-11-14 15:17
Siccome gl'alberi tagliati sono ben 19, la legna procurata non è servita per uso personale ma per essere venduta! Quindi i responsabili vanno puniti ed espulsi, perché il danno è irreparabile nonostante la volontà di rimpiantarli.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI