Mercoledì 19 Settembre 2018
   
Text Size

IL MOMUNENTO AI CADUTO DI RUTIGLIANO. IL LIBRO

mon

Si è tenuto il 20 maggio presso la sala-conferenze della Biblioteca Civica (Palazzo San Domenico) la cerimonia di presentazione del volume-ricerca “Il Monumento ai Caduti della Prima guerra mondiale di Rutigliano” di Dario Di Gioia e Giuseppe Lasorella (stampato per i tipi delle “Edizioni dal Sud”). Ad introdurre la serata il dott. Guido Lorusso, studioso di storia e tradizioni pugliesi; a relazionare il prof. Vito Antonio Leuzzi, direttore IPSAIC di Bari e a seguire gli intervenuti di don Felice Di Palma, vicario zonale della diocesi  Conversano-Monopoli e il dott. Lanfranco Di Gioia, sindaco di Rutigliano.

Nell'occasione è stato esposto al pubblico il bozzetto originario del Monumento ai Caduti di Rutigliano (opera dello scultore rutiglianese Vitantonio De Bellis) custodito dalla antica famiglia dell'ing. Angelo Antonelli. Il Monumento, ormai simbolo del nostro paese, domina la centralissima Piazza XX Settembre e con il suo massiccio basamento in pietra si eleva riproducendo le fattezze della Torre Normanna. In alto la “Vittoria” alata sovrasta quattro soldati colti nell’azione bellica. E’ un monumento commemorativo simile a quelli che lo scultore Debellis eseguì in molte altre città pugliesi nel primo dopoguerra.

Nella stessa serata si è comunicata anche la volontà di intitolare ufficialmente la sala-centrale della Biblioteca Civica (da poco riorganizzata e riaperta al pubblico) a Graziano Cardascia (“Sala Graziano Cardascia”), appassionato animatore culturale nella Rutigliano degli Anni '70.

Autori:  Di Gioia Dario Lasorella Giuseppe
Editore:  Edizioni Dal Sud
Genere:  architettura
Argomento:  rutigliano monumenti ai caduti
Collana:  Memoria
Pagine: 176

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI