Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

Scuola e formazione per 'riprendersi la vita' con mister Nicola

DSC_4441

 

 

 

 

Scuola e formazione per 'riprendersi la vita' con mister Nicola

 

Presentati a Rutigliano corsi e tirocini dell'ITET Montale per entrare nel mondo del lavoro e giocare per se stessi. Ospite il ct della Bari

 

 

 

Acquisire competenze spendibili sul mercato e creare quel ponte di collegamento tra la scuola e il mondo lavorativo. Una richiesta sempre più esigente, quella del mercato del lavoro, che deve fare i conti con la necessità di una formazione adattabile e in grado di utilizzare nella maniera più vincente tutte quelle risorse umane che i giovani rappresentano. Un'opportunità di crescita che, sul nostro territorio, si arricchisce grazie all'offerta formativa degli istituti scolastici, pronti ad aprirsi alle nuove frontiere del dinamismo educativo e a costituirsi strumento fondamentale nelle mani dei giovani e dei non più giovani. Occasione per presentarsi alla comunità e per entrare nel contesto rutiglianese è stata quella offerta dall'incontro organizzato dall'ITET "E. Montale" di Rutigliano, nell'ambito dell'iniziativa "Riprenditi la vita", in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Sociali nella persona dell'assessore Anna Ancona e dell'Assessorato alla Cultura e Turismo nella persona dell'assessore Gianvito Altieri. "Questa iniziativa è stata fortemente voluta dalla nostra scuola, perché abbiamo avuto l'idea di far entrare la scuola a Rutigliano, di aprirla a questo confronto perché abbiamo l'ambizione, ma anche la concreta speranza, di poter ricostruire un rapporto più positivo e produttivo", ha affermato il prof. Andrea Roncone, dirigente scolastico dell'istituto. "E allora abbiamo colto questa occasione per uscire nella città, con le nostre risorse e i nostri professori, per presentare la nostra offerta formativa, rivolta agli adulti  - ma non solo - dell'intero territorio. La risposta che ci aspettiamo è che la comunità rutiglianese sappia che c'è questa grande possibilità, all'interno del territorio, che conosca la nostra realtà scolastica e formativa, tramite cui possa già stabilire quei punti di contatto con il mondo lavorativo. Noi siamo quotidianamente impegnati su questo fronte, ed è un obiettivo che perseguiamo con più caparbietà tramite i corsi rivolti agli adulti, che sono fortemente improntati alle richieste del mondo del lavoro."

 

Aiutare chi sta vivendo un momento di difficoltà, supportarlo nella ricerca di un nuovo lavoro che possa garantire non solo reddito, ma anche la libertà e l'indipendenza necessarie per affrontare la vita quotidiana, questo l'obiettivo dei corsi attivati dal Montale. Ad accompagnare la presentazione dell'offerta formativa, le testimonianze di chi ha vissuto in prima persona l'esperienza, di chi è tornato sui banchi di scuola dopo molto tempo, di chi ha ripreso in mano la propria vita per ritornare a mettersi in gioco, a credere in se stesso, a darsi nuove opportunità di formazione ed avere un motivo in più per continuare ad imparare. Una risposta forte, in questo senso, può venire proprio da ciò che offre il Montale in termini di corsi formativi. Veri protagonisti dell'incontro, dunque, sono stati loro, i giovani, ma anche i non più giovani, tramite cui si ricostituisce quel legame tra scuola, territorio e tessuto sociale: dall'approfondimento della propria formazione, alla soddisfazione del bisogno di conoscenza personale, fino alla decisione di intervenire per migliorare la propria posizione lavorativa. A ciascuno di questi indirizzi corrisponde un preciso orientamento che il Montale fornisce tramite le strutture, il corpo docenti, gli strumenti e le applicazioni pratiche, in modo da intercettare efficacemente e rapidamente la propria collocazione a livello lavorativo.

 

Una necessità, questa, che soprattutto in un contesto globalizzato come quello odierno, non può più venir meno. All'offerta formativa per adulti si associa altresì l'attivazione di corsi e tirocini riservati a ragazzi disoccupati dai 15 ai 29 anni, nell'ambito del Programma Garanzia Giovani, per cui il Montale è centro autorizzato ed accreditato sul nostro territorio. Un ulteriore tassello in termini di educazione e di preparazione ad affrontare il mondo del lavoro, illustrato da Antonio Tinelli del consorzio Consulting: si tratta di opportunità per coloro che sono in cerca di occupazione e che vogliono fare un'esperienza nell'ambito degli antichi mestieri, della fotografia, dell'informatica, delle lingue straniere ma anche delle tecniche di panificazione, di gestione dei social network, e di tanti altri corsi che, con una specifica retribuzione, possono supportare i giovani nella ricerca e nell'applicazione delle proprie competenze professionali acquisite. Una grande risorsa per il territorio rutiglianese, i cui numeri sono ancora molto bassi, come evidenziato dall'assessore Ancona: per questo è fondamentale espanderne la conoscenza e reinventare la propria formazione attraverso queste nuove ed interessanti possibilità di apprendimento. Vita, scuola, lavoro, crescita, sviluppo, conoscenza: tutti aspetti che costituiscono la forma mentis di ciascuno di noi, tutte attenuanti per chi si vede ostacolato in quello che fa quotidianamente, tutte possibilità di arricchimento per chi ne vede il risvolto positivo e senza limiti: questa la lezione più importante, questa la filosofia da apprendere tutti i giorni, nella meravigliosa e magnetica lectio magistralis dell'ospite d'eccezione dell'incontro, il mister Davide Nicola, allenatore del Bari calcio, che ha tenuto tutti quanti con il fiato sospeso durante il suo discorso. Non ama definirsi un motivatore, il mister Nicola, ma semplicemente qualcuno che ha da imparare tutti i giorni: perché è da se stessi che inizia la lotta, quella partita giocata sul campo della vita, e che conduce ognuno di noi dove non sa di poter arrivare. Comprendere l'importanza di mettersi in discussione sempre, senza smettere mai di credere in se stessi, di rialzarsi e di mai sentirsi sconfitti, perché è questo ciò che ci dà lo stimolo per correre sempre più veloce e segnare quel gol, la rete della nostra vittoria.

 

 

 

Domenica Redavid


DSC_4428 DSC_4404

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI