Mercoledì 22 Novembre 2017
   
Text Size

Una serata da dollari d’argento

curioso chi legge 11 (4)

 

Ally, la giovane protagonista del romanzo Un pesce sull’albero di L. Mulllaly Hunt, divide le sue giornate in “gettoni di legno” e “dollari d’argento”. Le prime sono da buttar via, le seconde da conservare con cura.

Cosa c’è di prezioso, da conservare con cura, dell’incontro dello scorso lunedì del gruppo di lettura CURIOSO CHI LEGGE sul romanzo in questione?

Da conservare, l’alto numero di partecipanti, la mole e la qualità degli interventi, la presenza di giovanissimi (uno studente delle medie e quattro liceali) e alcuni forestieri, a testimoniare che c’è bisogno di spazi di discussione, incontro, partecipazione, e che spesso basta poco per rendere un paese un po’ più vivibile. O addirittura attraente.

curioso chi legge 11 (3)

Da conservare, l’emozione e la cura con cui Armin, undicenne casamassimese che ha letto tutto d’un fiato il libro propostogli dalla sua docente di Lettere, ha paragonato l’esperienza di Ally a quella di chi quotidianamente frequenta le nostre scuole, osservando saggiamente che degli altri “non bisogna mettere in luce gli aspetti negativi, ma quelli positivi”.

Da conservare, sicuramente la divulgazione della tematica della dislessia: non handicap, ma differente modalità, da parte del nostro cervello, di elaborare segni grafici. Da conservare, il ribaltamento di prospettiva, suggerito da qualcuno, della diversità intesa non come “differenza da una norma inesistente”, bensì come “specialità da coltivare e far fruttare”.

Da conservare, l’idea scaturita da qualcuno dell’“insegnante come artista” e la riflessione sull’importanza della preparazione degli insegnanti sulle tematiche dei disturbi dell’apprendimento e più in generale sulla capacità di leggere stati d’animo, difficoltà, qualità di ogni singolo alunno. Si è aperta a tal proposito una piacevole e interessante discussione, condita da svariati aneddoti autobiografici, sulle proprie esperienze scolastiche, su incontri prodigiosi con insegnanti “alla sig. Daniels” (l’illuminato prof. che aiuta Ally a credere in se stessa) o su incontri frustranti con docenti poco motivati e motivanti.

curioso chi legge 11 (2)

Da conservare, l’invito colto da qualcuno nel testo a vivere con più consapevolezza, coscienza, le dinamiche relazionali quotidiane. Da conservare, le riflessioni su alcuni personaggi secondari, Albert e Shay in primis, e la necessità di andare oltre alla facile spiegazione di certi comportamenti che etichettiamo come devianti, a tal punto da cercare di comprendere perfino “le ragioni del bullo”.

Da conservare, l’indicazione di alcune giovani lettrici che hanno visto nella vicenda di Ally un monito importante contro il pericolo-omologazione e il cyberbullismo.

Da conservare, l’annotazione che il racconto di Ally, in particolare grazie all’utilizzo della prima persona, porta all’immedesimazione e fa capire bene come si sente un ragazzo dislessico, cosa prova, cosa pensa, e in particolare come cambia la percezione che Ally ha di se stessa lungo tutta la vicenda, da “sentirsi stupida” a “fare fuoco e fiamme”. Dall’impossibile al possibile.

Da conservare, infine, alcune annotazioni stilistiche: la Hunt, pur non raccontando una storia originale, lo fa in modo certamente accattivante. Si tratta a tutti gli effetti di un romanzo di formazione, che è possibile comparare con altre opere: il film “Stelle sulla terra”, il romanzo “Melody” e imprevedibilmente “Il buio oltre la siepe”, con il quale condivide senz’altro l’idea di essere un manifesto sulla accettazione delle diversità.

Molto da conservare, quindi. Soprattutto tante indicazioni per fare in modo che sia solo una battuta la risposta che all’inizio del romanzo Ally dà alla domanda: «Che cosa ti piace della scuola?» - «L’uscita».

 

Prossimo appuntamento: lunedì 19 dicembre, con Via Castellana Bandiera, Emma Dante, Rizzoli. Attività a cura di Puntoeacapo in collaborazione con Assessorato Cultura, Ufficio Cultura Comune di Rutigliano.

Commenti  

 
#1 hdi 2016-12-22 18:00
voglio partecipare al prossimo incontro, se mi dite il giorno e il mese grazie
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI