Martedì 30 Maggio 2017
   
Text Size

Etica Legalità ed Efficienza nella Pubblica Amministrazione

convegno legalità Rutigliano 2


L’esempio di Vitantonio De Bellis, Ragioniere Generale dello Stato (1919-1932)

RUTIGLIANO, 20 Gennaio 2017 ore 9,30
Polo scolastico IISS “ALPI-MONTALE” - Auditorium ITET Eugenio Montale

È di estrema attualità il tema del Convegno organizzato dall’Istituto Alpi-Montale di Rutigliano che trae spunto dalla presentazione del volume di Giuseppe Mongelli (direttore della Ragioneria Territoriale dello Stato di Bari) sulla vita e sul profilo professionale di Vitantonio De Bellis, Ragioniere Generale dello Stato dal 1919 al 1932 ed unico funzionario pubblico della provincia di Bari inserito nel 2011 nell’elenco tra i migliori 150 servitori dello Stato nel corso della storia unitaria del nostro Paese da un gruppo di storici dell’amministrazione pubblica presieduto dal prof. Guido Melis su incarico dell’allora ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta.

De Bellis dimostrò con la sua irreprensibile condotta professionale – un vero campione di legalità – che l’interesse dello Stato deve essere superiore a qualsiasi interesse personale. Egli divenne il “costruttore” della moderna Ragioneria generale dello Stato, superando la visione formale del controllo di legalità e aprendo al controllo di proficuità, che oggi tradurremmo nei moderni principi di efficacia, efficacia e trasparenza della Pubblica Amministrazione.

Etica, legalità ed efficienza, valori da lui incarnati sono importanti paradigmi di tutte le Amministrazioni Pubbliche, comprese la Scuola e l’Università, nelle quali risulta essenziale una organizzazione del lavoro razionale, funzionale e produttiva per garantire elevati standard di servizi ai giovani che rappresentano il futuro sviluppo della società civile.

Nella Pubblica Amministrazione si sviluppano spesso conflitti tra attori diversi e con diverse finalità; ciò crea problemi organizzativi e dilemmi morali che si manifestano nei momenti topici in cui è necessario prendere decisioni e garantire efficacia all’azione amministrativa.

Gli Enti Pubblici sono investiti da un ruolo determinante nei processi di innovazione amministrativa e gestionale, dove etica e legalità diventano sinonimo di responsabilità e rendicontabilità.

Ne parleranno da diverse angolature: la professoressa Angela Borrelli, dirigente scolastico dell’IISS Alpi-Montale organizzatore del Convegno, la senatrice Angela D’Onghia sottosegretario del MIUR, il professor Antonio Felice Uricchio, Rettore dell’Università di Bari, Antonio Decaro, sindaco della città metropolitana di Bari, e i sindaci della città di Rutigliano e Polignano, dott. Roberto Romagno e dott. Domenico Vitto, lo scrittore e avvocato Enzo Varricchio, la dottoressa Carmela De Gennaro, procuratore regionale della Corte dei Conti Puglia, il dottor Elbano de Nuccio, presidente consiglio dell’ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili, la consigliera del Consiglio Nazionale Forense avvocato Anna Losurdo, la professoressa Sabrina Spallini, docente di Ragioneria presso l’Università di Bari, il prof. Nunzio Angiola, ordinario di Economia aziendale presso l’Università di Foggia, la dottoressa Anna Cammalleri, direttore generale dell’ufficio scolastico regionale Puglia, la dottoressa Giuseppina Lotito, dirigente UST Bari, dottor Vito Lacoppola, consigliere metropolitano delegato in materia di Programmazione della rete scolastica territorio metropolitano, edilizia scolastica e patrimonio.

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Angela BORRELLI


convegno legalità Rutigliano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI