Vallone Guidotti, il PD chiede una soluzione alternativa

pd logo1

 

 

Rutigliano - Il Partito Democratico di Rutigliano, consapevole della minaccia ambientale a cui, in questo momento, il nostro territorio è sottoposto, così come più volte mostrato nelle sedi opportune e negli incontri promossi dal comitato e dalle associazioni, ritiene opportuno sensibilizzare, con tutti gli strumenti a propria disposizione, la Giunta Regionale ed i propri rappresentanti in consiglio regionale affinché venga valutata una soluzione alternativa che non metta in pericolo la bellezza e la morfologia del Vallone Guidotti, né tanto meno la salute di tutti i cittadini residenti nell’area interessata dal progetto.

Riteniamo che sia fondamentale valutare la possibilità di creare un impianto di ulteriore trattamento-affinamento delle acque reflue per il riutilizzo in agricoltura, al fine di incentivare il risparmio idrico (tasto dolente per le nostre terre) e salvaguardare le bellezze naturali e storiche del territorio, così come avviene già in molte realtà europee e non da ultimo pugliesi quali Corsano, Gallipoli, Ostuni, San Pancrazio Salentino e Trinitapoli.

Inoltre, con la recente approvazione, da parte del governo Letta, del progetto di legge sulle emergenze ambientali, che conferma la proroga al 31 dicembre 2013  del termine per ultimare i lavori di adeguamento di alcuni impianti di depurazione pugliesi alla normativa europea, riteniamo anche possa rappresentare una soluzione, come da recenti dichiarazioni rilasciate alla stampa dal deputato PD Decaro e come approvato all’unanimità qualche giorno fa dalla V Commissione della Regione Puglia(Ecologia,ambiente e tutela del territorio), permettere di ripensare alla possibilità di scaricare in falda i reflui depurati e ulteriormente affinati anche al fine di ricaricare e rinforzare la stessa falda, soggetta in Puglia a fenomeni di stress e salinizzazione sempre più frequenti.

Per questo il Partito Democratico sarà ancora impegnato in questi giorni a verificare e sollecitare nelle sedi opportune la fattibilità di queste proposte rimanendo al fianco di tutti i cittadini e le associazioni che si stanno battendo per la stessa causa.