Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

L’accusa e la rivelazione di Difino.

Diego Difino

 

Sabato scorso, 8 febbraio, è stata ufficializzata la candidatura a sindaco di Nicola Giampaolo. L’investitura è avvenuta nel corso di una riunione alla quale hanno partecipato circa 40 tra simpatizzanti, delegati per ciascuna lista di coalizione.

Il gruppo si è impegnato a rispettare il programma politico-amministrativo e affinché tutte le liste siano completate nel pieno rispetto di un codice etico. Proprio così, quello stesso codice sottoscritto dal Coordinamento di Alleanza Civica il 13 settembre 2013.

Questa settimana abbiamo incontrato, nel suo studio, Diego Difino, il coordinatore di Alleanza Civica, movimento che si  è sciolto nel novembre 2013 per spaccature interne. Difino si dice entusiasta per il nuovo progetto con Giampaolo, mostrandoci il codice etico. Poi lancia un accusa contro le “liste civetta”, che in tempi di campagna elettorale abbondano.

Difino fa notare: “Ci sono liste civiche e liste civetta. Due cose distinte e separate. Nuova Frontiera è una lista civetta. Al suo interno ci sono due esponenti, Domenico Saffi e Mimì Lamascese che nel 2013 firmarono il nostro codice etico. Hanno firmato qui, in questo studio, in via Leopardi. Devo ricordarselo… chissà perché non lo dicono e non lo fanno scrivere sul loro manifesto. Si vergognano? Provate a chiederglielo…”.

Difino svela alcuni retroscena di altri avversari politici. Gli incontri tra PD e centro-destra quanti sono stati? Uno? Due? “Macché – allarga le braccia – In questi mesi si sono incontrati ripetutamente. Tra l’altro ci sono candidati ovunque che non corrispondono al codice etico, gente che ha amministrato tante volte. Nel centrodestra e nel centrosinistra ci sono facce contuse della stessa medaglia, nella logica pura di un becero trasformismo politico. Vorrei mettere in guardia Saffi e Lamascese, che sono due bravi ragazzi. Siano liberi di poter scegliere, altrimenti se continuano a stare dietro a chi fa puro trasformismo, saranno solo la faccia pulita di qualcun altro. Vorrei chiedere a costoro cosa ne pensano di leader come Borracci”.

Perché sarebbe saltato l’accordo tra Alleanza Civica e Nuova Frontiera? “Perché – spiega Difino – sono venuti qui a imporre il loro candidato sindaco Antonicelli con la regia di Borracci. Volevano che noi diventassimo la loro lista civetta, la faccia pulita del loro progetto”.

Per le prossime elezioni europee, Difino annuncia il proprio voto ai 5 stelle. “Nelle nostre liste – rivela – abbiamo importanti liste, non civette. Liste come quella del giudice Imposimato (Italia Virtuosa) con Gianni Lorusso. Ripongo la mia stima verso i ragazzi facenti capo a Luigi Florio, che dialogano direttamente con la cittadinanza tramite il proprio sito: www.rutiglianoduepuntozero.it . Noi diciamo no ai politici di professione. Abbiamo scelto Giampaolo sindaco perché è un amico coerente e corretto, vanta grandi capacità amministrative, purtroppo viene continuamente diffamato dalla classe politica locale”.

Commenti  

 
#7 iago 2014-03-02 17:47
questo tipo mi ricorda un famoso slogan di una vecchia pubblicità: "se lo conosci lo eviti"
 
 
#6 luigi 2014-02-27 16:41
il fesso del paese..vediamo se almeno un commento me lo pubblicate..antidemocratici
 
 
#5 luigi 2014-02-27 16:24
questo qui è un povero p.... come dicono a milano, lo sanno tutti in paese...è quasi lo s.....del paese e si mette a fare lezioni di politica..boh
 
 
#4 luigi 2014-02-27 16:22
ke faccia di ca...
 
 
#3 pinco 2014-02-27 14:26
che accoppiata di ferro.........arrugginito
 
 
#2 FUTURO 2014-02-27 12:41
e' UN BRAVO RAGAZZO! FORZA DIEGO CHE LO CAMBIAMO QUESTO PAESE
 
 
#1 nonsonoindifferente 2014-02-26 16:56
E' proprio vero.... quando i simboli di destra e di sinistra diventano troppo scomodi o con vento elettorale poco favorevole, per riproporre le stesse candidature di politici triti e ritriti si coniano liste civiche che altro non sono che il riciclo di una classe politica che nulla di nuovo dà al paese.Capisco perché la raccolta differenziata è fortemente in espansione a Rutigliano ...la stragrande maggioranza la fa il riciclo dei politici....ma questa volta mi auguro che la differenza la facciano i cittadini che credono che un vero cambiamento possa esserci. Ho letto il codice etico e lo condivido appieno!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI