Romagno, il "sindaco dei caffè" sarà ricandidato - VIDEO

romagno altieri rutigliano redavid matteo colamussi copia

Inaugurata la sede di "Impegno per Rutigliano"

Primi venti di guerra tra ex alleati e secessionisti:

"Noi con dignità. NCD e PD non possono stare insieme. 

È un compromesso che nasconde qualcosa"

 

 

Come vi avevamo anticipato nel numero 6 de La Voce del Paese, in edicola a Rutigliano da venerdì 21 marzo, domenica 23, il sindaco Romagno ha sciolto le riserve: sarà lui il candidato sindaco del centro-destra, orfano del Nuovo Centro Destra (NCD), d'accordo col Partito Democratico.

Romagno ha inaugurato la sede della civica "Impegno per Rutigliano", fondata anni fa dall'ex sindaco Lanfranco Di Gioia. Al taglio del nastro inaugurale hanno partecipato il vicesindaco Pasquale Redavid, il presidente del consiglio comunale Matteo Colamussi, il vicepresidente Pinuccio Tagarelli e il vice della Provincia Nuccio Altieri.

Nel mini video che vi mostriamo (clicca in basso) ci sono i passaggi topici delle dichiarazioni, che suonano come una dichiarazione di guerra all'ormai nemico, ex alleato, NCD:

Matteo Colamussi: "Nessuno cederà ai ricatti dei posti di lavoro. Qualcuno ha tirato fuori i dinosauri, ma non si rende conto che la gente si è acculturata. Il nostro popolo, grazie a noi è cresciuto culturalmente".

Nuccio Altieri: "Noi partiamo con dignità, gli altri non so dove metteranno la faccia. Gli opposti - dichiara alludendo al presunto accordo NCD-PD - non possono stare insieme, si devono confrontare. Questo è un compromesso che nasconde qualcosa".

Romagno si autodefinisce il "sindaco dei caffè con la gente" e contesta il "metodo utilizzato da chi voleva frenare l'azione amministrativa".

SE NON SI APRE IL VIDEO IN BASSO, CLICCA QUI

impegno per rutigliano convention