Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Il Sindaco uscente Roberto Romagno ai microfoni de “La voce del Paese”

Il sindaco Roberto Romagno

 

“La voce del paese” incontra il sindaco Roberto Romagno, il quale racconta e spiega la situazione politica attuale e la sua posizione in merito all’imminente campagna elettorale.

Sindaco, ha ufficializzato la sua ri-candidatura. Ncd e PD hanno firmato l'accordo. E' deluso?

Ho sempre ritenuto che gli accordi vanno firmati secondo il pensiero che si ha del progetto, che si va a realizzare. Sono deluso forse un po’ da alcuni atteggiamenti e da alcuni comportamenti, perché ancora oggi non li riesco a comprendere appieno. Non comprendo le ragioni di alcune persone che, comunque, hanno condiviso questi cinque anni di amministrazione con me, ma hanno poi deciso di prendere altre strade. Sarebbe stato più opportuno e più logico spiegarmene prima le vere ragioni e non fornirmi quelle spiegazioni che magari si è portati a dare perché si è già in una fase di campagna elettorale. Rispetto comunque questa decisione, non nutro rancore, anche se penso di non meritare questo comportamento né dal punto di vista politico e amministrativo, né dal punto di vista umano. Sono deluso forse anche dall’incoerenza del progetto alternativo, perché credo sia un qualcosa di completamente strano, politicamente parlando, ma saranno loro a spiegare le ragioni che hanno portato a queste decisioni. Parliamo di un PD che, pur rispettandone le persone che lo rappresentano, in questi cinque anni non hanno fatto un’opposizione costruttiva. Inoltre, io pensavo che sarebbe venuta fuori una coalizione di centro-sinistra che vedesse partecipi tutte le forze che comunque caratterizzano quell’area, ma così non è. C’è molta confusione. Spero che questa frammentazione non crei poi i danni che solitamente un’eccessiva divisione comporta, soprattutto dal punto di vista politico. Al contrario, sono convinto che il nostro possa essere considerato un progetto abbastanza serio, coerente, coeso, guidato anche dalla voglia di portare a compimento tutta una serie di interventi che, sono convinto, continueranno a cambiare il volto di Rutigliano.

Valentini e Di Gioia avevano aperto anche a lei, a un possibile tavolo, ma lei ha rifiutato. Come mai?

Non è proprio così. Io non ho rifiutato quel tavolo. La dimostrazione che non c’era una chiusura a priori è dettata dal fatto che rispetto ad un’iniziativa dell’ex sindaco Di Gioia, quindi ad un incontro pubblico, io ho assicurato, avendone avuto l’invito, la mia presenza. Poi bisogna vedere come ci si pone: a quell’incontro si è esordito con un passaggio che ho ritenuto non veritiero e per certi versi anche poco corretto nei confronti di questa Amministrazione e nei miei confronti. Si è quasi paventata l’idea che questi cinque anni fossero stati non del tutto positivi e si è chiesto che un po’ tutti ci rimettessimo in gioco. Non ho capito bene quel “rimettersi tutti quanti in gioco” se si fosse inteso come rimettiamoci in gioco o in discussione. Nel primo caso, io personalmente mi sto rimettendo in gioco, per il fatto stesso che mi sono rimesso alla volontà degli elettori. Nel secondo caso, cosa voleva significare? Una bocciatura di questa Amministrazione? Sarebbe stato più corretto dire in maniera secca e diretta: “Questa Amministrazione non ha lavorato bene per cui riteniamo che questo Sindaco non possa essere più riproposto”. C’è stato un gioco di parole che non si è capito bene a cosa voleva portare. Forse era l’aprire le porte ad un’alleanza completamente differente rispetto a quella precedente, che non avesse fili conduttori, che non avesse nulla che li mettesse insieme. Al di là di tutto io, dopo quell’incontro, non ho saputo più nulla. Non c’è stato invito a tavolo o momenti di confronto, quindi mi sembra un qualcosa realizzato per coronare forse un progetto già deciso prima e la possibilità di far capire al pubblico che stava accadendo qualcosa.

Ncd lamenta qualcosa di questi 5 anni. Se la sente di fare un po' di autocritica?

Non ho capito bene cosa lamenta l’Ncd e mi farebbe piacere capirlo. Questa è una forza politica che comunque ha partecipato, che ha condiviso il percorso, sia in termini politici che amministrativi, perché c’erano loro in Giunta, c’erano loro a sedere in Consiglio Comunale, quindi se avessero avuto voglia di dire qualcosa, ne hanno avuto i mezzi e le occasioni per farlo. Tranne in qualche piccola occasione di lamentele generiche, che comunque non entravano nel vivo e nello specifico delle questioni, che io ricordi, in questi cinque anni di amministrazione non ci sono stati altri problemi evidenziati. Tra l’altro l’Ncd sa bene quale sia stata la situazione, quali siano state le difficoltà, sia in termini giudiziari, per gli attacchi avuti dall’opposizione, che loro stessi non hanno condiviso, sia per le difficoltà economiche dell’Ente. Probabilmente lamentano i tempi di realizzazione, ma gli stessi tempi sono dettati da norme, da difficoltà, da pareri, da fasi di progettazione. Sappiamo, inoltre, che quando un’amministrazione viene distratta da altre questioni, come quelle di carattere giudiziario, che nulla hanno a che fare con la politica, è chiaro che si perde molto del tempo a disposizione per occuparsi di queste questioni. Vorrei comunque precisare che in questi anni Rutigliano si è posta all’attenzione pubblica solo per fatti positivi, rispetto alle situazioni disastrate di altri Comuni e penso che anche questo sia un merito del Sindaco e della sua Amministrazione.

Ipotizziamo che lei non ci fosse. Chi voterebbe tra gruppo Ncd-Pd, Giampaolo e altri? O ha delle preferenze?

Bella domanda, difficile la risposta. Ritengo che entrambi questi progetti non abbiano le condizioni tali da poter risolvere i problemi di Rutigliano. Rispetto ad una situazione del genere, se non ci fossi io, mi fermerei e mi guarderei attorno, cercando di capire se ci possa essere un progetto che sia più credibile rispetto a questi. È una situazione abbastanza difficile, perché ritengo che entrambi gli schieramenti abbiano qualcosa che non va, per cui non mi sento di poter dire che l’uno o l’altro possa meritare il mio consenso, per motivi differenti, se io non fossi in campo.

Quali altre liste civiche e partiti saranno a voi alleati?

Anche su questo io sono abbastanza serio e lineare in quello che faccio. Fino a che non saranno ufficializzate queste liste, non ritengo opportuno al momento dire che abbiamo una truppa; la gente c’è, l’entusiasmo c’è. Il senso del progetto che intendo rappresentare è fatto non solo di numeri, ma anche di qualità. Posso affermare che comunque ci sono altre realtà, che si stanno avvicinando e con cui ho dei contatti, però fino a quando tutto ciò non sarà ufficializzato, non mi sembra corretto nei confronti dei cittadini tirar fuori delle situazioni che sono ancora in fase di sviluppo.

Si sente tradito in questi 5 anni? Pensa che dietro gli attacchi si nascondesse del fuoco amico?

Oggi devo dire che, analizzando a mente lucida tutto quello che è successo, nasce il sospetto che forse qualcosa covava, che alcuni comportamenti equivoci potessero essere guidati da un obiettivo, da un qualcosa che si andava già prefigurando. Non credo che questo possa essere accaduto nell’arco dei cinque anni, ma il pensiero viene se analizziamo gli ultimi due anni di quest’Amministrazione, durante i quali ci sono stati probabilmente degli atteggiamenti che oggi possono lasciar immaginare questo. Ovviamente sono solo ipotesi. Fino a che non ne ho le certezze e le prove, preferisco non parlare di tradimenti e non parlare di tutto ciò. Io sono stato con tutti corretto, non ho fatto differenze: tutti i consiglieri che hanno sostenuto questa maggioranza hanno avuto pari dignità, la stessa considerazione. Per me era una famiglia che aveva un compito ben preciso e la responsabilità di guidare una comunità.

Commenti  

 
#2 lalein 2014-04-19 14:39
Caro Primo Cittadino! ma lei mi ha mai ricevuto in una stanza senza che gli altri sentissero il problema? possibile che devo venire al pubblico ad esporre i problemi? io vedo solo che della gente non t'importa niente ma statti nell'ufficio
 
 
#1 veritiero 2014-04-12 17:22
bravo Roberto con eleganza e signorilita' ....senza rancore e veleni,sei un gran signore.....loro hanno tradito nella maggioranza e sono passati dall'altra parte........sono dei GIUDAAAAAAA!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI