Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

"Insieme" per comunità: nasce un nuovo soggetto politico

Si definisce "nuovo soggetto politico a Rutigliano" quello apparso suoi manifesti affissi per il paese in questi giorni. Ancora novità sul piano elettorale, dunque, in un periodo denso di formazioni e accordi che sembra sorprendere ogni giorno di più. Nessuna indicazione di appartenenza, nessun avanzamento di proposte - come abbiamo avuto occasione di leggere su altri tipi di locandine che però non si sono definite "elettorali" - ma la definizione di tre concetti, quello della trasparenza, quello dell'etica e quello della competenza. Tre parole chiave che risuonano come una sorta di monito per chi vorrà aderire a questo nuovo progetto di cui, ad oggi, non si conosce alcun rappresentante. Avvolto da un alone di mistero, il movimento che si cela dietro il manifesto sembra avere, tuttavia, le idee piuttosto chiare: al centro della locandina, un simbolo ben definito, un cerchio - reminiscenza di qualcosa di concreto che si chiude in maniera circolare senza lasciare nulla in sospeso - che racchiude due figure che si dipartono da una scritta centrale, l"insieme" che è anche nome del movimento. Il punto di forza di questo nuovo gruppo - possiamo supporre -  sembra essere l'unità di idee, di pensieri, di forze che, se condivise rispettando i tre principi cardine del movimento, potrebbero spianare la strada al progresso e al successo della nostra comunità. Una comunanza non solo progettuale ma anche fisica, se ben si osserva il simbolo, proprio perché è dallo stare insieme, dal mettersi in discussione, dal concordare su aspetti della vita politica, sociale, istituzionale, economica di una comunità può derivare la spinta, insita in quelle braccia che si tendono e che si stendono verso un arcobaleno, a convergere in una sola direzione, quella della condivisione. Un messaggio che arriva forte e chiaro in un momento, quello pre-elettorale, che necessita di vicinanza e trasparenza, a dimostrare che "l'unione fa davvero la forza" e che l'unione può valere se insieme si punta un obiettivo comune da raggiungere tramite strumenti adatti e persone adatte. Nessun riferimento alla presentazione di questo movimento né un cenno all'ipotesi che possa diventare una lista civica e destreggiarsi nel parterre degli schieramenti presenti ad oggi, ma il manifesto è valso certamente ad attirare lo sguardo di curiosi e - perché no - invidiosi che della disunione e della frammentarietà fanno le basi della propria condotta politico - sociale. Chi risponderà al richiamo del valore della comunità?

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI