Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

M5S: un gazebo pieno di novità

3 COLONNE gazebo informativo dei 5 stelle

I pentastellati rutiglianesi sono tornati in piazza domenica alle ore 20.00, proprio quando presso la Sala Consigliare si avviava la proclamazione ufficiale del nuovo Consiglio Comunale. Molte le questioni da portare tra la gente: tra queste ritroviamo le foto-denuncia dei rifiuti in amianto rinvenuti nelle strade rupestri del paese, di cui La voce del paese aveva già parlato nel precedente numero. I grillini ci raccontano di aver avuto una risposta positiva da parte delle autorità competenti, che si sono impegnate a bonificare quei luoghi quanto prima, e aperti ad una sorta di collaborazione fatta di segnalazioni. Altra questione di rilievo è la crepa sulla chiesetta di Sant'Apollinare in Contrada Purgatorio. I pentastellati hanno per questo aderito all'iniziativa del FAI (Fondo Ambiente Italiano) intitolata “I luoghi del cuore”: si tratterebbe di una raccolta firme avente l'obiettivo di dare voce alla mobilitazione popolare e poter intervenire concretamente al recupero dei beni segnalati. Proposito del FAI è, infatti, intervenire sui tre luoghi più votati con attività di recupero, tutela e valorizzazione finanziati dalla Banca Intesa Sanpaolo. Inoltre, tutti i proprietari e i portatori di interesse di beni che ricevono più di mille segnalazioni possono presentare una richiesta specifica di intervento, che verrà valutata da una commissione interna. La scadenza del censimento è a novembre 2014 e fino ad allora il M5S si propone tenace nella raccolta di firme durante i gazebo informativi. Politiche a parte, l'iniziativa è degna di gran rispetto. Chiunque nutra quel sentimento di appartenenza che ci tiene uniti alle nostre radici e alla nostra storia artistica, ha il dovere morale di tentare anche questa strada, prendendo una semplice penna e ponendo un autografo. Altre due iniziative degli attivisti sono i progetti “Dillo al Movimento” e “Ufficio reclami”: il primo consente ai cittadini di partecipare attivamente alla vita politica del paese con proposte che i 5 stelle si ripropongono di elaborare ed inserire nel loro programma per Rutigliano; il secondo si pone il fine di assistere ed indirizzare il cittadino, evitandogli le strade oscure e impervie della burocrazia all'italiana. Infine, una questione che la precedente Amministrazione dovrebbe chiarire, è il bando relativo agli incentivi all’assunzione e stabilizzazione di lavoratori svantaggiati residenti nel Comune di Rutigliano. Vari i punti contestati dai cinque stelle: tempistica, modalità di presentazione della domanda, incongruenze e poca chiarezza. Alla luce delle considerazioni fatte, si richiede all’Amministrazione quali siano le motivazioni per le quali lo schema di bando non sia stato allegato alla Delibera del 27 Dicembre 2013, quante domande siano pervenute e, se le stesse siano giunte durante una medesima giornata, attraverso consegna a mano o a mezzo Posta e quale criterio sia stato adottato per stabilire l’ordine di priorità. Infine, delle domande pervenute, si vuol sapere quantequante richiedessero l’assunzione di lavoratori svantaggiati e quante, invece, la stabilizzazione di personale già assunto.

Commenti  

 
#1 cittadino 2014-07-10 10:47
E vero che i monumenti dovrebbero rappresentare la nostra storia, ma, vedo che non abbiamo inparato nulla,zero,per cui il mio pensiero di cittadino rutiglianese è questo: preferisco un monumento decrepito ma un ambiente in cui vivere sano,pulito,ordinato,bello a vedere e non mi si dica il contrario perché allora siamo ancora all'età della pietra.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI