Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Efficientamento energetico ed edilizia scolastica: i 5 stelle rutiglianesi protocollano la richiesta

richiesta dell'8X1000 per l'edilizia scolastica (1 pag.)

Martedì 8 luglio, il Movimento 5 Stelle di Rutigliano ha protocollato una nuova richiesta per usufruire dei fondi per lefficientamento energetico. L'avviso, pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico, prevede contributi a fondo perduto, fino al 100% del costo, per un totale di 15 milioni di euro ed è rivolto a tutti quei Comuni che rientrano nei territori delle “Regioni Convergenza”, ovvero della Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Nello specifico, possono farne richiesta tutte le Amministrazioni comunali che che intendano acquistare beni e servizi per l’efficientamento energetico e per la produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici sia di proprietà dell'Amministrazione comunale, sia del Demanio dello Stato o di altre Amministrazioni, che siano comunque ad uso esclusivo del Comune. Come è possibile leggere sul blog dei pentastellati, gli importi finanziati vanno da un minimo di € 40.000,00 ad un massimo di € 207.000,00 oltre IVA; è necessario procedere ad una richiesta di offerta sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) a partire dal 4 luglio, mentre le istanze di concessione del contributo saranno presentabili a partire dal 21 luglio 2014. I contributi saranno assegnati sulla base di una procedura “a sportello”, nel rispetto dell’ordine cronologico di presentazione delle istanze e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. L'augurio di tutti, è che l’Amministrazione Romagno non si lasci sfuggire questa importante occasione e dimostri, in tal modo, una reale sensibilità per i temi legati alle energie rinnovabili e al risparmio energetico. I 5 stelle ci ricordano inoltre, che proprio uno dei punti del programma amministrativo della coalizione del Sindaco in campagna elettorale, per la precisione il numero 1 della sezione 4 “Ambiente ed Energia”, affermava: “ Risparmio ed efficientamento energetico al fine di ridurre la bolletta energetica di tutti gli edifici pubblici comunali (ESCO); tale risparmio sarà investito in opere di riammodernamento degli stessi edifici pubblici”. Ci uniamo tutti alla domanda che il gruppo presenta alla fine di questa segnalazione: “Quale occasione migliore per mettere in atto quanto promesso ai cittadini rutiglianesi?” Staremo a vedere.

A partire dal corrente anno – si legge ancora sul blog –, grazie ad un emendamento del Movimento 5 Stelle alla legge di stabilità 2014 che ha modificato la legge 222/1985 la quale regolamenta l'8 per mille, lo Stato può destinare il proprio 8 per mille – oltre che a “interventi straordinari per la fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali – anche a interventi di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica. Purtroppo – scrivono ancora i grillini – anche sul territorio di Rutigliano sono presenti edifici scolastici di proprietà comunale che versano in pessime condizioni, e quindi necessitano di interventi di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza e adeguamento antisismico. Non manca un rimprovero all'Amministrazione Romagno, che pare sia riuscita a perdere dei fondi messi a disposizione dal c.d. "Decreto del Fare". Vengono date anche delle cifre: per non aver istruito correttamente la pratica della richiesta di finanziamento, la Regione Puglia ha giudicato inammissibili i progetti relativi alla scuola d’infanzia di Via F. Giampaolo (240.000 euro) e alla scuola media “A. Manzoni” (480.000 euro). Il nostro Comune ha perso così finanziamenti per un totale di 720.000 euro. Per questi motivi si chiede al Sindaco di presentare formale richiesta, entro e non oltre il 30 settembre 2014, di accesso ai fondi destinati dall’8 per mille all’edilizia scolastica e di produrre per ogni edificio scolastico un “Fascicolo del Fabbricato” che ne dichiari lo stato di salute e di sicurezza.

Commenti  

 
#13 Vito Iannuzzi 2014-07-29 06:50
Mi scuso con "unoqualunque" purtroppo dal cell. non avevo letto bene il suo post,e avevo travisato.
 
 
#12 gianna dioguardi 2014-07-28 20:02
MaFatemiIlPiacere le parole volano al vento i fatti vogliamo vedere,le nostre sono proposte all'amministrazione per ricordare nel caso dovesse dimenticare,se le ha già attuate non può farci altro che piacere,questa è la differenza tra te che ti nascondi dietro un nick e noi che ci mettiamo la faccia. non siamo contro l'amministrazione ma contro chi lavora male a scapito della cittadinanza....le chiacchiere stanno a zero,se fai parte dell'amministrazione ti auguro buon lavoro ...ma a sto turno vogliamo fatti no parole!!
 
 
#11 MaFatemiIlPiacere.. 2014-07-28 14:04
Mentre voi state ancora discutendo l'amministrazione si è già attivata, e non certamente per i 5 stelle. Troppo comodo leggere un articolo di giornale e inviarlo al comune. Mentre gli altri pensano, l'amministrazione ha già fatto.
Ma fatemi il piacere....
 
 
#10 Vito Iannuzzi 2014-07-28 10:51
"unoqualunque" Non cerchiamo meriti o medaglie, vogliamo essere propositivi, noi non facciamo politica,non ci servono meriti da sbandierare sui palchi.
Dove leggi che ci siamo appropriati di iniziative? Noi abbiamo proposto e ricordato all'amministrazione vista la grande mole di impegni delle possibilità che ci sono.Il bando regionale per lo smaltimento dell'amianto si è fatto benedire per ben 2 volte, chi ha pagato e pagherà la raccolta dell'amianto sparso per tutto Rutigliano? Di certo ne Romagno o qualche assessore, ma noi cittadini.
Si sta facendo un parco in via A. Moro,di ben 15.000 mq ci voleva uno scienziato che prevedesse un impianto fotovoltaico per autogestirlo, e che avrebbe permesso di mettere in rete il surplus facendo cassa?
Vi potete prendere tutti i meriti che volete, l'importante è farle le cose e farle bene come un buon padre di famiglia.
Capisco che per qualcuno Questa nuova forma di democrazia partecipata è difficile da digerire, ma è tempo che il cittadino si svegli e partecipi, basta lamentarsi e piangersi addosso.
A voi tutti i meriti e le onorificenze, a noi dateci un paese vivibile.
 
 
#9 duezingari 2014-07-28 06:54
E' vergognoso come si dispensino consigli a destra e a manca ma non si faccia nulla per cambiare, denunciare o essere propositivi. Anzicchè prendercela con noi stessi per il nostro immobilismo ce la prendiamo con Vito Iannuzzi ed i 5 stelle che tentano di denunciare sì, ma anche di essere propositivi. Quanto allo studio .... sarebbero veramente in tanti a dover studiare ma sul serio. Attivatevi e non offendete, lo dobbiamo ai nostri figli.
 
 
#8 unoqualunque 2014-07-27 19:21
Spero nessuno si appropri di "iniziative" con i fondi nazionali (vedi il bando del POI e altri), corretto è invece appropriarsi dell'iniziativa di sollecitare l'amministrazione sulla attuazione di bandi in corso
 
 
#7 vito iannuzzi 2014-07-27 19:10
In tutti i casi la Regione Puglia ha giudicato inammissibili i progetti relativi alla scuola d’infanzia di Via F. Giampaolo (240.000 euro) e alla scuola media “A. Manzoni” (480.000 euro)perchè incomplete e non per mancanza di agibilità.
E'stata appena emessa una determina per coofinanziati del 2013 regione comune per le scuole
elementari via A. Moro e Settanni per un importo totale di 1.200.000,00 euro.
In tutti i casi se siete a conoscenza di situazioni come quella che le scuole non hanno l'agibilità, mi chiedo come avete permesso che i nostri figli andassero in queste strutture non denunciando?
E vi permettete di a fare i moralisti e professori?
 
 
#6 Moderato 2014-07-27 14:21
Vito forse mancava l agibilità delle scuole, xche credo che solo le due scuole elementare ne sono in possesso!!! Le medie sicuramente no.... Ma questo ormai da anni la succursale e stata costruita già sbagliata e quindi non dovrebbe neanche avere l autorizzazione!! Con i soldi che si spenderebbero x ristrutturarle , il comune farebbe prima a ricostruirne un altra nuova!! E non è facile riuscire a fare tante cose insieme!!! L 8x 1000 lo do alle associazioni di ricerca che salverebbero più vite nel futuro, visto che alla ricerca scientifica non si dona nulla!!!alle scuole ci penserà il comune!!!
 
 
#5 lefreakcestchic 2014-07-27 06:13
Vito Iannuzzi lascia perdere la politica.
Non è per te! Potresti bruciarti...
Tornatene alla tua pompa di benzina.
E' più sicura.
Ah Ah Ah!!!
 
 
#4 cittadino 2014-07-26 16:42
Fossi in voi studierei l'operato dell'attuale amministrazione nel primo mandato.... tante cose potevano essere fatte e non sono state fatte...
Per questo, noi cittadini, tramite l'Associazione Rutigliano 5 stelle cerchiamo solo di ricordare e/o far notare a QUESTA amministrazione alcune opportunità da non perdere durante il mandato :)
 
 
#3 vito iannuzzi 2014-07-25 11:14
moderata.... noi abbiamo studiato, e lei che non ha letto l'articolo. Come di fatti nell'articolo sono presenti due nostre iniziative 1 è per l'efficientamento energetico, l'altra per l'accesso dei fondi dell 8x1000 che servono anche a interventi di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico.
Bisogna solo essere in grado e avere la volontà di utilizzare i fondi che sono disponibili.
l'Aldo Moro ha utilizzato fondi messi a disposizione dalla regione per un importo d € 600.000, con lavori ultimati a settembre 2013.
ma il problema che l'hanno scorso l'amministrazione o chi doveva gestire la richiesta non ha avuto accesso a ben 720,000 euro perchè la pratica era stata presentata incompleta.
 
 
#2 veritas 2014-07-25 10:10
EFFETTIVAMENTE IN QUESTO CASO E' COSI... PRIMA DI DIRE QUALCOSA CINQUESTELLATI STUDIATE! MI PIACEREBBE SENTIRE LA LORO RISPOSTA COMUNQUE....
 
 
#1 moderata 2014-07-24 16:57
SECONDO ME IL SINDACO NON PUO' PRODURRE LO STATO DI SICUREZZA DEGLI ISTITUTI CITATI,PERCHE' SIN DALL'EPOCA DEL SIGNOR LANFRANCO GLI STESSI ERANO ANCORA PRIVI DI AGILBILITA'(COME LA SCUOLA A.MORO CHE SOLO L'ANNO SCORSO LO HA OTTENUTO)COME FAI A RICHIEDERE FONDI SE LE SCUOLE SONO PRIVE DI AUTORIZZAZIONI???PENTASTELLATI STUDIATE BENE PRIMA DI PARLARE....C'E' BISOGNO DI FONDI PER METTERE IN SICUREZZA LE SCUOLE, E POI RICHIEDERE FONDI PER IL RISPARMIO ENERGETICO???SECONDO VOI COME MAI ALLA SCUOLA A.MORO SI E' FATTO L'IMPIANTO PER RISPARMIO E ALLE ALTRE NO'??
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI