Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Il 'rinnovamento moderato': intervista all'ex assessore Defilippis sulla nuova giunta e sulle sorti del suo partito

12746374253_74297b34ae_o

Pare che si respiri aria di rinnovamento, nel partito dei Moderati. Dopo la nomina dell'assessore Di Ciolla e il resoconto finale delle elezioni, a seguito anche di quel successo elettorale che nessuno si sarebbe mai immaginato, pare che la moderazione del partito del sindaco sia a rischio, così come a rischio sarebbe il ruolo del segretario Vito Palumbo. Voci di screzi e malintesi anche tra l'ex assessore Defilippis e qualche membro di supporto del partito, che però sembrano essere del tutto infondate. E a confermarlo è proprio Defilippis, nell'intervista che segue.

Innanzitutto, cosa ne pensa della nuova giunta? E degli assessori nominati?

Penso che sia un'ottima Giunta. Non conosco benissimo alcuni assessori a livello politico, ma certamente a livello professionale ognuno sa il fatto suo. Il sindaco è stato molto in gamba nel mettere le persone giuste al posto giusto, in merito anche alle deleghe ricevute. Faranno sicuramente un buon lavoro. Certo, siamo all'inizio, io ci sono passato e so che ci vuole un po' di tempo per apprendere quelli che sono i meccanismi della macchina amministrativa, ma sono molto fiducioso perché vedo una squadra abbastanza in gamba e con la voglia di lavorare per il bene della comunità.

Si aspettava che dalla sua lista potesse uscire una donna? Che idea si è fatto?

Non ce l'aspettavamo, ma era nell'aria, dato che su cinque componenti, due sarebbero dovute essere necessariamente donne. Sicuramente c'era la probabilità iniziale che la nostra lista dovesse esprimere un rappresentante di sesso femminile, poi in un secondo momento accantonata e rivista, fino alla decisione finale, venuta fuori da una serie di incontri con l'intera coalizione. Così è venuto fuori il nome di una donna, congiunto da parte dell'intero partito, a fronte dei vari confronti da parte nostra. Nome che mette a tacere, in verità, quelle che erano le precedenti voci su delle possibili diatribe interne tra me e qualcun altro, voci assolutamente infondate.

Ma sperava di essere riconfermato assessore? Qualcuno le aveva fatto intendere questa volontà?

Tutte le decisioni vengono prese all'interno del partito e della coalizione. L'idea di un lavoro di continuità poteva esserci, è inutile nasconderlo. Ma nel momento in cui si è resa palese l'intenzione di esprimere un nome femminile, tutto è venuto a crollare, e dunque in comune accordo con l'intero partito abbiamo scelto Agata Di Ciolla.

Voci di piazza fanno riferimento a qualche piccolo screzio all'interno della sua lista e di qualche piccolo scontro con un altro membro del partito. Che ne pensa?

Come ho già detto prima, si tratta di normale dialettica politica e normale incontro di opinioni all'interno del nostro partito, che non hanno creato nessuno scontro con nessun componente nella maniera più assoluta, ma anzi ci sono ottimi rapporti con tutti quanti. Forse qualcuno ha voluto mettere in giro queste voci per minare la tranquillità del nostro partito.

Altre voci, invece, parlano di una prospettiva diversa che sta prendendo il partito. Di cosa si tratta?

Come ogni ciclo che si rispetti, se ne conclude uno e se ne apre un altro. Questa è l'idea, oggi, dei Moderati, anche alla luce dei voti ottenuti: si sta cercando di riorganizzare il partito stesso, con nuove figure e nuove posizioni. A breve ci saranno delle votazioni per rieleggere lo stesso segretario, in un'ottica anche di rinnovamento e di lavoro più ampio, non perché Vito Palumbo sia una persona poco affidabile o competente, ma proprio per questo obiettivo di voler rinnovare lo spirito del partito e un modo di fare politica un po' "andato". Vorremmo creare una situazione nuova, che ci desse così la possibilità di crescere ancora, anche a fronte dell'ingresso di nuove persone all'interno del partito, di gente che si è avvicinata e che ci ha permesso di raggiungere l'ottimo risultato elettorale. Quindi daremo spazio anche a chi ha portato nuove idee, nuove opportunità e creare un partito più dinamico, prendendo le distanze dalle vecchie logiche di partito che magari fino ad oggi ci hanno guidato.

Sono già stati suggeriti dei nomi per quanto riguarda il direttivo?

No, nomi ancora non ce ne sono perché procederemo, come previsto dal nostro statuto, al tesseramento di tutti i soci. Dopo di che ci sanno le candidature per il direttivo, e questo a sua volta nominerà il segretario perseguendo quell'idea di rinnovamento e di lavoro di cui parlavo poco fa. Oggi i partiti devono avere un ruolo attivo sul territorio, non incontrarsi soltanto a ridosso delle elezioni, come spesso succede e come è successo quest'anno.

Quando si procederà a queste votazioni?

In una riunione fatta qualche giorno fa, abbiamo stabilito la fine di settembre come termine per il tesseramento, seguita poi da una riunione di tutti i soci, per poi dettare i tempi di nomina del direttivo e di conseguenza il segretario. Penso che entro dicembre avremo il nuovo segretario in carica.

Un'ultima domanda: in che modo vi state interfacciando con l'assessore Di Ciolla?

Abbiamo instaurato un ottimo rapporto con lei. Ultimamente l'assessore Di Ciolla è molto impegnata, dal momento che qualche giorno fa è stato chiuso il rendiconto, mentre adesso sta lavorando al bilancio di previsione. Ci stiamo confrontando, ci stiamo scambiando delle idee. Lei sta entrando nel meccanismo di creazione di un bilancio di un ente pubblico, che è completamente diverso da quello di un privato. Ci si scambia anche dei consigli in base alla mia esperienza personale, rivolti sia a lei sia ad altri assessori, come per l'attuale assessore alla Cultura e Turismo Gianvito Altieri, che si è reso molto disponibile a prendere quelli che sono stati i miei consigli. Lo stesso stiamo facendo con l'assessore Di Ciolla, dandole informazioni utili per far sì che si trovi a suo agio all'interno di un meccanismo politico nuovo. Da parte nostra c'è comunque la massima disponibilità nei confronti di tutti gli assessorati.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI