Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Il consigliere Valenzano eletto alla Città Metropolitana. Fuori Romagno - I RISULTATI

10443422_878389798838199_8341128106012671973_n

Il consigliere di Rutigliano vince la sfida contro i titani di Bari 

Il sindaco Romagno (centro-destra) non è stato eletto.

Il primo Consiglio Metropolitano della storia va al centro-sinistra.


Giuseppe Valenzano è stato eletto consigliere della Città Metropolitana di Bari. Farà parte del primo Consiglio Metropolitano nella storia; ente che sostituirà, dopo 153 anni di vita, la Provincia di Bari. Lo spoglio elettorale si è concluso alle ore 23 circa di domenica 12 ottobre 2014.

Il consigliereiì PD Giuseppe Valenzano

Invece il sindaco Roberto Romagno, candidato per la lista di centro-destra non è stato eletto. 

Fra i consiglieri di centro-sinistra più suffragati ci sono, Domenico Vitto, Michele Abbaticchio (sindaco di Bitonto), Alfonso Pisicchio (consigliere comunale di Bari) e Michelangelo Cavone (consigliere comunale di Bari). Nel centro-destra, (Lista “Alleanza per la Città Metropolitana”), exploit di voti per Anita Maurodinoia (consigliera comunale di Bari – Movimento Schittulli e Fratelli d’Italia). Nella lista civica “Terre Democratiche”, il più suffragato è il sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia, in passato consigliere regionale per il Partito Democratico.Tra gli eletti degli altri comuni della ex Provincia a noi vicini ci sono: Domenico Vitto (PD - sindaco di Polignano, Franco Leggiero (UdC – vicepresidente del Consiglio comunale di Monopoli), Giuseppe Lovascio (sindaco di Conversano – centro-destra), Sergio Povia (sindaco di Gioia del Colle - Lista Terre Democratiche).

In questa competizione il centro-sinistra ha prevalso sul centro-destra in tutta la provincia, con Bari amministrata dal centro-sinistra.

Il sistema di voto. Si è votato nella giornata di domenica 12 ottobre 2014, al palazzo della ex Provincia, in via Spalato. Alle urne si è recato il 94,7% degli aventi diritto, ossia 635 dei 700 “grandi elettori”, tra sindaci e consiglieri di tutti i 41 comuni della provincia, compreso il capoluogo Bari. È stato adottato il meccanismo del “voto ponderato” che avrebbe potuto penalizzare piccoli comuni come Polignano, a vantaggio di Bari e delle città più grandi di seconda fascia. Si tratta di una sola preferenza e del sistema proporzionale secco senza premio di maggioranza. Ogni singolo voto di ciascun consigliere o sindaco vale in proporzione alla grandezza del Comune che rappresenta. Ad esempio un consigliere comunale di Bari conta 820 voti, mentre un consigliere di Poggiorsini (comune meno popolato della provincia) vale 15 voti. La preferenza dei consiglieri comunali di Rutigliano chiamati alle urne valeva 80 voti per ciascun consigliere chiamato alle urne. Anche le dimensioni delle schede, totalmente anonime, erano proporzionate alla fascia di grandezza del comune di appartenenza del votante.

 

Gli eletti della lista “Città Insieme” (centro-sinistra) al primo Consiglio Metropolitano di Bari:

Abbaticchio Michele (5919 voti)

Pisicchio Alfonsino (6485)

Lacoppola Vito (6283)

Cavone Michele (5740)

Vitto Domenico (4578)

Natilla Francesco (4053)

Valenzano Giuseppe (3501)

Stragapede Antonio (3324)

Pietroforte Francesca (2761)

Cardascia Domenico (2530)

Commenti  

 
#4 occhio 2014-10-18 15:11
Ormai Romagno può solo riparare le strade di Rutigliano, almeno chiudi i buchi
 
 
#3 ex PD 2014-10-13 19:23
voglio proprio vedere quale sara' l'impegno del consigliere Valenzano x il nostro paese,riuscira a far sentire la sua voce almeno???
 
 
#2 ...... 2014-10-13 09:01
per la redazione
per noi è Giuseppe Valenzano da distinguere dal vice sindaco pinuccio valenzano. Già da consigliere di opposizione sta dimostrando il suo valore, ora questo risultato ci rende felicissimi perché è un riconoscimento al di là del territorio rutiglianese.
Auguri Giuseppe avanti così siamo con te.
 
 
#1 notizie incomplete 2014-10-13 08:25
...forse mancano altri 8 consiglieri,....e l'ufficialità si avrà questa mattina
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI