Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Festa del Fischietto 2015: in anteprima alcune novità del Concorso nazionale

DSC_3779

 

Nonostante le attenzioni siano tutte concentrate sulla preparazione e sull'organizzazione della seconda Notte Bianca, che si terrà domenica 14 dicembre, qualcuno già pensa a gennaio e vocifera sulle novità: si tratta di alcune modifiche relative alla Festa dei Fischetti  2015 che la cittadinanza rutiglianese si appresterà a vivere il 17 gennaio prossimo e al relativo concorso dedicati ad artigiani ed artisti dell'arte figula di tutta Italia.  Alla regia dell'evento, l'assessore Altieri, che debutterà in una delle manifestazioni profondamente radicate nella tradizione e nel folklore rutiglianese. Ma di quali novità si tratta? A fugare ogni dubbio è proprio Altieri: "Le novità più importanti riguardano soprattutto il modo in cui abbiamo deciso di impostare il concorso, nella piena trasparenza e nella collaborazione, per cercare di costruire una nuova unione tra un mondo molto complesso che è quello dei figuli. Mi sembra doveroso innanzitutto spiegare che abbiamo ritardato un po' nei tempi perché abbiamo seguito un iter ben determinato: per prima cosa abbiamo invitato una consulta autorizzata dalla Giunta comunale e formata dai possessori del marchio De.Co. e dalle associazioni di categoria come Confcommercio e Confartigianato, con cui ci siamo riuniti una domenica per scegliere il tema, che quest'anno sarà "Expo 2015 - Nutrire il mondo". Un tema molto vasto, che speriamo possa darci l'opportunità di poter portare i nostri fischietti vincitori all'Expo 2015. Dopo di che, abbiamo pensato di modificare le linee guida del concorso nazionale del Fischietto in terracotta, sempre nell'ambito della consulta, durante la quale sono state avanzate delle proposte che mirassero all'integrazione delle opere anche al di fuori di Rutigliano. Mi spiego meglio: quest'anno abbiamo puntato a far partecipare la più grande quantità di artisti, perché pensiamo che un concorso abbia una portata più nazionale allorquando ci siano questi presupposti. Per questo abbiamo dato massima attenzione a chi ci invia le proprie opere da fuori, tanto che nel Regolamento abbiamo enunciato il fatto che le opere che arriveranno per partecipare al concorso, nel caso in cui non dovessero risultare vincitrici, saranno rispedite ai loro proprietari a nostre spese, per evidenziare la voglia che ha questa amministrazione di far partecipare un numero di artisti che sia più ampio possibile. Nel Regolamento, inoltre, abbiamo apportato ulteriori modifiche di natura tecnica: la prima riguarda le dimensioni dei fischetti, perché abbiamo pensato che fosse impossibile per un figulo rispettare la grandezza richiesta tollerando massimo 1 cm di differenza dal momento che all'arte non si possono dare delle misure. Per questo abbiamo deciso di dare una tolleranza fino al 20% per ogni misurazione. La seconda grande modifica riguarda la commissione tecnica che andrà ad assegnare i diversi  premi: noi abbiamo individuato sin d'ora chi ne farà parte, e a comporla saranno cinque esperti, altamente qualificati, che con la loro presenza renderanno ancora più nazionale il concorso. Questa volontà nasce dall'idea di non avere più una giuria popolare, che negli ultimi anni era diventata uno strumento un po' controverso. Anche l'usanza di riportare sul nuovo manifesto i nominativi e i fischietti vincitori del concorso dell'anno precedente, quest'anno sarà modificata, dal momento che aveva poco senso rispetto alla portata nazionale della kermesse, rischiando di confondere anche sulle tecniche utilizzate dai vari artisti, che fossero figuli professionisti o bambini delle scuole primarie. In anteprima, vi dico anche che mi farò carico di invitare i sindaci di tutti quei paesi che hanno la nostra stessa tradizione dei fischetti a prendere alla nostra festa, per cui avremo l'opportunità di formare un'ulteriore giuria tricolore per assegnare un premio che vada al di fuori del nostro concorso. Insomma, l'idea è quella di dare uno slancio nuovo alla nostra tradizionale Festa dei Fischietti, una nuova partenza. Nel Regolamento abbiamo inserito anche il "premio giovane", che sarà assegnato a quel giovane figulo che si sarà dilettato nel fare un manufatto inerente al concorso: l'intenzione del premio è quella di spingere i giovani a cimentarsi a realizzare qualcosa che poi possano portare alla luce. Anche il tema è un'assoluta novità: da una parte molto complesso perché non è specifico, dall'altra però in grado di scatenare l'inventiva dell'artista e dandogli la possibilità di spaziare da un argomento all'altro, da un ambito all'altro, acquisendo un significato anche più critico. Non dimentichiamoci del messaggio satirico con cui nascono i fischietti, per cui non è casuale la scelta dell'Expo 2015 e di un tema, qual è l'alimentazione, che apre alla riflessione e al confronto su quella che è e sarà la realtà a livello mondiale da qui a qualche anno. Per quanto riguarda le novità della festa, mi piacerebbe trovare una soluzione a questa storica diatriba tra artigiani, artisti e hobbisti, quindi tra coloro che si dedicano all'arte manipolatoria per professione - ahimè in numero sempre più inferiore a Rutigliano e per questo una grande perdita - , e coloro che lo fanno per hobby, che si dilettano in questa attività. Poi ci sono gli artisti, che danno vita a pezzi unici ma che però non hanno la possibilità di mostrarli durante la festa. Sarebbe bene trovare una soluzione affinché si possa avere l'opportunità di far rilanciare, specialmente nei giovani, la voglia di fare i figuli. Io penso che questa manifestazione non sarà già completa, ma è l'inizio di un percorso, che durerà più anni e che ha la necessità di realizzare una serie di iniziative per tutelare e promuovere questo patrimonio inestimabile che è il fischietto in terracotta, parte integrante della nostra tradizione rutiglianese."

Commenti  

 
#1 artigiano inca....to 2014-12-03 11:17
molti hobbisti si ricordono ancora il bel verbalone avuto dalla finanza (non fatevi abbagliare da questo "assessore"....tanto promettere a lui non costa niente è vizio di famiglia!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI