Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Se a mancare è la comunicazione: tensione durante il consiglio comunale

20141125_164135

 

Ancora momenti di tensione durante l’ultimo consiglio comunale, svoltosi martedì scorso. Se da una parte l’opposizione dice di voler instaurare un confronto con la maggioranza, accusando quest’ultima di operare solo per alzata di mano, senza proferire parola, dall’altra parte qualche consigliere di maggioranza si ribella all’etichetta di “bella statuina”, perché, ognuno pensa “con la propria testa” – si afferma. E se il problema è la comunicazione, lo si comprende subito, già dal primo intervento del consigliere di minoranza Oronzo Valentini. Quest’ultimo riferisce di una PEC inviata da Romagno a tutti i consiglieri in cui si precisa che tutte le interrogazioni a risposta scritta vadano indirizzate solo al Sindaco e che quest’ultimo avrebbe trenta giorni di tempo per rispondere, eppure – prosegue Valentini – loro sono in attesa di risposta a ben nove interrogazioni, di cui la prima inviata oltre novanta giorni fa. Dalla discussione si evince che alcune di queste non siano state indirizzate direttamente al Sindaco, ma ad alcuni assessori, e questa inesattezza formale avrebbe determinato ritardi nelle risposte. Ne nasce una breve discussione, interrotta dal Presidente del Consiglio Michele Maggiorano, il quale sottolinea che la nota del Sindaco è rivolta all’intero consiglio e rassicura che non si tratta di una vessazione contro l’opposizione. Certo è che l’inizio lascia un po’ di amaro tra i banchi della minoranza, che chiede inoltre al Sindaco di relazionare in merito all’elettrificazione delle Ferrovie Sud Est. E anche questa volta le bocche restano asciutte, perché viene comunicato che il Sindaco relazionerà in merito nel prossimo consiglio comunale. Interviene Altieri, rivendicando il diritto di interrogare il Sindaco e di ricevere risposta: “È chiedere troppo al Sindaco?  Stiamo svolgendo il nostro dovere interrogando il Sindaco su alcune questioni del paese. È chiedere troppo fare quanto previsto dal regolamento? Noi stiamo chiedendo la norma. Che il Sindaco risponda nei termini giusti”. A chiudere la discussione è nuovamente il Presidente: “Evidentemente il Sindaco non reputa opportuno rispondere oggi” e passa velocemente al primo punto all’ordine del giorno.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI