Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Approvate le variazioni di bilancio

L'assessore Agata Di Ciolla

 

Il quinto punto all’ordine del giorno ha riguardato l’assestamento generale del bilancio di previsione 2014 e la variazione al bilancio pluriennale 2014/2016. Come l’assessore Di Ciolla relaziona, il bilancio di previsione 2014 è stato approvato in consiglio il 6 novembre. “Per diversi settori sono pervenute richieste di variazioni resesi necessarie in vista delle maggiori o minori previsioni di entrata rispetto a quelle inizialmente stanziate nel bilancio di previsione. Nella maggior parte dei casi non ti stratta di variazioni consistenti, ma di aggiustamenti che rappresentano una percentuale del tutto fisiologica”. Gli importi per maggiori spese sono rappresentati, per citarne alcuni, dall’aumento di 18 mila euro per le spese di manutenzione e gestione del cimitero comunale e degli uffici preposti, 134 mila euro per il nuovo piano di zona che va dal 2014 al 2016 (per cui la partecipazione del comune di Rutigliano sarà di 150 mila euro per anno), 24 mila euro per l’illuminazione degli impianti sportivi (si devono coprire i costi di bolletta dal 2012 e che scadranno all’inizio del 2015). Poi c’è – sempre secondo quanto riportato dalla Di Ciolla – l’avanzo di amministrazione di 105 mila euro circa per finanziare la manutenzione straordinaria delle strade. “Nonostante le difficoltà e le ristrettezze di un bilancio che con risorse ormai stabili e non più suscettibili di incremento, deve far fronte comunque a dei costi fissi – afferma l’assessore –  si è comunque sempre riusciti a garantire un livello di servizi di buona qualità e a far vivere alla città un certo fermento socio-culturale, con riscontri positivi sulla nostra comunità, anche in un periodo come quello attuale, caratterizzato da una forte crisi economica, e a realizzare diversi interventi nel campo delle opere pubbliche”. Sono state previste ulteriori risorse per investimenti, infatti si prevedono 1 milione e 71 mila euro per la realizzazione dell’esproprio e l’urbanizzazione del piano particolareggiato di via Cellammare e 426 mila euro per l’esproprio dell’area PEEP. “Con le variazioni di bilancio vengono comunque mantenuti gli equilibri economico-finanziari della parte corrente e il pareggio finanziario complessivo”. Contraria l’opposizione, che già alla vigilia del consiglio aveva fatto pervenire alla stampa locale un comunicato in cui è possibile leggere i motivi del voto sfavorevole: “Per quanto attiene agli assestamenti di bilancio, nei quali l’Amministrazione Romagno non solo non varia l’imposizione fiscale ma propone di sopprimere capitoli fondamentali per lo sviluppo commerciale, per il rilancio del centro storico e per la vera crescita culturale (museo civico chiuso, torre normanna chiusa, museo antichi mestieri chiuso, ecc.)”. Sulla base di queste ragioni, gli stessi hanno presentato un emendamento “per l’utilizzo di parte dell’avanzo di amministrazione non vincolato per l’ulteriore abbattimento dell’indebitamento comunale.  Tale intervento – si legge sempre nel comunicato –determinerebbe un’ulteriore diminuzione di spesa corrente con conseguente riduzione delle tasse comunali. Riteniamo che tali scelte politiche siano indispensabili al fine di ridurre la tassazione comunale e venire incontro alle necessità delle famiglie rutiglianesi in un momento di difficoltà come quello che tutti stanno vivendo”. L’Emendamento, tuttavia, ha ricevuto il parere sfavorevole del direttore ragioneria e l’opposizione lo ha ritirato. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI