Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Università al voto. Un rutiglianese nel CdA A.Di.S.U.

IMG_6022

 

Il futuro rappresentante degli studenti dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” nel Consiglio di Amministrazione dell’A.Di.S.U. Puglia è un rutiglianese. Il 10 e 11 dicembre 2014 sedicimila studenti dell’UNIBA si sono recati alle urne per votare i propri rappresentanti negli organi di Dipartimento e di Ateneo (C.d.A., Senato Accademico, C.d.A. A.Di.S.U., C.S.U., Nucleo di Valutazione). La lista “UP – Università Protagonista” è risultata quella più suffragata per tutti gli organi. Stando agli esiti di queste elezioni studentesche il rutiglianese Vito Gassi siederà nel Consiglio di Amministrazione dell’A.Di.S.U. (Agenzia per il Diritto allo Studio universitario) della Regione Puglia  con Sede legale Via Fortunato, 4/G a Bari; “L'Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario, istituita con la legge regionale 18/2007, sostituisce e ingloba le cinque strutture E.di.s.u. presenti nelle province pugliesi e nasce con l'obiettivo specifico di semplificare i processi di gestione del diritto allo studio, di realizzare ogni possibile economia di scala e di dare un volto unitario alle politiche del diritto allo studio e all'erogazione dei servizi destinati a garantire tale diritto alle studentesse e agli studenti della regione. La finalità istituzionale dell'Agenzia, risponde a un compito di rilevanza costituzionale: garantire a tutti i capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, la possibilità di accedere ai più alti gradi dell'istruzione”. La lista “UP – Università Protagonista” si è aggiudicata anche un componente del Consiglio di Amministrazione dell’Università, due membri del Senato Accademico, il rappresentante degli studenti nel Nucleo di Valutazione e quello nel Comitato Sportivo Universitario. La seconda lista per numero di preferenze “Studenti Indipendenti” ottiene il secondo componente del Consiglio di Amministrazione  dell’Università e due senatori accademici. Alla terza lista, “Link”, solo il quinto senatore accademico.  “UP – Università Protagonista” ha dominato su tutti gli organi con un distacco di circa mille voti dalla seconda lista.

 

Cosa ti ha spinto a scegliere l’Università di Bari per completare il tuo percorso di studi? A quale Dipartimento sei iscritto?

Sono uno studente del Dipartimento di Giurisprudenza iscritto al terzo anno. L’Uniba è stata la mia prima scelta. Credo fortemente nelle potenzialità dell’Ateneo barese e del nostro territorio; per 90 anni è stata la fucina della classe dirigente del sud Italia, oggi continua ad esserlo grazie alla professionalità dei suoi docenti e alla qualità dei suoi studenti.

 

Perché hai deciso di metterti in gioco candidandoti come rappresentante degli studenti in queste elezioni universitarie?

Tutelare i diritti degli studenti è una prerogativa che ha accompagnato tutto il mio percorso di studi. Quando frequentavo ancora il Liceo Classico “Domenico Morea” di Conversano ho avuto l’onore di rappresentare gli studenti di quella scuola presso la Consulta Provinciale degli Studenti di Bari. Inoltre, appena iscritto al Dipartimento di Giurisprudenza, a seguito delle scorse elezioni studentesche, ho potuto sedere come rappresentante degli studenti nel Consiglio e nella Giunta d’Interclasse eletto con il Movimento Universitario Regionale Omega (M.U.R.O.). Quest’anno, al fine di continuare il mio impegno nella salvaguardia del diritto allo studio, sono sceso in campo sposando il progetto della coalizione denominata “UP - Università Protagonista” con una squadra di amici e colleghi di rappresentanza mossi da ideali comuni.

 

“UP – Università Protagonista” nasce quest’anno, da chi è costituita?

Tre associazioni storicamente presenti negli organi di rappresentanza studentesca dell’Università degli Studi di Bari, “M.U.R.O.” (Movimento Universitario Regionale Omega), “Studenti Per” e “New Team”, autonome nell’elezioni dei rappresentanti dei Dipartimenti, per l’elezione dei rappresentanti negli organi di Ateneo hanno costituito una coalizione denominata “UP – Università Protagonista” elaborando delle linee programmatiche comuni.

 

Quali saranno le tue priorità da Consigliere di Amministrazione dell’A.Di.S.U. Puglia?

Le strutture che ospitano gli studenti benefici dei servizi A.Di.S.U. devono garantire sempre sicurezza e tutti gli strumenti idonei a condurre una dignitosa vita da studente universitario del terzo millennio; è necessario che i servizi di ristorazione coprano tutti i Dipartimenti dell’Università; sarebbe opportuno fornire agli studenti maggiori agevolazioni nell’acquisto di abbonamenti dei mezzi pubblici urbani ed extraurbani garantendo al tempo stesso i collegamenti tra le strutture A.Di.S.U. e tutti i Dipartimenti dell’Università; non ultima l’esigenza di avere un bando di accesso ai servizi A.Di.S.U. più chiaro e caratterizzato da criteri di selezione sempre più equi, nonché una sempre più ampia copertura delle borse di studio per gli studenti risultati idonei. Queste le priorità già indicate tra le linee programmatiche della lista “UP – Università Protagonista” dedicate al diritto allo studio. Ricominciamo da qui: Bari può diventare una città metropolitana universitaria! 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI