Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Le opere pubbliche che stiamo ancora aspettando

il progetto del parco urbano aldo moro rutigliano lavori pubblici

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese - ediz. Rutigliano", in edicola da sabato 31 gennaio.

 

Aspettando Godot…

Alcune opere pubbliche sono finite nel dimenticatoio? Per alcuni rutiglianesi sembra proprio di sì


Si sa che sui palchi durante i comizi, quando infervora la campagna elettorale, uno dei cavalli di battaglia per essere acclamati è quello dei lavori pubblici. Una carta jolly troppo spesso abusata perché, nella maggior parte dei casi, le promesse poi non si concretizzano nei fatti.  A Rutigliano qualcuno lamenta una situazione simile. Entriamo brevemente nel merito di qualche questione.

Sono terminati i lavori al parco urbano di via Aldo Moro, ma si attende ancora che venga aperto. Tuttavia, durante la campagna elettorale, le promesse erano state un po’ più ambizione: si parlava di un’inaugurazione tra settembre e novembre dello scorso anno. Ad oggi, invece, che siamo a fine gennaio, il parco è ancora lì, tristemente vuoto e solo. E c’è chi non perdona un altro aspetto della questione, di cui vi avevamo già parlato tempo fa: dopo aver speso centinaia di milioni di euro per realizzare un parco in quella zona del paese, si è deciso di aprire proprio su quell’area verde un nuovo cantiere, che dovrà mettere in piedi una struttura polifunzionale, di cui non tutti hanno ben chiaro a cosa servirà.

Altra questione dimenticata, è l’area di sgambatura per cani. Il 30 aprile il nostro portale riportava la seguente notizia: “Finalmente sarà presto disponibile a Rutigliano un’area attrezzata comunale gratuita per lo sgambamento dei cani. Con un atto adottato dalla Giunta Comunale viene esaudito il sogno di molti cittadini di avere a disposizione un’area specifica nel territorio urbano dove poter liberamente far correre gli amici a quattro zampe in tutta tranquillità. Viene così mantenuta la promessa formulata dall’Amministrazione Comunale anche durante un incontro pubblico tenutosi lo scorso mese nella sala Consiliare con la partecipazione di molti proprietari di cani e le Guardie Ecozoofile dell’Anpana. Dopo aver valutato alcune soluzioni, l’Amministrazione Comunale ha individuato un’area ricadente nel tessuto urbano che ben si presta allo scopo. Acquisita la disponibilità dei proprietari a concedere in comodato d’uso gratuito al Comune di Rutigliano l’area in oggetto, la Giunta Comunale ha demandato al Responsabile del Servizio Patrimonio, con provvedimento immediatamente eseguibile, gli atti amministrativi per l’acquisizione dell’area”. Tuttavia, ad oggi, pare che nulla sia stato fatto, “seppure in campagna elettorale la questione fosse stata venduta come un problema risolto” ci raccontano.il progetto del parco urbano aldo moro rutigliano lavori pubblici

Qualche rutiglianese ci riporta alla memoria anche la famosa inaugurazione di un cartello stradale sull’Adelfia-Rutigliano, che doveva sancire l’inizio dei lavori di ampliamento della strada. Fu fatto addirittura un rinfresco con tanto di camerieri, ma – ci dice ironicamente qualcuno – “stiamo ancora aspettando le ruspe”.

Nessuna novità nemmeno per quanto riguarda il Museo Civico. La precedente Amministrazione dichiarava sulle pagine del nostro giornale di star lavorando a stretto contatto con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Regione Puglia. Si affermava che il locale fosse idoneo al 99% e che, una volta pronto, i reperti archeologici di Rutigliano sarebbero rientrati in paese. L’unica questione da definire riguardava il piano di gestione, che doveva fare in modo che il museo arrivasse ad autofinanziarsi tramite i servizi erogati.

E per citare un’altra opera pubblica, parliamo brevemente della villa comunale, per la quale era stato affermato in campagna elettorale che i lavori sarebbero partiti entro la fine dello scorso anno. Eppure, da quanto previsto dal nuovo piano triennale delle opere pubbliche, approvato qualche giorno fa dalla Giunta, l’inizio dei lavori e la sua realizzazione sono stati previsti probabilmente nel 2016. Bisognerà aspettare ancora qualche anno per la realizzazione di un progetto che memorie politiche del paese ci raccontano fosse un’iniziativa della passata Amministrazione Di Gioia.

Commenti  

 
#3 uno sportivo 2015-02-07 19:03
dalla foto sopra si intravede un campo di pallacanestro che ora sembra svanito nel nulla.
Poi qualcuno mi saprebbe dire a che cosa servono quelle poche panchine al centro su una collina di terra?
Forse voleva assomigliare ad un anfiteatro tipo quello di Conversano? Sono tutto soldi spesi male considerando anche che sotto quella terra sono stati sepolti oltre 500 milioni di vecchie lire.Soldi nostri!!!!!
Ma!!!! vedremo...............
 
 
#2 Ruti 2015-02-04 08:24
Stanno aspettando il ballottaggio...tra posti di lavoro assicurati e opere pubbliche con l'imminente apertura... Via al romagno bis!
 
 
#1 verde di gioia 2015-02-03 17:48
ma come si faceva ad inugurare il parco dopo l'estate,sono solo le malelingue che avevano messo in giro questa notizia ancora prima delle elezioni.......sempre a mettere fuoco stanno moooooo.......i lavori procedono normalmente e non di fretta come contratto,e' quasi pronto mancano ancora alcuni dettagli e poi vedrete che ci manchera' solo qualche albero di stazza grossa ma quelli cresceranno!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI