Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Romagno commenta la sentenza: "Io sempre fiducioso"

roberto romagno sindaco rutigliano felice  

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese - edizione Rutigliano", nelle edicole da sabato 28 marzo.

 

Romagno II vince al Tribunale

"Sono sempre stato fiducioso nella giustizia amministrativa"

La vittoria al TAR e la sentenza che ha rigettato il ricorso dell'opposizione e il commento del sindaco di Rutigliano


La notizia è arrivata appena qualche minuto dopo le 17.30, orario in cui era stata stabilita la sentenza, dopo l'udienza e la discussione avvenute nella mattinata di mercoledì 25 marzo. Ed è stata tempestivamente diffusa sul nostro sito, www.rutiglianoweb.it, assieme alla registrazione della stessa: il ricorso avanzato  dall'opposizione non è stato ammesso, decretando "inammissibili i motivi aggiunti al ricorso principale, respinto il ricorso principale, improcedibili il ricorso incidentale e i motivi aggiunti al ricorso incidentale."

Questa la sentenza proclamata dal TAR, che ha così deliberato sul rigetto completo di documenti e richieste addotte dalla minoranza di "Vuoi vedere che...", compresi gli esiti delle verifiche effettuate in itinere, durante le operazioni di rivalutazione e di ulteriore verifica delle schede.

 Un risultato che arriva, per Romagno, senza tante sorprese: a sostenerlo, la fiducia nella giustizia amministrativa e la totale trasparenza e regolarità dei procedimenti che hanno portato, nello scorso maggio, ad eleggerlo a Palazzo di Città per la seconda volta. Ascoltato ai nostri microfoni la mattina dopo della sentenza, Romagno ha dichiarato:

"Sono sempre stato molto sereno e tranquillo perché ritengo che le operazioni, sia quelle di spoglio che quelle di proclamazione, siano avvenute nel pieno rispetto delle norme e dunque nella massima trasparenza. E la loro legittimità è confermata anche dal risultato, espresso democraticamente dalla volontà popolare. Non capisco il motivo per cui qualcuno gridava alla vittoria, paventando voti  e consensi che si riteneva fossero venuti fuori durante le operazioni di verifica. Io ho aspettato serenamente il verdetto, anche perché ho sempre confidato nella giustizia amministrativa, per cui non avevo motivo di temere.

Oggi prendo atto che la mia serenità ha trovato riscontro anche nel dispositivo di sentenza emesso dal TAR. Quale tipo di ragionamento abbia fatto il TAR, non so dirlo, ma nella sentenza è stata espressa una totale bocciatura del ricorso, dal momento che ha considerato inammissibili i motivi aggiunti al ricorso principale e respinto il ricorso principale. Adesso spero che ognuno capisca che è opportuno lavorare per il bene della comunità rutiglianese, rispettando tutti i ruoli."

In attesa di capire quali sono le motivazioni depositate assieme alla sentenza del TAR, l'opposizione potrebbe, nella peggiore delle ipotesi, cominciare a pensare di ricorrere al Consiglio di Stato ed impugnare la questione anche in quella sede. Ma anche su questa circostanza, Romagno, ha riconfermato la legittimità di tutte le operazioni che hanno portato alla sua elezione e l'inconsistenza di eventuali provvedimenti della minoranza: "Non credo che ci siano elementi o situazioni che possano mettere nelle condizioni di ricorrere al Consiglio di Stato. Questo significherebbe un'ulteriore perdita di tempo, un ulteriore dispendio di risorse finanziarie. Credo che non ci siano proprio i presupposti per procedere in tal senso."


CLICCA QUI - LEGGI IL COMMENTO DI MINGUCCIO ALTIERI

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI