Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

La più grande sconfitta per Rutigliano

Noicattaro. Peppino Sozio e Roberto Romagno

Editoriale pubblicato su "La Voce del Paese - edizione Rutigliano", nelle edicole da sabato 28 marzo.


La più grande sconfitta

Non ci sono né vincitori, né vinti. La sentenza del Tar che dichiara inammissibile il ricorso dell’opposizione non rimette la palla al centro, tuttavia è stata accolta come una vittoria dell’Amministrazione Romagno. Una lettura che in realtà rivela quanto tempo prezioso abbia finora sprecato questa maggioranza.

Da quando le minoranze hanno presentato il ricorso (luglio 2014!) fino a oggi, passando dal primo accoglimento del Tar che il 5 novembre 2014 ordinò il riconteggio delle schede elettorali – in tutto questo tempo, l’Amministrazione Romagno si è eclissata in un letargo. Ha atteso, sorniona, che arrivasse una insperata primavera.

Eppure in tutto questo tempo aveva il diritto e la legittimazione di governare. Mentre l’opposizione, in uno stato di Diritto, aveva tutto il diritto, appunto, di ricorrere e di far luce sulla trasparenza dello spoglio elettorale del maggio 2014. Perché di questo si è trattato: di un’opportunità che ci viene concessa dallo Stato di Diritto. Al contrario, per la maggioranza è stato l’ennesimo alibi utilizzato per prolungare, invece, uno stato di campagna elettorale permanente. O per insabbiare inefficienze politico-amministrative.

La verità è una sola: la sentenza di mercoledì 25 marzo non ci restituirà tutto questo tempo gettato alle ortiche. Questa sì, è la più grande sconfitta finora incassata.


*Nella foto, Romagno con il sindaco Sozio di Noicattaro, dimessosi alcuni giorni fa.

Commenti  

 
#1 cittadino 2015-03-30 15:51
Ma mettetevi l'anima in pace una volta tanto! E basta non sapete più dove altro attaccrvi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI