Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Impariamo a mangiar sano!

.

Articolo pubblicato su "La voce del paese" in edicola la settimana scorsa

Ultimo incontro per il progetto di tesi S.O.S. CITTADINO SANO della studentessa rutiglianese Rosalia Amatulli

 

Terzo appuntamento con l'educazione alimentare, giovedì 7 maggio, per gli alunni delle classi terze della scuola media centrale "A. Manzoni" di Rutigliano, che hanno preso parte all'ultimo incontro del progetto "S.O.S. CITTADINO SANO", ideato dalla giovane studentessa rutiglianese e laureanda in Infermieristica Rosalia Amatulli. Una tecnica sperimentale ed innovativa, quella adottata da Rosalia, per creare un portale web (www.progettososcittadinosano.jimdo.com) con lo scopo di promuovere il contatto diretto tra gli operatori medico - sanitari e i ragazzi e stimolare gli stessi alla prevenzione nei confronti di diverse patologie, tra cui l'obesità infantile. Proprio il monitoraggio e l'analisi di un campione di ragazzi rutiglianesi diventerà oggetto di studio della tesi di Rosalia, tramite l'utilizzo dello strumento del telenursing: si tratta di una nuovissima pratica di derivazione americana, che sfrutta tecnologie d'avanguardia in campo infermieristico per incentivare i pazienti ad adottare uno stile di vita migliore, accompagnarli ed assisterli costantemente a distanza nelle cure, andare incontro alle loro esigenze di tipo paramedico e svolgere una funzione preventiva per lo sviluppo delle malattie stesse.

Protagonisti dell'ultimo dei tre incontri educativo - formativi sono stati i ragazzi di alcune classi terze, coinvolti in diverse attività di apprendimento e di sensibilizzazione nei confronti dell'obesità infantile: grazie alla collaborazione del Dirigente Assistenza Infermieristica e Coordinatore Teorico Pratico Polo Formativo "F. Miulli" Dott. Mauro Martucci e della dott.ssa nutrizionista Marilena Forcillo, che hanno supportato e coadiuvato scientificamente l'attività di Rosalia, gli alunni hanno avuto modo di confrontarsi con le tematiche dell'educazione sanitaria all'alimentazione e della prevenzione dei rischi legati al sistema cardiovascolare. Tra le attività proposte durante l'incontro, un simpaticissimo e divertente gioco dell'oca, per apprendere in modo corretto le regole base della sana alimentazione: consigli sui pasti, suggerimenti su come mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato integrandolo con l'attività fisica, ma anche indicazioni preventive sull'associazione degli alimenti e delle sostanze nutritive necessarie al nostro organismo e al suo corretto funzionamento. Un progetto fondamentale e interessante dal punto di vista sociale, che ha visto coinvolte non solo le scuole, ma anche docenti e famiglie: sono gli ambienti scolastici e familiari, infatti, i luoghi in cui i ragazzi passano quotidianamente il proprio tempo e percepiscono l'importanza di mangiare correttamente per favorire la propria crescita in totale salute, facendo altresì attenzione alle proprie abitudini alimentari. Fondamentale imparare a mangiare ogni alimento al momento giusto e nella misura giusta, per apportare al nostro organismo un nutrimento quotidiano che corrisponda alle esigenze di ciascuno.

E così, ritmi di vita regolari, alimentazione corretta ed una giusta attività fisica costituiscono, dunque, le premesse per prevenire l'obesità infantile, i cui dati sono purtroppo in continua crescita secondo le stime di uno studio nazionale. Proprio la tecnica del telenursing, e dunque del costante monitoraggio dei pazienti, può rappresentare uno strumento decisivo sia per tenere sotto controllo la valutazione del proprio BMI (indice di massa corporea), sia per favorire l'attività di assistenza tramite programmi personalizzati e guide al mangiar sano, nell'ottica di ridurre l'indice coloro che sono affetti da sovrappeso o di quei soggetti a rischio.

Associata all'attività di assistenza, anche quella della cura del pazienze e dell'attenzione al suo sviluppo psicofisico, che Rosalia ha posto al centro del suo progetto di tesi, mirando non solo a registrare un campione di dati relativi all'obesità infantile sul territorio rutiglianese, ma ad analizzarne prospettive ed eventuali rischi per l'insorgere della patologia. "Ho voluto, sin dall’inizio, dallo scorso novembre, gettare le basi per una vita sana nel mondo dei giovani, quei giovani che saranno il futuro di una società ancora poco responsabile sul tema alimentare", ha affermato Rosalia a conclusione degli incontri, "un’azione concreta di formazione e segno di una piccola parte di una cittadinanza attiva del nostro territorio che, a mio parere, deve sempre continuare ad essere un territorio vivo di iniziative sociali formative ed educative.E’ stata una grande vittoria per me che non ho creduto, sin da subito, nella mia idea, che non ho creduto che tutto ciò potesse essere una vera 'molla', un vero stimolo per cambiare il modo di pensare di questi ragazzi. Devo ringraziare soprattutto il dott. Martucci e la dott.ssa Forcillo che mi hanno accompagnata in questo percorso, che hanno, con tanta pazienza, placato le mie ansie e i miei costanti dubbi. Un ringraziamento particolare va anche al Comune di Rutigliano, promotore del progetto, e al preside della scuola media dott. Andrea Roncone, senza i quali la realizzazione di questo progetto non sarebbe stata possibile. A loro chiedo di continuare sempre a stimolare le nuove generazioni sfruttando ed esaltando le grandi qualità del nostro territorio. Ultimo ringraziamento, il più importante, va a questi fantastici ragazzi, che con attenzione hanno seguito questi incontri       e che, nonostante la loro vivacità, hanno potuto condividere con me le loro esperienze, i loro vissuto, la loro voglia di cambiare e di sviluppare, insieme alle famiglie, nuove responsabilità trasformando la nostra società in meglio. Rivolgendomi a loro, vorrei dirgli di continuare a porsi domande, di continuare a “crescere nella salute” e di trasmettere le loro conoscenze come io ho fatto con loro. Ragazzi, siate sempre responsabili di voi stessi e di quello che fate, ponetevi degli obiettivi di vita e con pazienza ed impegno giungerete alla vostra vittoria. Io la mia ,grazie a voi, l’ho raggiunta. Ora tocca a voi!"

Domenica Redavid

. IMG_0502

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI