Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Novecento: Arte, Ricordi, Storie ed Avvenimenti

DSC_3773

 

Fine del concorso. Termina l’edizione 2015 del concorso LUTE. Ecco tutti i vincitori

 

Si è conclusa la XIV edizione del “Concorso della Creatività” bandito dalla Libera Università della Terza Età “Lia Damato” di Rutigliano.

  Il concorso, aperto alla cittadinanza, era stato inaugurato il 4 maggio. Le opere in concorso sono state esposte per tutta la settimana successiva fino all’11 maggio, data in cui sono stati resi noti i premi assegnati da una giuria tecnica.

  La cerimonia di chiusura, celebrata presso la sala conferenze del museo del fischietto in terracotta, ha visto nuovi ospiti salire in cattedra per illustrare quello che è il tema dell’edizione 2015 del concorso LUTE: “Novecento. Arte, Ricordi, Storie ed Avvenimenti”.

  Oratori nella conferenza conclusiva sono il prof. Nicola Valenzano e Cristiano Marti, oltre agli immancabili Anna Ancona, assessore alle politiche sociali ed alla pubblica istruzione, Marisa Damato, presidente della Lute e Gianni Capotorto, giornalista e moderatore dell’incontro.

  Apre il dibattito il prof. Nicola Valenzano, docente di Geografia presso numerosi istituti scolastici e come ultimo incarico preside della scuola media di Rutigliano “A. Manzoni”. L’intervento del prof. Valenzano è una carrellata di eventi cruciali che hanno delineato lo scorso secolo, partendo dalla fine della belle epoque, la tragedia del Titanic, prima guerra mondiale, genocidio armeno, seconda guerra mondiale con conseguente dopoguerra fino ad arrivare al fenomeno femminista che vede ancora oggi impegnate le donne italiane. Il professore percorre le vicende come sfogliasse un immaginario album fotografico mostrando momenti cardine che hanno cambiato il volto del mondo fino a trasformarlo in ciò che possiamo vedere oggi.

  Prosegue l’intervento di Cristiano Marti, caporedattore del network Noicattaro online  fondatore della casa editrice “Giazira”. Marti ha preseduto nella giuria tecnica per l’ambito letterario. Il discorso di Cristiano Marti, breve, conciso ma pungente e ad effetto vuole giustificare il metro con il quale ha giudicato le opere. Lo fa chiamando in causa quelli che sono, secondo lui, tra i più degni scrittori del ‘900. Parla di Pasolini e De Andrè. Nulla da togliere agli autori più blasonati ma merito dei due poeti è quello di aver magistralmente trattato l’argomento degli “ultimi”. Solo chi sta tra gli ultimi può davvero avere una visione oggettiva del mondo e fare dell’ottima poesia. “ho voluto premiare chi ha scritto con il cuore perché abbiamo bisogno di gente vera” ha dichiarato il referente dell’area letteraria, regalando un’ultima perla parafrasando il maestro De Andrè: “ non dimenticare mai di viaggiare in direzione ostinata e contraria”.

  Le 152 opere pervenute all’attenzione della giuria sono state valutate da eminenze nel proprio settore. Pippo Moresca per pittura e scultura; Giovanna Iaffaldano per il ricamo; Irene Laudadio per l’area denominata “Creatività” e Vito Laforgia per la sezione fotografica.

  Per la sezione pittura e scultura, terzo classificato: “Infinito” di Tommaso Matarrese della LUTE di Rutigliano. Secondo posto: “I tasti del piano”, olio su tela, Pina Cinquepalmi della LUTE di Rutigliano. Primo classificato: “Piazza S.Margherita” di Francesco Occhiogrosso dell’UTE di Modugno.

  Sezione Ricamo. Terzo posto: Rosa Costantini (Santeramo). Secondo classificato: Carmela Morgese (Terlizzi). Primo posto per Gina De Sandoli (Terlizzi) con “corpetto e velo da sposa”.

  Sezione Scrittura creativa. Terzo posto: “il vento” Assunta Savarese (Cassano). Secondo posto: “Ripensando ad una goccia nuvoletta” di Angela Laterza (Modugno). Primo classificato: “la scatola di latta” di Anna Marinelli della LUTE di Rutigliano. Premio speciale per la Rutiglianese Nicolaia Valenzano che ha presentato la poesia “Passa Passa”.

  Sezione Creatività. Terzo posto: “Cuscino” di Teresa Tagarelli della LUTE di Rutigliano. Secondo posto: “Borsa da sera” di Maria Ruospo (Mola di Bari). Primo posto a Cinzia Misceo da Rutigliano.

  Sezione Fotografia. Terza classificata: “Personaggi ed eventi del 900” della LUTE di Noicattaro. Secondo posto per “il lavoro” del gruppo della UTE di Terlizzi. Primo posto per “la famiglia” della UTE di Terlizzi.



Per vedere la galleria delle foto clicca qui




  

DSC_3790 DSC_3764

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI