Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Compravendita di voti? Scatta la denuncia a Rutigliano

Rutigliano Voto di Scambio Elezioni Regionali 2015

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Tre rutiglianesi finiti in caserma dai carabinieri. Sentiti un consigliere denunciante e un rappresentante di lista. Ma sarebbe tutto un bluff

 

Prima si parlava di un arresto eclatante: un candidato a consigliere regionale che avrebbe dato soldi in cambio di un voto, davanti a un seggio della scuola “Settanni” di Rutigliano. Poi si è scoperto che in realtà la notizia era una bufala. Nessun arresto dunque, a Rutigliano, durante lo svolgimento delle operazioni di voto di domenica 31 maggio. Eppure qualcuno ci crede ancora, perché in realtà, qualcos’altro è accaduto. Qualcosa che ha fatto pensare allo scandalo “Filomeno” o “Maurodinoia” che hanno tenuto banco in questi giorni, prima e durante il voto di domenica.

 È accaduto che un rappresentante di una lista è stato pizzicato mentre avrebbe mollato una banconota da cinque euro a un giovane elettore, proprio a pochi metri dalla “Settanni”. Qualcuno ha avvertito i carabinieri, un consigliere comunale che poi si scoprirà essere Nicola Giampaolo, ed è stato ascoltato tre ore in caserma.

Al momento non sono partite denunce. Sono stati ascoltati anche gli altri due, il rappresentante di lista e il giovane elettore, ma non ci sono prove concrete, che non avevano alcun materiale elettorale in tasca. Forse solo un movimento sospetto notato da un consigliere che quel giorno si è messo lì di puntiglio. Una grande bufala nella bufala già diffusa in giornata, riguardo il falso arresto, che comunque ha scosso, e in parte può aver condizionato le operazioni di voto. Tutto per niente.

Commenti  

 
#2 il giusto 2015-06-18 17:23
ma lui quel giorno era in orario di lavoro caro amico!!!!! :D
 
 
#1 #Vaialavorare 2015-06-10 20:04
Nicola Giampaolo, ma vai a lavorare!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI