Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Quanto ci costa il Comune di Rutigliano?

Il comune di Rutigliano al 22° posto in una classifica per spesa pubblica procapite

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese" in edicola la settimana scorsa

Siamo al 22° posto. Spendiamo poco ma non è detto che sia un fatto positivo… anzi…

 

I dati che sono stati raccolti dal sito Siope, realizzato grazie alla collaborazione tra Banca d’Italia e Ragioneria Generale dello Stato, offrono la possibilità di analizzare la spesa pubblica comunale procapite per i comuni della città metropolitana di Bari. Se si ordinano i dati della spesa comunale pro capite è possibile ottenere una classifica. I dati si riferiscono all’anno 2014. L’aggregato costituito dal totale delle spese comunali è ottenuto attraverso la somma delle seguenti macrovoci di spesa: spese correnti, spese in conto capitale, spese di rimborso prestiti, spesa da servizi per conto terzi e pagamenti da regolarizzare. Al primo posto nella classifica dei comuni a maggiore spesa  procapite vi è il comune di Alberobello che nel 2014 è costato ai cittadini 1.349,22 euro, al secondo posto vi è il comune di Sannicandro di Bari costato ai cittadini 1.295,73 euro, al terzo posto il comune di Bari che ha speso 1.196,26 euro per abitante. Il comune di Rutigliano si trova al 22° posto con un valore pari a 745,60 euro di spesa pro capite. Agli ultimi posti della classifica si trovano il comune di Capurso con un valore di spesa procapite pari a 568,15 euro nel 2014, il comune di Valenzano con un valore pari a 518,79 euro procapite nel 2014, il comune di Palo del Colle con un valore di spesa procapite pari a 505,96 euro. Il valore medio complessivo per i 41 comune della città metropolitana di Bari è pari a € 799,65 euro con riferimento all’anno 2014. Il Comune di Rutigliano ha un valore della spesa comunale procapite migliore della media della spesa comunale procapite metropolitana. Se si guarda alla composizione della spesa è possibile verificare che la spesa corrente per il comune di Rutigliano nel 2014 è stata pari a € 9.977.327,62 , equivalente al 71,87% del totale della spesa comunale, il valore della spesa in conto capitale è stato pari a € 2.254.973,22 equivalente al 16,24% della spesa comunale totale, il valore delle spese per rimborso di prestiti è stato pari a € 560.531,64 pari al 4,04%, il valore delle spese da servizi per conto terzi è stato pari a € 1.090.248,50 pari al 7,85 % della spesa comunale complessiva. In media i comuni della città metropolitana di Bari impiegano il 70,35% della spesa comunale in spese correnti, il 15,52 % in spese in conto capitale, il 5,70% in spese per rimborso di prestiti, il 6,83% in spesa per servizi conto terzi, l’1,61% in pagamenti da regolarizzare. Tuttavia la spesa pubblica comunale non deve essere vista solo come un costo per l’economia ma anche come una opportunità di immettere risorse pubbliche nel sistema economico. Nel caso di Rutigliano il valore della spesa pubblica comunale nel 2014 è stato pari a  € 13.883.080,98 ovvero l’equivalente del 6,47% del valore aggiunto prodotto dall’economia privata rutiglianese pari a  € 214.300.000,00 nel 2014 secondo le stime dell’Ipres. Se si somma l’economia pubblica all’economia privata rutiglianese si ottiene un valore pari a  € 228.183.080,98 con una crescita del reddito procapite da  € 11.509,13 a  € 12.254,73. In effetti si nota la presenza di una correlazione positiva tra la crescita del valore aggiunto prodotto dall’economia privata e la crescita della spesa pubblica comunale con un indice di correlazione tra il valore aggiunto procapite e la spesa pubblica procapite pari a 0,16. La presenza di una correlazione positiva tra le due variabili è un indicatore dell’effetto della spesa pubblica sul valore aggiunto prodotto dall’economia. Se in effetti realizziamo una regressione lineare otteniamo un valore positivo pari a 16,75 tra il valore aggiunto prodotto dall’economia privata e la spesa pubblica. E’ vero quindi che la spesa pubblica può essere considerata come un fardello per i cittadini, tuttavia livelli maggiori di spesa pubblica si associano a livelli maggiori di reddito e quindi ad un benessere maggior nell’economia comunale.

 

ANGELO LEOGRANDE

 

 

 

RANK

COMUNE

SPESA PRO CAPITE

1

Alberobello

€ 1.349,22

2

Sannicandro di Bari

€ 1.295,73

3

Bari

€ 1.196,26

4

Poggiorsini

€ 1.180,12

5

Molfetta

€ 1.055,92

6

Monopoli

€ 999,34

7

Polignano a Mare

€ 989,87

8

Toritto

€ 952,49

9

Putignano

€ 926,71

10

Gioia del Colle

€ 904,02

11

Grumo Appula

€ 900,45

12

Binetto

€ 897,71

13

Conversano

€ 852,11

14

Sammichele di Bari

€ 843,17

15

Ruvo di Puglia

€ 816,47

16

Castellana Grotte

€ 793,27

17

Locorotondo

€ 778,88

18

Modugno

€ 774,64

19

Mola di Bari

€ 771,09

20

Cellamare

€ 755,61

21

Cassano delle Murge

€ 751,04

22

Rutigliano

€ 745,60

23

Noicattaro

€ 738,86

24

Altamura

€ 722,82

25

Bitetto

€ 715,91

26

Triggiano

€ 714,74

27

Bitonto

€ 714,09

28

Noci

€ 708,88

29

Terlizzi

€ 700,26

30

Giovinazzo

€ 690,63

31

Bitritto

€ 650,29

32

Acquaviva delle Fonti

€ 642,13

33

Turi

€ 641,76

34

Gravina in Puglia

€ 623,09

35

Casamassima

€ 619,72

36

Corato

€ 610,46

37

Santeramo in Colle

€ 598,19

38

Adelfia

€ 571,38

39

Capurso

€ 568,15

40

Valenzano

€ 518,79

41

Palo del Colle

€ 505,96

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI