Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Intanto la vicina Noicattaro sospende il Piano Rifiuti

Rutigliano- Noicattaro sospende il piano dei rifiuti -soldi-rifiuti

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

La notizia della sospensione in autotutela svelata in anteprima la settimana scorsa su Noicattaroweb e La Voce del Paese edizione Noicattaro

 

“Se una persona non può garantire il pane ai figli, non può girare con i brillanti alle orecchie”. Con queste significative parole la scorsa settimana il Commissario Prefettizio della vicina Noicattaro, dott.ssa Rosa Maria Padovano, aveva descritto il motivo per cui l’amministrazione comunale stava pensando di rivedere il Piano Industriale dell’ARO/BA7 per la raccolta dei rifiuti, piano di cui fa parte anche il comune di Rutigliano, dove il dibattito sta scaldando la politica.

In effetti, molte sono state le polemiche sollevate da più parti, circa il costo del nuovo Piano, che avrà la durata di 9 anni. Polemiche che hanno fatto aprire gli occhi e hanno indotto gli amministratori a rivedere un attimo le cose. Tanto che lo scorso 8 Luglio il Commissario Prefettizio ha deliberato la sospensione del provvedimento di approvazione del Piano Industriale.

Attese tutte le criticità emerse in queste settimane e considerata la ricaduta del Piano Industriale sul territorio, il Comune di Noicattaro ha deliberato - a norma dell’art. 21-quater della Legge 241/90 - la sospensione dell’efficacia e dell’esecutività dell’atto deliberativo n.14 del 20 Aprile 2015.

Caratteristica di tale strumento in autotutela è la durata: il provvedimento, infatti, è stato sospeso cautelativamente per la durata di 90 giorni, nelle more di effettuare una funzionale attività istruttoria del Piano Industriale che possa consentire di divenire, acquisendo altri pareri e informazioni, ad una nuova determinazione.

Il Commissario ha già avviato verifiche e fitte riunioni, dalle quali emergeranno, entro il termine massimo di 90 giorni, una serie di considerazioni, che potranno portare a considerazioni completamente diverse.

Intanto gli altri Comuni facenti parte dell’ARO BA/7 hanno approvato, già a Marzo, il loro Piano Industriale, e aspettano Noicattaro. La sospensione del provvedimento del nostro paese, infatti, implica il fatto che non possa essere indetta alcuna gara, anche perché Noicattaro è stazione appaltante.

E sempre a proposito di rifiuti, giungono notizie anche dal Tar Puglia - sezione di Bari - circa lagara-ponte per la raccolta dei rifiuti, in attesa dei tempi dell’ARO.

Su ricorso della Si.Eco, la ditta piazzatasi al secondo posto nella gara, il Tar - con sentenza n. 370 del 2015 - aveva emesso una sospensiva, ai danni della Camassambiente, risultata vincitrice del bando. Lo scorso 9 Luglio, poi, il Tar ha rigettato le motivazioni presentate dalla Si.Eco, confermando l’aggiudicazione definitiva della Camassambiente che, se non dovesse succedere altro, potrebbe prendere servizio sul nostro territorio già da subito.

Grande gioia è stata espressa dal Partito Democratico di Noicattaro, che su Facebook scriveva: “Apprendiamo che la ditta Camassambiente ha vinto il ricorso contro la seconda e si è aggiudicata definitivamente il servizio di nettezza urbana di Noicattaro. Abbiamo seguito la notizia e ringraziamo l’ex assessore del Pd Sabino Morisco per l’impegno profuso anche dopo lo scioglimento del Consiglio Comunale, nell’unico interesse di Noicattaro. Un importante obiettivo raggiunto grazie all’impegno costante su questo tema. Noicattaro ha bisogno del nuovo servizio viste le pessime condizioni in cui versa il paese, speriamo si possa tirare, ora, un sospiro di sollievo”.

Le dinamiche sono state seguite dall’avv. Daniele De Gennario, nominato dall’Ente comunale.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI