Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Cittadinanza attiva… e grande partecipazione formazione professionale: pronti i Cantieri

Rutigliano- cantieri di cittadinanza-Da sinistra l'assessore Ancona, il dott. Caccuri e il dott. Griseta

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

I Cantieri piacciono. Incontro dell'assessore Ancona per promuovere i Cantieri di Cittadinanza e i quattro progetti presentati dal Comune di Rutigliano

 

Nuove opportunità di formazione professionale e contestualmente lo sviluppo dell'inclusione socio - lavorativa: sono i due aspetti che si coniugano alla perfezione nei Cantieri di Cittadinanza, il progetto promosso con legge regionale nei mesi scorsi e ormai ai nastri di partenza. A sostenere e diffondere l'iniziativa è stato l'Assessorato alle Politiche Sociali, nella persona dell'assessore Anna Ancona, che martedì 6 ottobre nella Sala Consiliare ha organizzato un incontro pubblico riservato alla cittadinanza per informare sui progetti realizzati dal Comune di Rutigliano e sulle modalità di presentazione al bando. Ad intervenire per spiegare i dettagli dell'iniziativa sono stati invitati il dott. Luigi Caccuri, responsabile dell'Ufficio di Piano, e il dott. Vito Griseta, del Comune di Mola di Bari.

"I cantieri sono la modalità attraverso cui la Regione Puglia offre l'opportunità a tutte quelle famiglie in difficoltà economiche e sociali di accedere ad un percorso di formazione e allo stesso tempo di apprendimento e inclusione per eventuali lavori successivi", così ha esordito il dott. Caccuri, evidenziando la possibilità di accedere ad un'indennità mensile per coloro che soddisfano i requisiti richiesti dal bando.  Contribuire al benessere della propria comunità e promuovere forme di partecipazione attiva da parte dei cittadini in cambio di 'prestazioni lavorative', questa la mission dei Cantieri di Cittadinanza, che avranno durata minima di 6 mesi e massima di 12 mesi per ciascun progetto presentato. Proprio il Comune di Rutigliano e l'Assessorato alle Politiche Sociali si sono ampiamente attivati in questo senso, ottenendo l'approvazione di ben 4 progetti: si tratta del sostegno ai servizi amministrativi pubblici e alla biblioteca comunale, dell'assistenza domiciliare leggera per anziani e persone non autosufficienti, dei servizi di doposcuola e della vigilanza e pulizia del verde pubblico e dell'arredo urbano del parco, della pineta comunale e della casa comunale. Fondamentale per dare un contributo importante sul piano sociale e sviluppare il contrasto alla povertà è anche il ruolo dei soggetti privati, che possono allo stesso modo presentare i propri progetti sulla piattaforma online sistema.puglia.it, partecipando così all'offerta formativa già messa a disposizione dagli altri enti, sia pubblici sia privati. Non solo benefici dal punto di vista sociale, dunque, ma anche l'occasione di apprendere una nuova professione e specializzarsi nei diversi ambiti di competenza: tra i settori che potrebbero riguardare i progetti, infatti, vi sono anche quelli del manifatturiero e dell'artigianato, validi soprattutto per i soggetti privati. "Per questo è importante sensibilizzare non solo i cittadini", ha affermato Caccuri, "ma anche le stesse aziende, che possono costituire il vero motore di questo provvedimento. É lì che risiede il futuro delle nostre comunità."

Ben 48 persone, dunque, potranno lavorare sul territorio di Rutigliano sulla base dei progetti avanzati dall'ente comunale, previa presentazione della domanda e superamento dei requisiti richiesti, attraverso la candidatura sulla piattaforma on-line messa a punto sul portale www.sistema.puglia.it/cantieridicittadinanza o tramite i CAF già convenzionati e dislocati sul territorio. Un'ottima opportunità lavorativa che promuove non solo il ruolo attivo dei cittadini, ma va a contrastare quelle forme passive attraverso cui, fino a qualche tempo fa, si donavano contributi a pioggia. Una vision ben diversa, che mette in primo piano il cittadino e la sua dignità socio - lavorativa, offrendogli la possibilità di riscattarsi e di impegnarsi per se stesso e per la collettività in cambio di un indennizzo in denaro. Nonostante dall'incontro siano scaturite alcune perplessità soprattutto sulla limitatezza dei requisiti per accedere ai Cantieri, altissimi sono stati l'interesse e la partecipazione nei confronti dell'iniziativa e dei progetti, che si spera possano partire al più presto, dopo la fase istruttoria che comincerà a breve.

 

 

Rutigliano- cantieri di cittadinanza- (2) Rutigliano- cantieri di cittadinanza- (1)

Commenti  

 
#1 cittadinadirutiglian 2015-10-15 11:31
Si bella iniziativa peccato che non bisogna avere un isee superiore a 3000 ma mi dite voi come si fa? Sappiamo benissimo che per l isee viene preso in considerazione il reddito di due anni fa e no dell ultima dichiarazione...non è normale dovete vedere chi realmente oggi ha bisogno e chi ha figli piccoli e genitori dissoccupati?...be questo è la mia realtà e io ci metto la faccia avendo un isee di 9000 chiunque penserebbe con un isee cosí non hai bisogno...ma non è la realtà che vivo oggi...cosa dovrei fare secondo voi?molti si trovano nella mia situazione e pretendiamo una risposta come voi che pretendete il pagamento delle tasse
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI