Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Prima variazione sul Bilancio rutiglianese

Rutigliano-Prima variazione sul Bilancio rutiglianese-La maggioranza del consiglio comunale di Rutigliano  (1)

 

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Valenzano: “Per fare politica servono regole chiare”

“Ancona: regolamento in materia inesistente”

Nuovo incontro dei politici eletti dai rutiglianesi. In data 12 ottobre, ore 16, si è riunita la giunta per un nuovo consiglio comunale. Nove i punti all’Ordine Del Giorno. Il collegio, subito dopo l’inno nazionale, ricorda lo scomparso Nicola Notarangelo con un minuto di silenzio. Orgoglioso Rutiglianese, carabiniere, comandante della stazione dei carabinieri di Rutigliano e uomo politico tra i più appassionati e tenaci.

Il consiglio parte con l’ “immondizia”

Dopo il ricordo del compianto concittadino è Oronzo Valentini a chiedere la parola. Il consigliere NCD ricorda anch’egli Notarangelo ma non perde occasione per qualche dovuta domanda da rivolgere al Sindaco Roberto Romagno: a che punto siamo con il piano di smaltimento rifiuti? Tra le richieste di Valentini ci sono proprio delucidazioni e copie di verbali ed atti pubblici riguardo la ancora aperta questione dell’ARO 7, questione su cui diversi comuni del Sud-Est barese cercano ancora accordo.

Il Sindaco risponde che  nei precedenti due incontri, Rutigliano ha chiesto di apportare modifiche al progetto sullo smaltimento dei rifiuti ma trovando risposte evasive e assolutamente non soddisfacenti da parte dei tecnici competenti. L’ultima assemblea si è tenuta lo scorso mercoledì 7 ottobre e, secondo il giudizio del Sindaco, sarebbe stato inutile e controproducente fornire ai consiglieri dati approssimativi e assolutamente non veritieri. Valentini però riprende la richiesta. Secondo il consigliere d’opposizione sarebbe consono per virtù di trasparenza venire a conoscenza di ogni cambiamento in materia, affinché il Sindaco stesso, rappresentante in questa commissione, possa avvalersi del Consiglio Comunale per eventuali proposte. Il Primo Cittadino si impegna nel fornire dati aggiornati entro un paio di giorni dalla convocazione del Consiglio. Altro intervento anticipatorio è quello del consigliere Nicola Giampaolo il quale spende qualche parola sullo scomparso Notarangelo e chiede al Sindaco di considerare via Scesciola tra i lavori di rifacimento della fogna bianca.  

4mila € per il soggiorno degli anziani

Il primo punto all’Odg riguarda la “Ratifica della deliberazione di G.M. n° 137 del 14/08/2015 avente ad oggetto: Variazione al bilancio di previsione 2015”.  Nella pratica riguarda lo spostamento di 4.000 euro da una voce del bilancio dedicato ai Servizi Sociali in favore di un altro punto riguardante i sovvenzionamenti per il “Soggiorno Climatico-Termale per Anziani”. L’attività promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali ha visto gli anziani rutiglianesi passare un soggiorno dal 21 agosto al 2 settembre presso Abano Terme, in provincia di Padova. I 4.000 euro in questione rappresentano fondi esuberi donati in utilizzo alla suddetta voce. Il bisogno di fondi è stato giustificato con una “straordinaria partecipazione”. 80 anziani sui 50 previsti dalla previsione di bilancio. Secondo l’amministrazione e la maggioranza questo sembra essere un successo: “Unta tale partecipazione non si è mai registrata nei precedenti anni”. Aprono il dibattito i rappresentanti del Partito Democratico, in particolare Minguccio Altieri. L’ex candidato sindaco puntualizza che mandare tutti gli anziani richiedenti è cosa buona e giusta ma, sarebbe stato opportuno una dovuta regolamentazione in modo tale che, a seconda di reddito differente, si debbano pagare le quote di partecipazione di conseguenza (magari valutando ogni situazione con dichiarazioni ISEE). Questa regolamentazione modificherebbe il dogma applicato che vede l’amministrazione versare il 20% della quota per tutti i richiedenti e l’80% dalle tasche dei partecipanti ma ripartendo il contributo in maniera solidale. Applicando questo criterio, non avrebbe portato tali modifiche al bilancio facendo quadrare i conti a seconda dei fondi a disposizione. L’assessore Anna Ancona si difende sottolineando che non esiste alcun regolamento da applicare e coglie al volo la proposta dell’esponente PD. “In futuro si può adottare questo criterio”. È allora il turno di Giuseppe Valenzano: “è paradossale approvare un bilancio il 12 agosto e rendersi conto dopo 20 giorni che le somme non bastano e spostare voci da altri capitoli. Questa è l’occasione per collegarsi all’argomento del bilancio. Perché stiamo discutendo di un solo capitolo di spesa? Perché non parliamo di altre voci? Questa riflessione porta a due soluzioni. O non si stanno considerando nella giusta maniera i conti, ad esempio la voce riguardo il recupero dell’ICI negli anni pregressi; oppure a novembre ci ritroveremo a discutere di nuovi punti sul bilancio.”. Il Consigliere Metropolitano Valenzano anticipa il voto del suo partito. Un voto sfavorevole, un voto di protesta “per chi guarda solo un aspetto del bilancio e non la totalità”. Si accende in seguito il microfono di Oronzo Valentini che esordisce leggendo un foglio di carta: “c’è un regolamento e siamo andati contro”. È una citazione del collega Franco Delliturri, assente quel giorno per motivi familiari. L’assessore alle politiche sociali si difende ancora una volta ribadendo che un regolamento in materia non esiste. Valentini porta allora l’attenzione sul gesto in sé e non il caso isolato: “non è per i 4000 euro, è per la mancanza di rispetto delle regole e quindi una mancanza di legalità”. “se non c’è un regolamento, il regolamento di fa”. Tocca alla maggioranza spezzare una lancia in favore dell’assessore Ancona. A farlo sono le consigliere Lamparelli e Romito che si complimentano con l’assessore per i risultati raggiunti con questa iniziativa, un’affluenza mai stata così alta, un viaggio di qualità superiore alle scorse edizioni come può testimoniare il consigliere Giampaolo che ha visitato gli anziani ad Abano Terme (testimonianza confermata dal consigliere della Lista Civica). Durante la dichiarazione di voto si alza in piedi il consigliere Valenzano. L’intervento del consigliere PD ribadisce il voto contrario della coalizione puntando su un tema attuale, una funzione che gli amministratori tutti stanno perdendo: “Dobbiamo riattivare la vita politica e amministrativa coinvolgendo la cittadinanza”-poi continua- “ dobbiamo fare politica e ciò non vuol dire lodare le attività. Serve una regolamentazione chiara”. Coglie la palla al balzo la consigliera del movimento Arcobaleno Dominga Lepore che si collega la discorso iniziale di Valenzano: “è prevista una diretta streaming già dal prossimo consiglio comunale”, questo rappresenterebbe un primo passo per riattivare l’interesse pubblico verso la politica rutiglianese. All’atto del voto, la variazione sul bilancio passa con 10 voti favorevoli e 5 contrari. 

Rutigliano-Prima variazione sul Bilancio rutiglianese-La maggioranza del consiglio comunale di Rutigliano  (2)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI