Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

E ora “tocchiamo” le tasche dei cittadini…

Rutigliano-Il consigliere Oronzo Valentini

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa 

Prosegue il Consiglio comunale su Nuovo Collegio di Revisione Conti, Commissione Giudici Popolari, Tasi e IMU

 

Altri punti all’Ordine Del Giorno del Consiglio Comunale del 12 ottobre 2015 riguardano il riconoscimento di nuovi membri di enti pubblici. In particolare, il terzo punto “Nomina Collegio dei Revisori dei Conti per il triennio 2015/2018”. Viene ratificato in sede del Consiglio Comunale i nomi dei tre nuovi membri che costituiranno il nuovo Collegio dei Revisori dei Conti. Lo scorso 6 ottobre è definitivamente cessato il mandato triennale dei tre precedenti Revisori, tutti e tre nostrani. Il sistema informatico presso la Procura di Bari ha selezionato ed estratto i nomi dei prossimi membri del Collegio. Filippo Calò, Annunziato Amatino e Francesco Lillo, tutti forestieri. Il Collegio così costituito revisionerà l’operato di Rutigliano. Trattandosi semplicemente di approvazione di nomi estratti su sorteggio elettronico attraverso una procedura che garantisce la massima legalità, non c’è stato bisogno di ulteriori interventi da parte dei consiglieri comunali ma, voce fuori dal coro, chiede la parola il consigliere Nicola Giampaolo. Il consigliere di minoranza chiede di poter vedere in faccia i tre eletti, rendendosi conto di persona con quali persone Rutigliano avrà a che fare. il consigliere Valentini, allora, rassicura Giampaolo dicendo che sicuramente ci sarà in seguito un incontro con il nuovo Collegio, incontro in realtà già anticipato. Questo però non basta a convincere il consigliere Giampaolo che consegna scheda bianca rappresentando l’unico astenuto nella commissione unanimemente favorevole. Successivo argomento riguarda la nomina della Commissione Comunale per la formazione ed aggiornamento degli elenchi dei giudici popolari (art. 13 della legge del 10 aprile 1951 n° 287). La breve pausa richiesta dai consiglieri è stata utile per individuare i nomi dei candidati a ricoprire tale ruolo. Vengono così nominati ed approvati all’unanimità i consiglieri Domenico Altieri e Rosa Romito. Chiuso questo capitolo, un altro punto in discussione riguarda il “Riconoscimento di legittimità del debito fuori bilancio ai sensi dell’articolo 194 D.L.VO n°267/2000. Sentenza corte d’appello di Bari n°2013 del 23-12-2014 riguardante l’impresa di Berloco Antonio”. Si parla in questo caso particolare di una vicenda che procede da più di 15 anni. Il Tribunale Prefettizio recise un appalto a tale impresa perché reputato illegittimo. Le complesse ed intricate vicende legali che ne derivano sin dal 1999 si ripercuotono ancora oggi. Il quinto punto all’Odg si risolve con il riconoscimento della legittimità del debito con 10 voti favorevoli (maggioranza) e 5 astenuti (PD-NCD). Il voto d’astensione è giustificato dal consigliere Valentini: “è giusto che sia la maggioranza a prendere responsabilità di ciò”.

Le tasse

Sesto punto in discussione nel Consiglio Comunale riguarda la “Determinazione dei termini di presentazione delle denunce IMU e TASI per l’anno 2014 ed atto d’indirizzo per la predisposizione dei modelli di denuncia per la TASI”. Al centro della discussione vi sono incompatibilità dei dati richiesti dallo Stato riguardo il pagamento di queste tasse. Le attuali documentazioni di pagamento non prevedono il caso in cui il proprietario di uno stabile abbia ceduto in locazione l’immobile ad altri. A questo proposito è stata proposta una proroga nel pagamento (precedentemente fissata per il 31 ottobre) al 16 novembre. Al modulo IMU dovrà quindi essere allegato un nuovo modulo che fornisca agli Uffici predisposti dati più precisi e puntuali. La proposta, nonostante le perplessità del consigliere Valenzano riguardo le tempistiche, viene approvata con nove voti favorevoli e 5 astenuti.

 

  

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI