Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Rutigliano: comunicato del PD sui fatti avvenuti nel consiglio comunale del 19-11-2015

PD-Rutigliano23

 

Fare informazione è una cosa seria,soprattutto se ci si prefigge di raccontare sempre e comunque la verità.

In merito ai fatti avvenuti nel consiglio comunale di giovedì 19/11 vogliamo esprimere alcune importanti considerazioni e fare un po’ chiarezza:

1) il ritiro dell'odg su Lama San Giorgio è conseguenza della decisione presa da Sindaco e consiglieri, durante la sospensione del consiglio stesso, di inviare una lettera entro la giornata di Venerdì 20/11 all'Assessore regionale ai lavori pubblici nella quale richiedere una nota scritta sulla situazione attuale del progetto e una verifica tecnica sulla fattibilità di soluzioni alternative allo scarico di soccorso in “Lama San Giorgio”, quale ad esempio l’utilizzo di “lama Cupa” con affinamento per il riutilizzo in agricoltura dei reflui depurati.

2) nell’attuale progetto, variante del PTA (PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE) Lama San Giorgio non è più individuata come il recapito finale del nuovo depuratore di Casamassima, bensì diventa l’estremo recapito di sicurezza del troppo pieno. Saranno infatti le 5 trincee drenanti realizzate a Casamassima(portate ultimamente da 2 a 5 dalla Regione per limitare il troppo pieno)che raccoglieranno i reflui affinati del depuratore.

3) priorità fondamentale della Regione è il riutilizzo dei reflui affinati  in agricoltura, limitando da una parte la portata del troppo pieno che, a queste condizioni, se mai dovesse esserci, arriverebbe in Lama San Giorgio e dall’altra risparmiando il consumo di una risorsa così importante come l’acqua.

Giovedì come in ogni altro consiglio comunale, abbiamo scelto, abbiamo votato per il ritiro del punto, in attesa di conferme tecniche e amministrative dalla Regione e dall’ Acquedotto Pugliese, nel rispetto di tutti e soprattutto nel rispetto di coloro che credono che l’ unico obiettivo è salvaguardare TUTTO il nostro territorio. Dire semplicemente “NO”, sarebbe stato sicuramente più facile, più popolare.

Ricordiamo ai cittadini che attualmente i REFLUI NON AFFINATI del vecchio depuratore di Casamassima vengono direttamente sversati in falda acquifera creando un serio pericolo ambientale per la salute dei cittadini, compresi quelli rutiglianesi (Casamassima dista solo 11 km da Rutigliano).

La salvaguardia dell’ambiente tanto sbandierata è solo una questione di campanile o vale anche oltre i confini del nostro paese?

Sono innegabili i risultati ottenuti negli ultimi anni per una battaglia in difesa del nostro territorio portata avanti, in maniera unitaria, dall'amministrazione comunale, dal comitato, dai cittadini e da tutte le forze politiche e associative di Rutigliano.

Per queste ragioni facciamo appello alla responsabilità di tutti perché la compattezza che ha sempre contraddistinto la comunità Rutiglianese su questo argomento non venga condizionata da notizie non corrette e tendenziose e, cosa ben più importante, rimanga ben salda.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI