Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Anche quest’anno Legambiente incorona Rutigliano

Rutigliano-Anche quest’anno Legambiente-comuni_ricicloni_2015

COMUNI RICICLONI DI PUGLIA

Nell’ottava edizione di «Comuni Ricicloni di Puglia» sono 20 i Comuni che hanno ricevuto il riconoscimento di Legambiente per aver avviato un modello di gestione dei rifiuti orientato al recupero, con oltre il 65% di raccolta differenziata imposto dalla legge nazionale e raggiunto nel 2014.

Anche quest’anno svetta al primo posto della classifica generale pugliese il Comune di Rutigliano che nel 2014, con i suoi 18.467 abitanti, ha raggiunto una percentuale media di differenziata del 77,6%.

Seguono poi il Comune di Motta Montecorvino (74,7%), Monteparano (71,8%), Troia (70,8%), Casalvecchio di Puglia (70,3%), Cellamare (70,2%), Fasano (70,2%), Crispiano (69,9%), Chieuti (69,6%), Canosa di Puglia (68,8%), Latiano (68,2%), Sava (68,1%), Laterza (66,9%),  San Vito dei Normanni (66,8%), Erchie (66,5%), San Michele Salentino (66,4%), Andria (66,2%), San Pancrazio Salentino (66%), Torre Santa Susanna(65,1%), Casalnuovo Monterotaro (65%).

Otto i Comuni pugliesi a cui è andato il Premio di Seconda Categoria per aver raggiunto nei primi nove mesi del 2015 un media percentuale pari o superiore al 65%: Roseto Valfortore, Faggiano, Barletta, San Giorgio IonicoPoggio ImperialeSan Marco la Catola, Cassano delle Murge, Adelfia.

Dieci Comuni invece hanno ricevuto la Menzione Speciale «Teniamoli d’Occhio» per aver raggiunto nei primi nove mesi del 2015 una media percentuale di raccolta differenziata pari o superiore al 60%: Serracapriola, MassafraSan Ferdinando di Puglia, Monteiasi, Leverano, Monteleone di PugliaApricenaAnzano di Puglia, Roccaforzata Polignano a Mare.

Nell’edizione 2015 di «Comuni Ricicloni di Puglia» sono ben 32, invece, i Comuni pugliesi che sono rientrati nella categoria de «Gli indifferenti», ovvero i Comuni che nei primi nove mesi del 2015 non hanno raggiunto nemmeno il 10% di raccolta differenziata: Alberona, Avetrana, Celenza ValfortoreCelle di San Vito, FaetoIsole Tremiti, Lecce, Minervino MurgePoggiardoPoggiorsiniPresicceRignano Garganico, San CassianoSant’Agata di Puglia, Scorrano, Vernole, Volturino, ZapponetaPeschiciVolturara Appula, Rodi Garganico, Carpino, Gallipoli, Deliceto, Noicattaro, Stornara, Gravina in Puglia, Castelluccio dei SauriMartina Franca, Cerignola, Foggia, Palagianello.

Per il Comune di Rutigliano il premio è stato ritirato dal Vice Sindaco con delega all’Ambiente Pinuccio Valenzano che ha dichiarato:

«Con orgoglio riconosco che questo traguardo è stato raggiunto grazie alla fattiva collaborazione dei Rutiglianesi, degli uffici comunali preposti, del gestore del servizio e della Amministrazione Comunale. A costoro e al loro costante impegno dedico questo prestigioso riconoscimento. Auspico - ha aggiunto - che da subito, a livello centrale, diano una giusta rimodulazione all’ecotassa premiando i cittadini più virtuosi».

Rutigliano-Pinuccio Valenzano.

Commenti  

 
#1 Cittadino 2016-01-03 13:54
Prima di fregiarsi di titoli
sarebbe bene valutare il gradimento dei servizi
tra gli abitanti
ma soprattutto bisognerebbe pesare lo scempio di immondizie
abbandonate nel centro storico fino alle campagne
segno tangibile di un servizio costoso e male organizzato
gestito da gente che impone ma non guida
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI