Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Rinascita Civica si prepara alle urne?

Gli attivisti di Rinascita Civica


All’amministrazione Romagno rimproverano “la gestione della cosa pubblica”
per lo “scarso coinvolgimento dei cittadini”

Questa settimana abbiamo deciso di incontrare i cittadini che costituiscono Rinascita Civica, l’associazione senza fini di lucro di cittadinanza attiva, nata a Rutigliano ad ottobre 2014. L’abbiamo fatto per avere maggiori ragguagli circa il loro impegno e la loro partecipazione politica: abbiamo saputo, infatti, che in alcuni comuni come Gioia del Colle e Noicattaro (attualmente commissariati), Rinascita Civica si starebbe muovendo per organizzare una lista civica e per formare eventuali coalizioni.

“Se partiamo dal presupposto che l'obiettivo per cui si è costituita la nostra associazione è quello del coinvolgimento e della partecipazione attiva dei cittadini - ci spiegano - è ovvio e naturale che tale percorso passi anche attraverso la creazione di gruppi di cittadini che, svincolati da interessi partitici e da indicazioni provenienti dall'alto, decidono di proporsi come la effettiva alternativa ai vecchi partiti ed ai nuovi movimenti che spesso sono la rappresentazione di un sistema ormai logoro. Per cambiare il territorio è necessario coinvolgere quelle persone che hanno voglia di mettersi in gioco al fine di far sentire la propria voce e modificare gli attuali rapporti tra la comunità e gli amministratori”.

Rinascita Civica non esclude, dunque, una sua partecipazione alla prossima campagna elettorale anche a Rutigliano. A questo punto obiettiamo - come ci aveva fatto notare anche qualche cittadino - che lo stesso Movimento aveva già preso parte alle ultime competizioni elettorali, appoggiando l’allora candidato sindaco Nicola Giampaolo. Nella sede dell’Associazione, in Corso Mazzini 33, ci spiegano che la nostra obiezione - così come quella di tante altre persone - contiene degli errori di fondo, che gli aderenti a Rinascita Civica vogliono chiarire una volta per tutte, per allontanare definitivamente quelle voci “infondate” che sono state messe in giro sul loro conto: “In primis è opportuno precisare che Rinascita Civica è nata ad ottobre del 2014, cioè ben cinque mesi dopo le elezioni amministrative. Inoltre, nessun collegamento c'è tra la nostra associazione ed il politico da lei nominato, eccetto il fatto che alcuni degli associati hanno fatto parte di un progetto civico, nato con le migliori intenzioni, ma il cui spirito non è stato condiviso da alcuni. Proprio in considerazione di ciò, e convinti della qualità delle nostre idee, abbiamo ritenuto necessario intraprendere il percorso che stiamo percorrendo, rivendicando la nostra indipendenza da qualsivoglia colore politico o personaggi più o meno credibili. Ribadiamo che la nostra posizione è quella di soggetto aperto a tutti i cittadini che vogliono farsi coinvolgere e mettersi in gioco”.

A questo punto, chiediamo cosa ne pensino dell’attuale amministrazione Romagno. “Dal nostro punto di vista, cioè quello di cittadini che intendono la gestione della cosa pubblica come non un affare di pochi, l'amministrazione che attualmente governa il Comune di Rutigliano si è caratterizzata, purtroppo, ed in spregio di quelle che erano anche le intenzioni elettorali della coalizione a sostegno del sindaco Romagno, per lo scarso coinvolgimento della comunità nelle decisioni del territorio”.

Ricordiamo che “Rinascita Civica è un'associazione senza fini di lucro di cittadinanza attiva. Essa nasce dall'esigenza di dare vita ad uno spazio comune ai cittadini, alle loro idee, competenze ed esperienze, capace di progettare ed affermare un giudizio critico-costruttivo sulla vita del nostro territorio. L'obiettivo è rimettere al centro il cittadino anche attraverso l'attivazione di concreti strumenti di partecipazione, che consentano un effettivo coinvolgimento ed una nuova identità al concetto di fare politica inteso come servizio che la popolazione rende a se stessa.

L'associazione vede nella partecipazione del cittadino il punto di forza dello sviluppo locale e non. Attraverso questa idea nasce l’impegno per la realizzazione di un progetto programmatico che nasca dalle persone che perseguono il benessere del proprio territorio.

L'associazione persegue precisi valori di impegno, di solidarietà ed uguaglianza di diritti di tutti i cittadini. A tal proposito individua quale causa dell'attuale scarsa partecipazione dei cittadini la mancanza del coinvolgimento e della partecipazione dei cittadini, nonché l'esistenza di un sistema poco proteso a lavorare con sincera ed attiva operosità nei confronti di cittadini e territorio.

Per tali motivazioni Rinascita Civica si adopera per organizzare attività culturali, di studio ed approfondimento, nonché assistenziali, che coinvolgano persone attive nel territorio. Gli aderenti all'associazione hanno come riferimento per il loro impegno la “Qualità della Vita”, intesa come insieme di attività e opere che creino il benessere delle persone e offrano la possibilità di vivere in relazione armonica con il proprio territorio e con gli altri.

LUCIA SALVI

Commenti  

 
#2 araba fenice 2016-02-26 20:08
leggendo l'articolo, circa l'associazione Rinascita Civica, si può facilmente dedurre che essa potrebbe essere la maschera pulita di coloro che hanno governato fino alla scorsa legislazione ,con l'attuale sindaco. Maschera pulita perchè fino ad oggi nessuno di coloro che aderiscono all'associazione ha mai ricoperto ruoli in assise. Ma ricordiamoci che dietro tale maschera ci sono coloro che hanno permesso l'elezione di uno stimatissimo noto consigliere,grazie ai voti di un loro noto esponente. Oggi si ritengono i paladini della vera politica pulita...vediamo chi ci crede.
PS: Un giorno di questi vengo nella vostra sede,se aperta,e vi farò delle domande. sono stato invitato da un vostrocreatore di noicattaro . a presto
 
 
#1 quale 2016-02-26 16:28
Quali attività? vendere i panini a Sant'Antonio Abate?
...e quali novità o pochi membri...eravate quasi tutti in lista con Giampaolo!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI