Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Consiglio Comunale: le pregiudiziali

consiglio comunale rutigliano gennaio 2016


Fogna di via Italia, scrutatori e il futuro dell’Ospedale di Rutigliano

Nuovo appuntamento dei rappresentanti rutiglianesi per il Consiglio Comunale del 21 marzo 2016.

L'assise si apre con il consueto giro di pregiudiziali che anticipano i sette punti all’ordine del giorno. È la voce del consigliere Oronzo Valentini (Rutigliano Protagonista) ad inaugurare l’assemblea. Il consigliere d’opposizione impugna immediatamente un argomento caldo che interessa i residenti delle Case Edili Popolari di via Italia. Nelle precedenti edizioni de La Voce del Paese, la cittadinanza è potuta venire a conoscenza del grave problema riguardante queste abitazioni: un malfunzionamento dell’impianto fognario impedisce il riciclo di acqua, causando il refluo nella zona a ridosso del Canalone. Secondo il consigliere Valentini, questi sono “segni di grossa inciviltà”, argomento sottolineato anche dai successivi interventi di Giampaolo e Troiani. Appellandosi in seguito all’art. 48 comma 4, il rappresentante di Rutigliano Protagonista chiede che l’argomento venga aggiunto all’Ordine del Giorno, proponendo altresì all’amministrazione di risolvere immediatamente il problema presentando all’ARCA l’ammontare della cifra spesa per la manutenzione.

Prende successivamente la parola il consigliere PD Domenico Altieri che, con un lungo quanto doveroso preambolo, affronta un argomento al passo con le tematiche immediatamente attuali. Altieri riporta in Consiglio la sua testimonianza, frutto dell’esperienza dopo una visita presso il Presidio Ospedaliero di Rutigliano. Il consigliere PD richiede al Sindaco un incontro con la Direttrice del Distretto Sanitario e con lo stesso Governatore della Puglia Emiliano. Il destino incerto che spetta a molti centri ospedalieri limitrofi potrebbe rimettere in discussione la valenza del presidio rutiglianese. Per non essere impreparati e per discutere riguardo potenziamenti attuabili, occorre confrontarsi con le istituzioni. “Abbiamo bisogno di far sentire la nostra presenza alle alte istituzioni - riprende nel successivo intervento Giuseppe Valenzano (PD) - è un tema sul quale non ci siamo mai confrontati. Bisogna capire quali sono i piani sanitari della zona e in base a quelli far valere il presidio ospedaliero di Rutigliano”. Il consigliere PD e della Città Metropolitana si propone, infine, come mediatore nell’incontro tra Rutigliano, Governatore Emiliano e ASL Bari.

L’intervento della consigliera Dominga Lepore, invece, pone l’attenzione sulla selezione degli scrutatori. Per il secondo anno consecutivo verrà privilegiata la categoria di inoccupati e studenti non lavoratori. Un traguardo, dice la Lepore, attribuibile al movimento Arcobaleno di cui è rappresentante, e non merito di altri gruppi che sbandierano il risultato sui social network. A contestare la dichiarazione di Lepore arriva l'intervento di Giuseppe Valenzano, membro della commissione elettorale 2009-2014. Il consigliere di opposizione ricorda all’assemblea che il traguardo felicemente raggiunto è stato frutto di volontà comune di Arcobaleno, Giovani Democratici e Movimento 5 Stelle, raggiunto grazie anche alla collaborazione in una “battaglia che abbiamo condotto insieme”. La consigliera Lepore richiama, inoltre, l’attenzione sull’annosa situazione di decadimento stradale di cui è protagonista la SP 84 Rutigliano-Adelfia, chiedendo che vangano prese “soluzioni concrete e definitive”. Anche in questo caso è Valenzano a replicare, spiegando i problemi logistici che si sono frapposti verso il traguardo richiesto dalla Lepore. L'ostacolo più complicato - tra i molti annoverati da Valenzano - sembrerebbe essere un’incapacità di comunicazione tra la Città Metropolitana e la ditta SNAM Rete e Gas. Ditta che dovrebbe condurre lavori proprio sulla SP 84 e senza i quali non si potrebbe migliorare la situazione della Provinciale.

Ultima parola spetta al Sindaco Roberto Romagno. Il primo cittadino, al termine del giro di pregiudiziali, si trova in accordo con il consigliere Altieri riguardo la questione del Presidio Ospedaliero di Rutigliano: “Mi renderò promotore di un incontro con le istituzioni e chiederemo delucidazioni a chi di competenza per avere garanzia sul futuro del Presidio Ospedaliero”.

Per quanto riguarda la situazione di via Italia, invece, Romagno non si fa trovare impreparato, aggiornando il Consiglio sulle telefonate con il Direttore Generale dell’ARCA Puglia (ex IACP), dott. Lupelli. Messo al corrente dell’accaduto, Lupelli avrebbe mostrato all’amministratore rutiglianese completa disponibilità, avvisando che avrebbe mandato operai per l’intervento di manutenzione. Tuttavia è stato specificato dallo stesso Direttore dell’ARCA che, problemi del genere (danno alla pompa di spinta), siano in realtà di competenza dell’amministratore di condominio che avrebbe dovuto provvedere alla manutenzione ordinaria del sistema di scarico fognario.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI