Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Consiglio Comunale: si inizia con le interrogazioni di Valentini

Oronzo Valentini


Il rappresentante di Rutigliano Protagonista incalza l'Amministrazione sulla Commissione Locale per il Paesaggio, sui patentini per gli agricoltori e sulla convenzioni con ANPANA

 

Nuova sessione del Consiglio Comunale, convocata e svolta durante il pomeriggio del 6 aprile 2016. Nove i punti inseriti all’Ordine del Giorno, quattro dei quali sono costituiti da interrogazioni presentate dal Consigliere Oronzo Valentini.

La prima interrogazione, protocollata lo scorso 11 febbraio, è inerente la “costituzione della Commissione locale per il paesaggio e per la VAS”. La Commissione locale è un organo formato da tre membri della Giunta Comunale, i quali vengono incaricati di curare la Valutazione Ambientale Strategica, utile all'analisi degli effetti ambientali dei programmi di sviluppo o dei piani prima, durante e dopo la loro realizzazione. Il consigliere Valentini spiega che ad oggi non ci sono state nomine per questo organismo chiave e che, durante l’ultima interrogazione in tema presentata il 30/04/2015, il Sindaco avesse risposto “a breve si provvederà”. Il consigliere di minoranza esige, dunque, di conoscere i motivi per cui non si è ancora provveduto ad ovviare a questa mancanza, chiedendo di esplicitare tempistiche e modalità con le quali si intende procedere.

Prende la parola, in nome dell’Amministrazione, l’Assessore all'Urbanistica Nicola Berardi. L’Assessore dà ragione al consigliere interrogante, comunicando tuttavia una continua attività dell’Amministrazione riguardo questo problema: “Noi ci siamo interessati all’argomento. Stiamo cercando di provvedere consorziandoci con altri Comuni per istituire la Commissione Locale per il Paesaggio e per la VAS”.

Secca la riposta di Valentini, deluso dell’assenza momentanea del Sindaco durante questo intervento. Il Consiglio Comunale ha approvato in passato - precisamente nel dicembre 2014 - un punto sull’argomento. Tuttavia, durante quella discussione del 2014, non fu presentata la possibilità di consorziarsi con altri Comuni: l’Amministrazione starebbe quindi, in teoria, agendo senza l’approvazione dell’organo consiliare. Il Consigliere Valentini, insoddisfatto dalla risposta ricevuta, liquida l’argomento con una esortazione: “È passato un anno. Spicciatevi!”.

Il Vicesindaco Pinuccio Valenzano

La seconda interrogazione presentata dal Consigliere Valentini riguarda i ritardi negli esami a seguito di corsi per il rilascio dei certificati di abilitazione all’acquisto e all'impiego di prodotti fitosanitari. Un argomento che interessa fortemente la cittadina, in prevalenza agricola, e che si ritrova a dover affrontare un intricato problema. Il Comune di Rutigliano si è affidato all’ente formativo professionale “Athena Onlus”, al quale sono stati versati 4.200 euro per due corsi svolti a dicembre 2015 e a febbraio 2016. Ad oggi non ci sono ancora stati esami conclusivi per il rilascio del tanto agognato 'patentino'.

“Il primo esame - risponde l’Assessore alle Politiche Ambientali Pinuccio Valenzano - è stato svolto il 1 aprile 2016 e con soddisfazione posso dire che tutti i candidati hanno superato l’esame". “La calendarizzazione dei corsi e degli esami sono materia esclusiva dell’Ufficio Agricoltura della Regione Puglia, quindi nessuno ha il potere di intervenire” - precisa l’Assessore Valenzano, aggiungendo che sono in atto tentativi di snellire la burocrazia della procedura applicando lo strumento della deroga.

Dopo aver ritirato l'interrogazione sulla Centrale Unica di Committenza, argomento già affrontato nel precedente Consiglio Comunale del 22 marzo, Valentini passa ad illustrare l'ultimo punto in discussione: la possibilità di siglare una convenzione tra il Comune di Rutigliano e l’ANPANA. La proposta consiste nello stipulare un accordo con l’Associazione di volontari ANPANA di Rutigliano, emulando un'analoga manovra realizzata dal vicino comune di Capurso. Il ruolo dell’ANPANA dovrebbe riguardare la sorveglianza del territorio urbano ed extraurbano.

Il suggerimento viene accolto dal vicesindaco Pinuccio Valenzano, che dichiara di aver inserito la convenzione con i Consorzi di Vigilanza nel DUP (Documento Unico di Programmazione) in prossima approvazione.

Risponde il Consigliere Valentini con due appunti. Il primo definito dallo stesso rappresentante di minoranza come un “rigore a porta vuota”. Valentini si riferisce a precedenti circostanze in cui lo stesso Sindaco aveva giustificato il mancato ricorso alla prassi del "consorziato" adducendo i vincoli normativi vigenti. Ovvero, a parere del primo cittadino, non era possibile per l'Ente affidarsi ad un Consorzio, ma solo ed unicamente ad un Istituto di Vigilanza. Come è possibile, allora, che il Vicesindaco oggi esibisca documenti recanti un qualche tipo di convenzione proprio con dei Consorzi? Il secondo appunto di Valentini riguarda la tempistica: “Perché non è stato ancora attivato? Il Comune di Capurso ha stretto già un sodalizio, perché non copiamo da loro?”.

Il Vicesindaco Valenzano replica che le pratiche sono già state attivate e presto Rutigliano potrà disporre di queste nuove forze. A ciò Valentini promette di ripresentare la stessa interrogazione ad un mese esatto dal 6 aprile, in modo da monitorare i progressi svolti. n modo da monitorare i progressi svolti.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI