Mercoledì 26 Giugno 2019
   
Text Size

Ancora un pari per la squadra di Valentini: a Bitetto è 1-1 col Barium.

Barium - Rinascita Rutiglianese, le due squadre sul terreno di gioco (foto pagina facebook R. Rutiglianese)

 

Continua a diffondersi il virus della pareggite in quel di Rutigliano. Quello di domenica scorsa infatti è il quarto segno "X" consecutivo che i ragazzi di Michele Valentini hanno ottenuto dopo la sosta forzata nel pantano di Apricena.

Al Campo Sportivo di Bitetto i granata non vanno oltre l'uno a uno contro il Barium di Carella, squadra attualmente in zona playout ma reduce da tre risultati utili consecutivi (due pareggi e una vittoria a Bitritto), e tornano a casa con un punto che, forse, lascia un po' l'amaro in bocca. Si perché la sensazione che si potesse finalmente portare a casa una vittoria dopo tre pareggi era piuttosto palpabile. Ma a volte le sensazioni non bastano e nel calcio bisogna fare i conti anche con altri fattori, come per esempio la fortuna o la concentrazione.

La rete del pareggio di Giuliani su palla inattiva a dieci minuti dalla fine è una vera e propria doccia fredda ai danni della Rinascita, se consideriamo che durante il secondo tempo gli ospiti sono arrivati a colpire la traversa prima con Guerra e poi con Di Bari. Ma questo è il calcio e purtroppo i conti vanno fatti solo dopo il triplice fischio del direttore di gara.

Un primo tempo di alti e bassi e molti palloni giocati a centrocampo vede il Barium andare a segno con Pica, ma la gioia dei locali dura solo qualche frazione di secondo, dato che il gol viene prontamente annullato dall'arbitro Ciniero tra le vibranti proteste dei padroni di casa. La Rutiglianese si sveglia solo dopo una ventina di minuti rendendosi pericolosa con Carrassi, ma la punta dei grifoni non riesce a trovare la zampata vincente.

Nella ripresa i granata (in maglia blaugrana) trovano subito il gol al 3' grazie a Rocco Gentile, bravo a battere di testa D'Elia sull'assist di Di Bari da calcio d'angolo.

E' sempre la squadra di Valentini a fare la partita e a regalare diverse emozioni ai semper fidelis sostenitori della Rinascita: prima con le due traverse di Guerra e Di Bari, poi con altre conclusioni pericolose, tutte annullate dalle ottime parate dell'estremo difensore dei padroni di casa.

Sul finale di gara però il Barium passa all'arrembaggio giocandosi il tutto per tutto e a dieci minuti dalla fine l'osinazione dei locali viene premiata dallo stacco a rete di Giuliani, abile a sfruttare un preciso calcio di punizione battuto da Tenzone.

Prima della fine del match è ancora il Barium a rendersi pericoloso dalle parti di Nuzzo, ma sia Tenzone su punizione che Giuliani nei minuti di recupero non riescono a siglare la rete del vantaggio, mandando definitivamente le due squadre a dividersi la posta in palio.

Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Non spetta a noi commentare. Possiamo soltanto certificare un altro punto da aggiungere in classifica, in vista della prossima sfida, ancora in trasferta, contro i Quartieri Uniti Bari, attualmente quindicesimi e reduci da tre sconfitte consecutive.

Formazioni:

Barium: D'Elia, Canniello, Laforgia (28' s.t. Messinese), De Simini, Di Carne, Silvestri, Ronzullo (8' s.t. Ceglie), Pizzuto, Pica, Tenzone, Giuliani. A disp: Vessio, Romito, Danza, Vischi, De Francesco.  All. Carella.

Rinascita Rutiglianese: Nuzzo, Zaccaro, Gentile, Mazzone, Lisi, Sibillano, Rubino, Di Bari, Guerra (25' s.t. Altamura), Carrassi (12' s.t. Pinto), Colella (38' st.. D'Addiego). A disp: Iacobellis, Liso, Maiullari, Guida.  All. Valentini.

 

Arbitro: Antonio Ciniero di Brindisi

Assistenti: Fulvio Talucci e Paolo Giovanni Laghetti di Taranto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI