Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

La “nuova” Rinascita Rutiglianese e i suoi enfants terribles

Rutigliano-Rinascita Rutiglianese e i suoi enfants terribles-Foto di squadra Rinascita Rutiglianese- pagina Facebook

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa
Il resoconto di acquisti e cessioni, frutti del lavoro incessante del Direttore Sportivo Sanapo

L’estate calcistica rutiglianese, quella che per intenderci si svolge tra trattative e colpi di mercato, ha visto molti avvicendamenti nell’organigramma della squadra allenata da mister Valentini. Si è partiti , innanzitutto, con una serie di conferme: capitan Gentile, il mastino D’Addiego, bomber Colella, Carducci, Lovreglio , Rubino e  Pinto hanno deciso di “risposare” la causa granata anche per questa stagione. Sul fronte cessioni, invece, sono state numerose le partenze: agli svincolati Di Bari, Sibillano, Lisi, Liso, DiFonzo, Losacco e Iacobellis, si è aggiunto il trasferimento del centravanti Carrassi al Città dei Fiori Terlizzi .Il lavoro di ampliamento del roster dei grifoni ha fatto perno soprattutto sull’arrivo di molti giovani di prospettiva, affiancati da giocatori d’esperienza.

Rivoluzione totale tra i pali : l’estremo difensore classe ’95 Nico Nuzzo  è tornato “alla base” dopo l’esperienza in prestito al Bitonto ( Eccellenza) trovando, come suoi colleghi,  Antonio Girolamo (’94, proveniente dal Conversano, e con alle spalle presenze in categorie superiori con le casacche di Sud Est Locorotondo e Altamura) e infine Francesco Radogna (’98, cresciuto nel settore giovanile dello Sport Centre Rutigliano, e proveniente dal Kids Club Conversano).

Tra i difensori, invece,vi sono stati tre nuovi innesti. I primi due saranno ,senz’ombra di dubbio, i pilastri del reparto difensivo:  Domenico Lovergine (’89, acquistato dal Laterza, con alle spalle trascorsi nelle file del Modugno, Molfetta e Noicattaro) e Dino Piarulli(’89, cresciuto nelle giovanili del Bari, passato poi nei campionati regionali lucani, per finire , nell’ordine, in maglia Polimnia e Sibillano Bari). La terza novità si chiama Gabriele Ferro (’97, fratello gemello dell’attaccante granata Mirko Ferro, proveniente dalla Juniores del Noicattaro), under dalle rosee prospettive.

A centrocampo le novità sono entrambe arrivate dalla Sud Est Locorotondo. La prima è Vanni Catalano (classe ’93), cresciuto calcisticamente nelle file del Bari con una parentesi in prestito al Corato, si ritaglia spazio nel Taranto prima e nel Locorotondo poi. A Rutigliano, ritrova nuovamente Giuseppe Cesario( classe ’93), centrocampista molto duttile, dai trascorsi nelle file di Monopoli, Bitonto e Polignano.

Il reparto offensivo ha seguito una linea verde. Sono arrivati nella società del pres. Saffi, infatti, Giuseppe Messinese (classe ’96), proveniente dal Barium, con cui ha realizzato la bellezza di 23 reti nel campionato Juniores, e inoltre Vaip Haka( classe ’97), cresciuto nelle file dello Sport Centre Rutigliano, per poi approdare nel settore giovanile della Virtus Lanciano e a Barletta nell’ultima stagione.

Dopo la splendida cavalcata della scorsa annata , culminata con la finale campionato, è stato confermato il reparto under composto da: Difino, Lorusso, Settanni, Liturri, Pellegrino, Mirko e Vito Ferro, Guerra, Di Fronzo, Mele, Totaro e Valenzano.

MICHELE RUBINO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI