Lunedì 26 Ottobre 2020
   
Text Size

Rinascita Rutiglianese sconfitta.La Fortis Altamura vince 3-2

Rutigliano-Rinascita Rutiglianese sconfigge La Fortis Altamura vince 3-2-Ultras rutiglianesi accorsi a Toritto

 

sconfArticolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

I ragazzi di mister Valentini, nuovamente penalizzati dall’arbitraggio, subiscono la rimonta murgiana nei minuti finali. In settimana archiviato il passaggio in Coppa

 

Arbitraggio e minuti finali. Sono ancora questi i fattori che penalizzano fortemente  la Rinascita Rutiglianese. Se, però, con il Giovinazzo la banda di mister Valentini era riuscita a portare a casa un punto ( con non pochi rammarici), nel match valido per la 4a  giornata è arrivata la prima sconfitta stagionale. Eppure i rutiglianesi hanno condotto l’incontro per 2 a 1 sino all’85’ , nonostante l’espulsione (per somma di gialli) inesistente del terzino Gabry Ferro che aveva costretto i suoi a giocare l’intera ripresa in inferiorità numerica. Tra l’ 86’ e 97’, infatti, la Fortis è riuscita con caparbietà ad impattare prima sul pari e , poi, a portare a casa i tre punti.

Rispetto all’impegno casalingo col Giovinazzo, mister Valentini consegna le chiavi della difesa  a Roberto Settanni( classe ’96) e Lovergine, con Gabry Ferro e capitan Gentile sulle corsie. In mezzo al campo spazio a Rubino , Catalano e D’Addiego. Confermatissimo in avanti il tridente Mirko Ferro, Colella e Pinto. Dopo un botta e risposta nella battute iniziali del match, è proprio quest’ultimo a portare in vantaggio la Rutiglianese sfruttando al meglio un assist di Catalano(12’). Si tratta della seconda rete in campionato per Nicola Pinto. Dopo soli tre giri di lancette, però, la replica immediata della compagine murgiana: Ardino colpisce la traversa con un tiro dalla distanza ma Cappiello ribadisce prontamente in rete e porta i suoi sull’1-1. Non c’è un attimo di tregua in un primo tempo giocato a ritmi elevatissimi ed armi pari da entrambe le contendenti. Al 31’ ancora Ardino porta a due il numero dei legni di giornata per i padroni di casa. Non sbaglia invece Piarulli che, subentrato a Lovergine alla mezz’ora, batte Coretti su corner battuto da Catalano. Prima del riposo, la Rutiglianese sfiora il “tris” prima con Colella e poi con Rubino. Si torna negli spogliatoi sull’1-2 in favore degli ospiti.

Dopo soli cinque minuti nella ripresa, il sig. Lopez (sez. di Bari) ammonisce per la seconda volta  Gabry Ferro costretto ad abbandonare anzitempo il sintetico di Toritto. Una decisione molto discutibile, considerando il fallo inesistente che causa il secondo giallo del pomeriggio per il terzino granata. Valentini corre ai ripari inserendo Pellegrino al posto di Pinto. La mossa funziona e difatti la retroguardia ospite riesce a difendere il vantaggio senza particolari affanni. Al 85, però, è un’azione personale di Cappiello a far crollare il muro erto davanti ai pali difesi da Girolamo. Oltre al danno, la beffa. Quando il match sembra ormai avviato sui binari dell’equilibrio, la Fortis Altamura riesce a spuntarla. Al 97’, infatti, la rete firmata da Calderoni sancisce il definitivo 3 a 2.

Tabellini:
FORTIS ALTAMURA: Coretti, Tarullo (30’ st Colonna), Tancredi, Grassani, Cirrottola, Loiudice, Cappiello, Mele (16’ st Pellicciani), Calderoni, Ardino, Marsico. A disposizione: Goffredo, Tresca, Proggi, Lorusso, Lanzolla. Allenatore: Moramarco.
RINASCITA RUTIGLIANESE: Girolamo, Gentile, Ferro G., D’Addiego, Lovergine (19’ pt Piarulli), Settanni, Rubino, Catalano, Pinto (8’ st. Pellegrino), Ferro M., Colella (35’ st Cesareo). A disposizione: Carulli, Messinese, Lovreglio, Liturri. Allenatore: Valentini.

L’Audace Cerignola cala il tris in quel di Molfetta  ed è a punteggio pieno (12 pt) dopo quattro giornate, con zero reti subite. Lo scettro di diretta inseguitrice finisce nelle mani del Real Siti (10 pt) che batte a domicilio il Giovinazzo. In terza posizione , poi, troviamo il Madre Pietra Apricena (8), vittorioso nel derby con l’Ascoli Satriano, e proprio la Fortis Altamura (8) che si inserisce di prepotenza nelle zone nobili dominate dalle foggiane. La Rutiglianese rimane quarta a 7 punti e guida la bagarre con Sporting Ordona, San Marco in Lamis e Monte Sant’Angelo. Segue un altro quartetto ,a 4 punti, composto da Real Noci, Bitritto, Molfetta e Ascoli Satriano. Il Giovinazzo rimane terzultimo a 3 punti, precedendo il Canosa (2 punti). Chiudono Polimnia e Quartieri Uniti Bari con 0.

Domenica 11 Ottobre arriva al Comunale l’Ascoli Satriano che , fino ad ora, ha racimolato 4 punti in altrettante gare. I gialloblu di mister Antonio Landi sono reduci da due sconfitte consecutive e cercheranno riscatto nella trasferta in terra barese. La Rutiglianese, dal canto suo, proverà a ritrovare il feeling con la vittoria in campionato e risalire la classifica, sfruttando i big match che attendono le prime della classe: Audace Cerignola-Fortis Altamura e Real Siti- Madre Pietra Apricena.

COPPA PUGLIA: Intanto Giovedì 8 Ottobre si è giocato il ritorno di Coppa Puglia ( andata 3-1). La Rinascita Rutiglianese ha bissato il successo di due settimane fa in quel di Polignano, superando per 3 a 2 la Polimnia. Dopo la fase di studio iniziale, i granata si sono portati sul 2-0 grazie alle reti di Colella e Catalano. Nella ripresa c’è stata la reazione degli ospiti che , addirittura, si sono portati sul 2-2. Nel finale, poi, un euro-goal di Onny Colella ( doppietta per il centravanti) ha permesso ai grifoni di ritrovare il successo dopo due partite di digiuno. Da segnalare, infine, gli esordi del centravanti Vito Ferro ( classe ’97) e del centrocampista Vito Liturri(classe ’96).

MICHELE RUBINO

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI