Juniores Rutiglianese, ansia da derby

Rutigliano-Juniores Rutiglianese, ansia da derby-Foto Nicola Coladonato

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese" in edicola la settimana scorsa.

 Coladonato: “Questa partita ha un valore speciale”. Il centrocampista rutiglianese si prepara al suo primo derby con la maglia granata.  

Si ispira a Nainggolan , è un instancabile recupera palloni e sa anche segnare. Questo, in breve, il profilo del centrocampista classe (’98) della Rinascita Rutiglianese (Juniores, chiaramente )Nicola Coladonato. Sabato scorso, infatti, subentrato nella ripresa, ha siglato la rete del 3 a 2 con cui i ragazzi di Mister Marino hanno sconfitto a domicilio il Football Club Capurso. Non c’è tempo per godersi la vittoria perché sabato 14 si torna in campo per l’esordio al Comunale. Non sarà però – così come raccontaci dal giovane calciatore – una partita qualunque. Alle 14.30, infatti, prenderà il via l’ennesimo atto di una rivalità sportiva infinita: Rinascita Rutiglianese – Noicattàro. Ci ha presentato la sua prima “ansia da derby” lo stesso Coladonato, a cui auguriamo il meglio per la prossima partita e il resto della stagione.

 

Sei- roster alla mano- tra i volti nuovi di questa Juniores. Quali sono le precedenti tappe della tua “giovane” carriera?

Sono cresciuto, sin dai primi “calci” al pallone”, nello S.S. Sport Centre Rutigliano. Sono stato “guidato” – per così dire – dai vari mister: Nicola Meduso, Luciano Altieri, Vito Dell’Edera, Leo Capobianco e infine Mario Cardinale. Proprio con quest’ultimo, nei Giovanissimi, ho potuto vivere una bellissima esperienza: quella di avere un contatto diretto, a Bologna, con mister Massimelli. Successivamente, per ben due anni, ho disputato la categoria Allievi con la Pro Gioventù Noicattàro. A tal proposito, tengo molto a ringraziare mister Antonicelli per il lavoro svolto. Adesso, per la Juniores, ho preferito tornare a giocare per il mio paese. Non penso ci sia qualcosa di più bello.

 

Sabato scorso vittoria all’esordio. Un ottimo modo per iniziare. Dal punto di vista personale – poi – una splendida prestazione condita dal goal vittoria. Come hai vissuto la gara?

Ho avuto sensazioni molto positive per quanto riguarda la partita di sabato scorso. Siamo un “gruppo vero” sotto molti punti di vista, anche quello di saper soffrire. Un’altra nota lieta è il fatto che chi è subentrato a gara in corso, è sceso in campo con molta determinazione. Faccio riferimento sia a me stesso che agli altri miei compagni.

 

La tua rete di sabato, se non altro, rispecchia la filosofia del mister: “Chi è in panchina, è come se fosse in campo”. In questo breve tempo, cosa ti ha colpito di più della sua personalità?

Mister Montecalvo mi ha fatto una buona impressione per diversi aspetti della sua personalità. Mi ha colpito, in modo particolare, la sua capacità di far compattare il gruppo e renderlo affiatato. Anche il suo metodo di allenamento si è rivelato sorprendente: è si duro ma, allo stesso tempo, molto interessante.

 

Passiamo al prossimo appuntamento: una gara che , per ogni rutiglianese, vale molto. C’è, infatti, il derby con il Noicattàro. Come stai vivendo questi giorni di vigilia?
Come ha già detto il mister, quest’anno ( forse per la prima volta ) la Juniores ha un organico in cui figurano ben 9 rutiglianesi in squadra. Per noi questa partita ha sicuramente un valore speciale e diverso rispetto alle altre, ma anche gli altri miei compagni sono concentratissimi. C’è tanta voglia di dimostrare il nostro valore. Non vedo l’ora che arrivi sabato anche perché avrò modo di confrontarmi , da avversario, con quelli che l’anno scorso erano miei compagni di squadra.

 

Che gruppo hai trovato qui nella Juniores? Sentite di aver “addosso” l’etichetta di chi deve ripetere la splendida stagione scorsa o lavorate tranquillamente per ottenere risultati positivi?

Come detto in precedenza, qui ho trovato un gruppo valido e al contempo motivato. Ti posso dire che , allenamento dopo allenamento, lavoriamo in totale tranquillità dando il massimo per ottenere i migliori risultati possibili. A differenza di altre squadre, siamo un gruppo giovane ma posso garantire che ci faremo valere.

 

Ti lascio carta bianca per qualsiasi altra dichiarazione.

Si, grazie. Invito la gente di Rutigliano a venirci a vedere e supportarci. Un derby è pur sempre un derby!

 

MICHELE RUBINO