Giovedì 24 Ottobre 2019
   
Text Size

L’avventura di Marzialmente al 'Torino Jiu Jitzu Challenge'

Jiu Jitzu Rutigliano


I sei ragazzi di Andrea Moresca si fanno valere nella nona competizione torinese

Nuovi ottimi risultati nel campo del Brazilian Jiu Jitstu. Rutigliano si dimostra ancora una volta capace di raggiungere le vette in questa arte marziale che ha da poco fatto il suo esordio nel panorama sportivo Italiano.

Si sono tenute il 20 febbraio, infatti, le gare del Torino Jiu Jitsu Challenge (TJJC). La competizione piemontese, giunta quest’anno alla IX edizione, ha visto confrontarsi 700 atleti su 8 tatami. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati dell’Arte Suave.

Immancabile la presenza della associazione Marzialmente di Rutigliano, preparata per l’evento da Andrea Moresca. Per Marzialmente, si sono scontrati sul tatami torinese 12 atleti, la metà dei quali allenati direttamente dal maestro Andrea Moresca. Miki Disciglio, Alberto Santoro, Sabino Settanni, Sabrina Cacciapaglia, Maria Fassio e Margherita Antonelli i sei fighters rutiglianesi che hanno preso parte al TJJC.

Jiu Jitzu premiazione Rutigliano

Maria Fassio si è classificata al secondo posto nella categoria cinture bianche adulti (-74 kg); Margherita Antonelli, già vincitrice al Bari Challenge si classifica terza in categoria cinture bianche adulti (+74 kg), una sfida in handicap già in partenza, avendo dovuto affrontare, per scelte tecniche, atlete con caratteristiche fisiche di gran lunga superiori alle proprie.

Per la categoria maschile, conquista un ottimo terzo posto Sabino Settanni, ora cintura blu dopo gli incredibili risultati e due anni di gavetta in cintura bianca. Settanni ha dovuto misurarsi in una categoria composta da un totale di 16 atleti (cinture bianche -64kg), perdendo in semifinale proprio contro il vincitore di categoria.

I sorteggi, purtroppo, non favoriscono Miki Disciglio, Alberto Santoro e Sabrina Cacciapaglia che, al primo turno, incontrano i vincitori di Categoria.

I prossimi eventi in programma sono l'International Roma Open, organizzato direttamente dalla IBJJF (la federazione internazionale di Jiu Jitsu brasiliano), e il Napoli challenge organizzato dalla UIJJ, previsto per maggio. Di certo non mancheranno ottimi risultati per un gruppo in continua crescita che sta diventando punto di riferimento per l'Arte Suave e per la preparazione specifica degli sport da combattimento del sud barese.

Jiu Jitzu Rutigliano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI